Area Pordenone, ecco i referenti

Comincia a prendere forma il progetto Area Pn. Un idea che si sta sviluppando soprattutto grazie al contributo di persone che, oltre a condividere una strada comune con la Lcfc, si stanno impegnando nel proprio territorio per far decollare il nuovo campionato. In quest’ottica il Consiglio direttivo del 31/07  ha nominato i referenti del nuovo campionato territoriale della destra Tagliamento:  Luca Canciani, Remo Chiaradia, Dennis Facchin e Igor Polo Friz. A questi ragazzi, capaci da subito di mostrare entusiasmo, passione, competenza  e coinvolgimento,  gli auguri di buon lavoro.

 

 

 

 

 

 

 

Le interviste impossibili: FIFA vs Coppa Disciplina

Associare i risultati sportivi a un comportamento corretto non è utopia. La Lega Calcio Friuli Collinare persegue da sempre i valori  legati alla Coppa Disciplina, istituto imprescindibile rispetto alla propria attività. Anche la FIFA  ha voluto dare un segnale, purtroppo apprezzato da pochi, relativo ai  valori fondanti dello sport come correttezza e lealtà sportiva.

Continua...

Importanti modifiche normative

Come anticipato nel precedente articolo, il primo Consiglio direttivo del nuovo mandato di Daniele Tonino ha deliberato le modiche alla Normativa che entreranno in vigore la prossima stagione. Molte variazioni sono conseguenti alle proposte pervenute dalle associazioni negli incontri di inizio anno, altre vengono dal Consiglio e sono decisamente innovative.

Continua...

Il nuovo Consiglio elegge le cariche e si conforma al GDPR

Primo Consiglio direttivo dopo l’elezione a Presidente di Daniele Tonino. Sul tavolo alcuni argomenti importanti come le nomine delle varie cariche istituzionali,  l’adeguamento alla nuova legge sulla privacy e alcune modifiche normative rilevanti che trattiamo in un altro articolo.

Continua...

Assemblea 5 luglio, la fotogallery

Tonino al secondo mandato

Giovedì 5 luglio scorso, presso l’auditorium di Povoletto, si  è tenuta l’Assemblea elettiva della LCFC. I rappresentanti delle associazioni e i delegati del settore arbitrale hanno riconfermato Daniele Tonino alla massima carica.

L’Assemblea è stata preceduta dalle premiazioni delle squadre vincitrici la Coppa disciplina, dei campionati Friuli Collinare c11, Friuli Collinare c5 e “Geretti” over 40, di quelle promosse durante la scorsa stagione e dei capocannonieri.

La relazione di Daniele Tonino sul mandato appena concluso ha aperto i lavori istituzionali. Il Presidente ha evidenziato il sostanziale rispetto del programma e alcuni grandi risultati ottenuti, come la modifica della normativa nazionale sui defibrillatori. Ha rilevato come i dirigenti delle associazioni siano oggi chiamati a una maggior impegno, anche in considerazione delle responsabilità che derivano dalla normativa nazionale e dai regolamenti del CONI. Ha inoltre invitato tutti a essere innovativi, come lo è stato il progetto Calcioxenia. E infine ha sottolineato la grande trasparenza della LCFC che consente a tutti i soci di accedere a ogni dato e informazione della nostra Associazione.

Chiusa la relazione si è entrato nel vivo dei lavori istituzionali con la nomine, nell’ordine,  del Presidente dell’Assemblea (Giampaolo Bertoli) e dei componenti la commissione elettorale. Espletate queste votazioni Bertoli ha ricordato che l’unica candidatura alla Presidenza è quella proposta da Daniele Tonino, che prevede come consiglieri i seguenti soci: Paolo Comini, Fabrizio Pettoello, Luca Arsellini, Adriano Cantoni, Bruno Marcuzzi, Carla Pascutti, Andrea Peressoni, Renzo Rossi, Roberto Valerio, Ivan Zanello, Paolo Zorattini. Bertoli ha fatto presente che in caso di unica candidatura, la votazione è effettuata con voto palese per alzata di mano e sono eletti i  Consiglieri iscritti nella lista costituente il Consiglio direttivo presentato dal presidente eletto. Bertoli ha quindi proposto all’Assemblea di votare il Presidente e il Consiglio direttivo composto dai nominativi indicati nella lista. La votazione ha eletto Daniele Tonino come Presidente e il Consiglio direttivo composto dai nominativi indicati nella lista con  187 voti favorevoli, 2 astenuti e 0 contrari. Ricordiamo che erano presenti 181 associazioni ( su 224), 8 delegati del Settore arbitrale (su 10) e 0 del Settore disciplinare (su 1) per un totale di 189 voti su 235.

