Over 40: Cerneglons e Oleg Stegnjaja, binomio vincente

PARADISO

Non è bastata la doppietta del sempiterno Nevio Millia, 47 anni e non sentirli, al CRSF Versa per battere il Climassistance e tenere il passo del terzetto davanti, ormai in fuga in classifica.

La squadra isontina frena infatti 3-3 nel match casalingo contro gli udinesi, trascinati dalle reti di Facja, Muraro e Serafini, e si mangia le mani per l’occasione perduta: c’era infatti l’opportunità di salire a quota 6 punti, appena dietro i soliti Gjanes (8) ed il duo Amatori Farra e Folgore Over 40 (7). Ma la partita contro Bassi e compagni si è dimostrata più ostica del previsto: non è servita a granché la doppia gioia del bomber ex bandiera del Lucinico, che sale così a quota 6 reti in testa alla classifica marcatori, unita al sigillo di Misigoi.  Il Climassistance ha venduto cara la pelle e ha portato a casa un meritato punto. Tutt’altra musica invece per le altre squadre di vertice, che hanno letteralmente passeggiato in questa quarta giornata. Spicca il terrificante 7-0 della capolista Gjanes al malcapitato Buja Millennium: sei diversi marcatori a referto, a testimonianza della variegata qualità a disposizione di mister Caiati, con il solo Susca a segno due volte, mentre per Cutrino, Durante, Fanna, Graniglia e Loro c’è stato un sigillo personale. Occhio, però, perché dietro anche Farra e Folgore non scherzano: i blucerchiati regolano i Brigata Brovada con un sonoro 5-1 anche se nel primo tempo la partita era stata equilibrata, coi gol di Cescutti per i padroni di casa e di Bertossi per gli ospiti. Nella ripresa, però,  i farresi calano il poker con la doppietta di Cescutti su rigore e quella tutta spettacolo di Clapiz, prima che sia Pignolo a chiudere i conti. Tennistico invece il 6-1 con cui la Folgore demolisce la Virtus Udine 93: grande protagonista Di Blas, autore di una magnifica quaterna.

INFERNO

E alla fine, lo Ziracco trovò chi sapesse fermarlo. Un po’ come la kryptonite per Superman, il Depover si è dimostrato un ostacolo insuperabile per la prima della classe, al primo pareggio stagionale dopo tre vittorie consecutive. Il 2-2 di Tavagnacco porta le firme di Strukely e Zovatto tra i padroni di casa e di Bodigoi e Bonafin tra gli ospiti, rimasti sorpresi dalla dinamicità messa in campo da un Depover che sale così a quota 3 punti. Dietro alla battistrada, invece, si è formato un terzetto: Billerio Magnano (1-1 contro il Vg San Daniele), Warriors (1-0 agli Over Gunners 95) e Asd Calcio Medea, caduto a sorpresa 2-0 sul campo dell’Apd Cerneglons, trascinato dalla doppietta di un incontenibile Oleg Stegnjaja.

Matteo Femia

Print Friendly, PDF & Email