OVR40: Fatale fu il derby, Amatori Farra K.O.

PARADISO

E alla fine fatale fu il derby. Gli Amatori Farra cadono per la prima volta in stagione, e a riuscire in quell’impresa mancata una settimana prima dai rivali Gjanes sono i cugini della Fortezza che si impongono per 2-0 grazie ai gol di Coradazzi e Ripellino. La vittoria permette ai sagradini di issarsi in terza posizione, riaprendo ogni gioco per il primato, visto che ora la vetta è lontana solo 5 punti e che gli stessi Gjanes hanno fallito l’occasione di agganciare in vetta i blucerchiati: a Cividale finisce infatti solo 1-1 contro gli Over D&G, a testimonianza di come non si tratti certo del momento di forma migliore per Debegnach – comunque il migliore dei suoi, col gol che ha permesso di tenere almeno il punto – e compagni. In generale nel girone Paradiso non è stata giornata di grandi goleade, fatte salve un paio di eccezioni: FolgoreValanghe finisce infatti a reti bianche, anche perché tra gli ospiti mancava uno dei due re della classifica cannonieri, Gervasi, mentre Martarello non è riuscito ad imprimere la sua firma sul match. Nella sfida sul fondo della classifica a prevalere è invece la Virtus Udine, che demolisce per 3-0 a domicilio un Buja Millennium che in tutta questa stagione ha conosciuto solo sconfitte. I gol però si sono visti eccome in Coop PremariaccoVersa, con gli ospiti corsari con un rotondo 4-0 in cui il ruolo di trascinatore lo ha avuto Misigoi, autore di una doppietta, mentre ClimassistanceBrigata Brovada, match di centro classifica, premia i padroni di casa con un pirotecnico 3-2 in cui a fare la differenza è la doppietta di Muraro.

INFERNO

Voce del verbo “frenare”. È questo il minimo comun denominatore che unisce le prime tre della classifica in una giornata, quella post San Valentino, in cui forse Vg San Daniele, Billerio Magnano e Cerneglons si sono fatti prendere un po’ troppo dai buoni sentimenti regalando punti ai rivali come fossero dediche d’amore. E così ad approfittarne è soprattutto il Calcio Medea, che batte 2-0 l’ex prima della classe Billerio grazie ad un super Ivano Milan (doppietta per l’ex bandiera del Monfalcone) e aggancia il treno della vetta, ponendosi a pari punti con un Cerneglons che non va oltre l’1-1 proprio contro le Vecchie Glorie San Daniele nel big match di giornata che porta le firme di Piu da una parte e Greatti dall’altra. La classifica così recita Vg 15 punti, Billerio 14, Cerneglons e Medea 13. Tanto, tantissimo equilibrio come ormai è la consolidata certezza in un campionato che non ne vuole sapere di trovare una regina. Per non essere da meno, poi, anche la più immediata inseguitrice di questo quartetto, lo Ziracco quinto a quota 12, non va oltre il pareggio sul campo dei Warriors: il 2-2 finale è scritto dalle reti di Bianchin e Lancerotto per i padroni di casa e di Blasutto e Bodigoi tra gli ospiti. Ma la X più roboante arriva dal campo di Cervignano, dove La Rosa impatta col Tricesimo addirittura per 4-4: mattatori Tomat e Prosperi, autori di una tripletta a testa. Chiudono il quadro di questo turno due risultati diametralmente opposti: da un lato lo scialbo 0-0 tra Dimensione Giardino e Carnia United, dall’altro il tremendo 7-0 con cui il Depover di uno scatenato Visentin (tripletta, ma anche Caricchia coi suoi due gol si dimostra in gran giornata) umilia gli Over Gunners 95, ora ultimi proprio coi carnici.

Matteo Femia

Print Friendly, PDF & Email