Conclusa la parte burocratica Pettoello ha presentato il nuovo campionato territoriale nella destra Tagliamento, che si chiamerà Area PN.  Ha ricordato che le squadre  Campionato pordenonese Amici del Calcio hanno scelto di entrare a far parte della LCFC dopo aver valutato le proposte della FIGC e di alcuni Enti di promozione sportiva.  La LCFC ha proposto il mantenimento delle regole del precedente campionato, per dare una segnale di rispetto della storia trentennale dell’organizzazione pordenonese. In seguito tali norme andranno tendenzialmente a uniformarsi con quelle della LCFC, con qualche differenza giustificata dalle peculiarità territoriali, come avviene per la Carnia. Pettoello ha infine sensibilizzato le squadre della LCFC che si trovano nel territorio ad aderire al nuovo campionato.

Peressoni ha presentato l’innovativa e apprezzatissima App della LCFC che si può scaricare dagli store Android e Apple e che darà la possibilità ai tesserati di essere sempre aggiornati su tutta l’attività amatoriale.

Tonino: libertà, coraggio, passione

Daniele Tonino, non essendoci liste concorrenti, si avvia verso il suo secondo mandato. Subentrato a Corrado Lunetta, durante il suo primo triennio ha trovato parecchie perturbazioni gestionali da superare, una su tutte la   “tempesta” che avrebbe potuto mettere in crisi l’organizzazione di molte associazioni (leggasi  l’obbligo dei defibribillatori).

Continua...

Grande novità, apre il campionato pordenonese Area PN

Grandi novità in casa Lega Calcio Friuli Collinare che annuncia l’apertura di un campionato della destra Tagliamento. Si chiamerà Area PN e vedrà impegnate circa 20 formazioni a cui potrebbero aggiungersi delle altre. Il campionato sarà presentato ufficialmente in occasione dell’Assemblea elettiva del 5 luglio. Ma andiamo con ordine.

Continua...

San Daniele, La Rosa e Medea, l’ultimo ballo delle vincenti

Con la quinta giornata della seconda fase il campionato Geretti chiude i battenti. Campione per la stagione 2017/2018 è il San Daniele che già nella scorsa giornata aveva conquistato la matematica certezza del titolo. Di questa vittoria parla Roberto Patriarca, dirigente del San Daniele: “La nostra è stata una vittoria meritata direi, con una giornata di anticipo. Sicuramente anche questa nuova formula che premia l’andamento di tutto il campionato e non solo della fase finale ci è venuta incontro. E’ mancato forse il fascino della finale però, come è successo proprio a noi l’anno scorso, anche andare a giocare la finale con diverse defezioni lascia l’amaro in bocca. Parlo da vincitore ovviamente ma sono stato contento dell’anno e della nuova formula. Certo poi bisogna anche vincere le partite e qui devo fare innanzitutto i complimenti alla dirigenza che ha saputo creare un gruppo di giocatori che fossero innanzitutto disponibili. Abbiamo preferito avere una rosa che garantisse la propria presenza sempre piuttosto che avere quattro o cinque fenomeni che si presentano solo alle ultime partite. Siamo stati lungimiranti in questo e siamo stati premiati, anche perché i giocatori che poi sono scesi in campo non erano certo scarsi, anzi hanno mostrato il loro valore lungo tutta la stagione”. Intanto è sceso in campo il Milan Club S.Vito Tg che ha disputato un’ottima seconda fase, vincendo pure l’ultima partita contro lo Spilimbergo. Sotto i riflettori per l’ultima volta della stagione, Massimo Tracanelli del S.Vito regala ai suoi una buona prestazione impreziosita da una doppietta che va ad incrementare il bottino stagionale del capocannoniere del campionato, 26 le reti in tutta l’annata. Nel S.Vito vanno in gol anche Bellinato, Lotto, Mazzolo, Nadalin e Serafin, per una prestazione di squadra da sette reti. Lo Spilimbergo ne segna invece tre, due con Cesaratto e una con Faion. Dimensione Giardino e OverSangiorginaUd non si fanno male e si accontentano di un pareggio che toglie entrambe le formazioni dai giochi per la retrocessione. Miconi realizza la rete casalinga della Dimensione mentre Zoffi segna l’unica rete ospite. A non salvarsi sono gli Amatori Manzano, condannati oltre che dal pareggio citato in precedenza, anche dalla vittoria degli Warriors sul Premariacco, raggiunta grazie alle reti vincenti di Louhenapessy (2), Bianchin e Daniele e Mauro Lancerotto. Solo Di Prima trova, per due volte, la via del gol nel Premariacco.

