OSTERIA BENEANDANTI – FELETTIS UNITED c.5 1 – 2

Articolo pubblicato sul sito: FELETTISUNITED C.5

Big-match alla Bombonera dove i ragazzi di mister Bergagna sono ospiti dell’imbattuta Osteria Beneandanti. I padroni di casa 5 vittorie e 4 pareggi, con una gara ancora da recuperare, non nascondono le proprie ambizioni, lo United dal canto suo è con pieno merito parte del quartetto di testa e non ho nessuna intenzione di scendere dal treno. La gara è avvincente sin dai primi minuti, giocata con intensità, nonostante i ritmi non elevatissimi e condita da numerose giocate di qualità. Il Felettis si difende con ordine, senza rischiare e si rende pericoloso in ripartenza sfruttando le doti di Alessandro che salta con facilità il proprio difensore creando superiorità numerica e pericoli per l’estremo difensore De Matteo. La gara si sblocca al sesto minuto, Alessandro parte in velocità e serve su un piatto d’argento il pallone a capitan Burlon che non ha difficoltà a depositarla in rete. La reazione dei padroni di casa non si fa attendere e dopo due ottimi interventi di Linza è Bencardino a trovare il pari: numero sulla fascia destra che lascia di stucco Dilena, finta sull’estremo difensore in uscita e palla in rete. Tutto da rifare per lo United, ma è un Alessandro incontenibile a ribadire la supremazia ospite, azione personale e diagonale vincente per l’ 1 a 2 con cui si chiude la prima frazione di gioco. La ripresa è una serie continua di emozioni e ribaltamenti di fronte con i padroni di casa vicini al pari e il Felettis che in ripartenza spreca più volte la palla per chiudere il match, complici alcuni ottimi recuperi difensivi e alcune ottime parate dei due portieri. A tre dal termine l’episodio che avrebbe potuto cambiare le sorti dell’incontro, Lanzilli riceve spalle alla porta subito dentro l’area e con malizia trova il rigore appoggiandosi a Clocchiatti. Episodio dubbio, ma Linza decide di chiudere la saracinesca, nonostante una caviglia malconcia rimastagli sotto il corpo nell’intervento precedente, rimane fermo sino all’ultimo, induce l’avversario a cambiare angolo di tiro, la palla finisce sul palo interno gli carambola in testa e con l’aiuto di Orso in copertura si salva in calcio d’angolo. Nel finale lo United addormenta l’incontro trovando una vittoria importantissima per la classifica e per l’autostima di un gruppo che ha ancora margini di miglioramento.

Print Friendly

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php