Prima Divisione: tre volte Godeas e lo Jalmicco corre. A inseguirlo c’è il Palut Prissinins

Prima Divisione: tre volte Godeas e lo Jalmicco corre. A inseguirlo c’è il Palut Prissinins

Gran bella sfida di vertice quella tra Jalmicco e Palut Prissinins che, a colpi di vittorie, si contendono la prima piazza. Se il Palut supera di misura gli Highlander con il sigillo di Daniele Colautti e mantiene la seconda piazza, non si fa attendere la risposta dello Jalmicco che, dopo una partita spettacolare, riesce a domare un Atletico Pertegada, a segno con Antonio Centis, Maurizio Cervesato, e Massimiliano Brucoli, che ha dimostrato grandi qualità ma ha ceduto nel momento topico dell’incontro. Sotto di due gol lo Jalmicco, nella ripresa, cambia  marcia. Merito anche grazie alla scossa data da mister Paviotti che, nell’intervallo, cambia assetto tattico e sblocca mentalmente i suoi ragazzi. Alla fine, dopo una sfida giocata a viso aperto con grandi ribaltamenti di fronte, è lo Jalmicco a mettere in cascina i due punti e a saldare la prima posizione. Un 4-3 frutto di una grande prestazione di tutta la squadra ma in particolare del “man of the match” Denis Godeas, autore di una tripletta. Per la cronaca il gol decisivo, su rigore, è trasformato da Paolucci. 

“La gara è stata davvero spettacolare – racconta Stefano Birri.  L’importanza della posta in palio, il clima fresco della serata, il campo con l’erba appena tagliata sono stati gli ingredienti perfetti per motivare entrambe le squadre. Hanno corso e lottato su ogni pallone con il giusto agonismo degno di una fase finale del campionato.
I tanti gol poi hanno fatto vivere alle persone presenti in tribuna un susseguirsi continuo di emozioni. La vittoria dello Jalmicco è meritata, ma anche il Pertegada avrebbe meritato di non tornare a casa a mani vuote.
Due gli aspetti determinanti per far pendere la bilancia dalla parte dei ragazzi di mister Paviotti. La presenza di Denis Godeas,  che ha realizzato una splendida tripletta, e l’espulsione di Cervesato tra gli ospiti a metà ripresa. Da sottolineare infine il piacevole clima del post partita al chiosco con la presenza di entrambe le formazioni e del bravo arbitro Rizzuni”.

Print Friendly, PDF & Email
We have placed cookies on your computer to help make this website better. Read the cookies policy
yes, I accept the cookies