La Rosa condanna il Carnia United a rimanere nel girone Purgatorio dopo la vittoria nello scontro tra le due squadre, giocatosi in questa ultima giornata di campionato. Nonostante la doppietta di Piazza e la rete di Clapiz il Carnia United non è riuscito a prevalere sulla Rosa, trascinata dai gol di Macuglia (2), Francioni, Sandrin e Trevisan. Pierpaolo Fagotto fa per noi un bilancio di questa vittoriosa stagione della Rosa, squadra per cui è dirigente: “Abbiamo disputato un bellissimo campionato ovviamente, impegnativo per certi versi vista la mancanza di qualche giocatore in qualche partita. Ci aspettavamo forse un girone più difficoltoso ma nonostante ciò ci ha fatto comunque crescere. Ora ci aspetta una nuova avventura dove affronteremo squadre già titolate. Il nostro obiettivo è già chiaro, la salvezza. Faccio i complimenti alla squadra, ha prevalso il collettivo sempre e mai il singolo. I complimenti vanno anche a mister Carturan, molto bravo nella gestione del gruppo. Un plauso infine anche alla dirigenza che, oltre a non aver mai fatto mancare nulla ai nostri ragazzi, si è sempre impegnata per fornire alle squadre avversarie un servizio come si deve. Da noi, come dico sempre, tè caldo, chiosco e terzo tempo non mancano mai!”. Folgore Over 40 e Al Sole 2 salutano il campionato con un pareggio che accontenta entrambe le formazioni, tutte e due ancora a secco di punti nel gironcino prima di questa partita. Brushtulli e Fabris realizzano le due reti della Folgore mentre Romiti e Snidero rispondono per l’Al Sole. Nel girone B2 il CRSF Versa vince la partita di consolazione contro la Climassistance, visto che entrambe le formazioni sono retrocesse nel girone Paradiso. Nel Versa i marcatori sono Malagnini, Misisgoi, Vaccaro e Milia, quest’ultimo autore di una doppietta. La Climassistance trova il gol con Tomat e con una autorete a favore. Bottosso & Frighetto e Amasanda 86 non vanno oltre al pareggio nella loro ultima uscita stagionale. Battel e Pezzella sono gli autori dei gol casalinghi del Bottosso mentre Andreutti e Tambosco marcano i gol ospiti.

Finisce 1-1 tra Over Tricesimo e ASD Calcio Medea, le due formazioni protagoniste, oltre che già promosse, del girone Paradiso. Fanti e Bergomas realizzano rispettivamente le reti per le due compagini, col secondo che grazie a questa marcatura si laurea capocannoniere del girone. Papaiz e Venier regalano alla Brigata Brovada la prima vittoria nel gironcino, ottenuta contro il Feletto ’90 Sottocastello che ha trovato il gol solo con Grillo. Nel girone C2 La Fortezza vince a tavolino la sfida contro la Virtus Udine 93, mantenendo il primato del gironcino. Vittoria esterna invece quella del Buja Millennium che, nella sfida col Portover, strappa i due punti in palio grazie al gol di Antoniutti.

Si può far festa a San Daniele, è titolo!

Tempo di verdetti e di vincitori nel campionato Geretti, sicuramente lo è nel girone Inferno dove il VG San Daniele, dopo il successo sul Cerneglons e la sconfitta del Ziracco Calcio, si è laureato campione, otto anni dopo l’ultima apparizione sul gradino più alto del podio. Per superare il Cerneglons sono servite le reti di Degano, il miglior marcatore stagionale dei neo-campioni con 12 reti,

Continua...

Tricesimo e Medea già promossi

Questa terza giornata giocata nel girone A1 si preannunciava come decisiva per le sorti della classifica finale. Infatti mentre il Ziracco Calcio, pretendente più che credibile al titolo finale, ospitava il Cerneglons, formazione che si sta comportando egregiamente in questa fase, il San Daniele giocava a Spilimbergo per rimanere in testa al gruppo, sperando magari in un inciampo del Ziracco.

Continua...

Nuova fase, vecchio Montina: quattro gol al Premariacco

Si è finalmente aperta la seconda fase del campionato Geretti, fase decisiva per l’assegnazione del titolo, per le promozioni e per le retrocessioni. Ogni girone è stato suddiviso in due gironcini, composti in base al piazzamento raggiunto nella prima fase che ha avuto termine due settimane fa. Il girone A1, composto dalle prime cinque formazioni del girone Inferno, è stato inaugurato dalla sfida tra Milan Club S.Vito Tg e Cerneglons, terminata con un pareggio per 2-2.

Continua...