A Ravascletto il raduno del settore arbitrale

È ancora estate, ma metereologicamente la due giorni di Ravascletto (7 e 8 settembre) ha presentato uno scenario decisamente autunnale per il gruppo arbitrale delle LCFC, pronto a radunarsi ancora una volta all’Hotel Sportur, abituale sede del “ritiro” conviviale di prestagione. Ne abbiamo parlato con il responsabile del settore Bruno Marcuzzi.

Quali gli obiettivi del raduno?

Sono molteplici: creare un momento di aggregazione, condividere e discutere alcune criticità, cercando nel contempo di migliorare alcuni aspetti delle performance arbitrali, ottenere un convivio per rendere ancora più coeso un gruppo che mette passione e amicizia ma vuole anche cercare di essere più professionale possibile.

C’è stata partecipazione?

Devo dire che abbiamo passato due giorni – nonostante si sia iniziato a lavorare sulla parte atletica e ci si sia confrontati su parecchi aspetti tecnici – in un clima di festa reso possibile anche dalla presenza di mogli e familiari, dalla squisita compagnia della Puzzoli’s band (da anni al nostro seguito) e dalla visita di alcuni Consiglieri e del Presidente della Lcfc Daniele Tonino. Direi che la partecipazione, nel complesso, è andata oltre le aspettative.

Quali sono i temi affrontati?

Sappiamo, inutile negarlo, che uniformità di giudizio non ci sarà mai, e quindi bisogna lavorare per limitare il più possibile gli errori. Che ci possono essere, ma che devono essere affrontati con serenità, cercando di mantenere con i tesserati un dialogo sereno e costruttivo. Il mio discorso e quello del Presidente hanno voluto centrare queste situazioni.

C’è qualcuno che vuoi ringraziare?

Certamente tutti i presenti per la partecipazione alla attività collaterali proposte (visita al museo della Carnia, tombola ecc), alle autorità locali, allo Sportur, ai dirigenti della Lcfc intervenuti ma soprattutto all’organizzatore principe di questo evento, Dino Lodolo.

Prossimo appuntamento per il settore?

La riunione del 24 settembre. Lì aspetto gli arbitri in massa!

 

 

CFC5: Rovedo stellare, sette reti per far volare il Putra

La Coppa Friuli C5 giunge alla penultima giornata della prima fase: dai due gruppi da quattro squadre ciascuno usciranno le semifinaliste per la vittoria finale. Nel Girone A è colpo a sorpresa del San Daniele che, in casa, sorprende il leader del tabellone Passons Calcio a 5, trovando in Capuano e Fabio Iengo le triplette decisive, alle quali si aggiungono le reti di Carlo Iengo e Passon.

Continua...

CFC5: Putra e San Daniele, una poltrona per due

Il  Passons Calcio a 5 (gir A) ha già un piede in semifinale. Un percorso netto lungo tutte le partite del girone che hanno aperto la strada anche alla vittoria di giornata, quella contro il NO al Putra Moderato. Quest’ultimo nulla ha potuto contro i locali, caparbi nel cercare una rete trovata in tre occasioni con  Spangaro, in  due con Valeri e Bearzi, oltre che Varutti e Sanna. A nulla sono valsi gli sforzi sotto rete firmati da Rovedo (2), Amoroso e Plos per un No al Putra che ora, se vuole mantenere la possibilità di guadagnare il passaggio del turno, dovrà giocarsela contro il C5 San Daniele. Un vero scontro diretto in programma nelle prossime due settimane. 

Continua...

FC5: Forgjarins promosso, Candoni (Viola) re dei bomber

Con tutti i verdetti già scritti prima di questa ultima giornata, il Girone A di Prima Categoria termina con il successo del San Daniele e il secondo posto che vale la promozione per i Forgjarins. Per questi ultimi, a degna chiusura di una campagna decisamente positiva, arriva la vittoria sui BastardiSenzaGloria grazie alle triplette di Quarino e Nicola Quas, dalla doppietta di Alessandro Quas ed al gol di Membreno.

Continua...

FC5: Pertegada fa festa, Pellizzoni 10 in pagella!

Titoli di coda anche per il Girone B di Prima Categoria, vinto con ampio anticipo dall’Highlander Torriana. Alle sue spalle, però, ci si è giocati fino alla fine la seconda posizione, ultimo piazzamento valido per la promozione in Eccellenza. La volata se l’è aggiudicata il Pertegada, che è riuscito a spuntarla sui rivali dello Sporting Evergreen e del Paris Sangiorgin.

Continua...

FC5: Tresesin formato Real, salva l’ABS.

Dopo 26 giornate si è concluso il girone d’Eccellenza del calcio a 5, e si è compiuto il destino del Real Tresesin che termina il campionato al primo posto con 38 punti. Per conquistare l’ambito titolo il Tresesin ha dovuto difendersi dagli assalti della Taverna Maiero prima e della Bombonera poi: sforzi coronati da successo, e ribaditi anche nel turno conclusivo del campionato.

Continua...

FC5: Forgjarins, manca un passo; Adorgnano che vittoria!

A un passo dal capolinea il girone A di Prima Categoria, vinto nettamente da quel San Daniele che saluta tutti conquistando un’ultima vittoria sul campo dell’Attimis Calcio. La doppietta di Contardo, assieme ai gol di Del Negro, Parrino, Stazi, Stefanescu e Venuto è determinante per superare l’opposizione locale che manda in rete D’AgostinoMicco, Verona e Vizzutti.

Continua...

FC5: Real Tresesin, ormai è fatta!

Sembra ormai tutto apparecchiato per il Real Tresesin (foto), ormai quasi certo di aver vinto il girone di Eccellenza C5 dopo i due punti decisivi incassati in casa contro la Taverna Maiero, sconfitta anche grazie a due sigilli di Missio. I 36 punti in classifica – e l’ottimo punteggio in coppa disciplina – consentono dunque al Tresesin di non doversi preoccupare troppo della principale inseguitrice, La Bombonera, che, nonostante il successo in questa penultima giornata, rimane ancora distante due lunghezze.

Continua...