FC5: Forgjarins, è tutta un’altra storia

ECCELLENZA

Chiamateli Ammazzagrandi. I Forgjarins di queste ultime due settimane sono letteralmente un’altra squadra rispetto a quella vista sino ad inizio dicembre: prova ne è il doppio risultato di rilievo ottenuto prima contro i battistrada Highlander Torriana, fermati con un clamoroso 5-5 in quello che era un testacoda, e poi con il colpo da manuale contro il Passons, altra grande del torneo a cui non bastano i due sigilli del solito Bearzi, battuto 5-3 grazie alle prove maiuscole in zona gol di Garlatti (tripletta per lui) e Vallata (doppietta).

E così in un paio di settimane Cenerentola ha ritrovato la scarpetta, o meglio, il bandolo della matassa, ed ora è un cliente scomodissimo per tutti: la classifica sorride (i biancoblu hanno raggiunto quota 4 punti lasciando l’ultimo posto nelle mani dello Sporting Evergreen) e si candidano a sorpresa della seconda metà di stagione. Ma come si spiega questa metamorfosi improvvisa? “Per varie problematiche di lavoro e concomitanze sfortunate – spiega il presidente dei Forgjarins Igor Colettiabbiamo affrontato le prime giornate con diverse assenze. Abbiamo addirittura giocato alcune partite senza portiere. In queste ultime gare invece eravamo al completo e siamo riusciti a mettere in campo delle buone prestazioni. Aver poi giocato in casa – conclude – ci ha agevolato“. Il ko del Passons lancia così in fuga il duo Highlander Torriana – Taverna Maiero: i gradiscani hanno ragione a fatica del Talmassons per 6-5 salendo a quota 16 mentre i blaugrana restano ad un punto di distanza regolando per 6-3 lo Sporting Evergreen (mattatore il solito Enrico Maiero con una roboante quaterna). A quota 12 il Passons viene invece raggiunto dal New Team Lignano, vincente per 5-2 sulla Bombonera. Positiva anche la prestazione del San Daniele, che supera 3-2 l’Aquileia e lo aggancia a quota 8.

PRIMA CATEGORIA

Nel girone A non mancano i colpi di scena al vertice. Il No al putra moderato infatti mantiene la vetta solitaria per una sola settimana: il 6-6 con cui, nel big match di giornata, viene frenato in casa dal Gbn Futsal di un immenso Tosone (cinquina per il bomber) permette infatti al Boca Juniors Risano di agguantarlo in vetta, sebbene con una partita giocata in più, grazie al messicano 4-3 sul Real Sella, match nel quale il grande protagonista è stato Favero con la sua triplice firma sul tabellino. Ad un punto dalla coppia di testa, oltre al sopraccitato Gbn Futsal, ecco anche il Lignano Futsal, che conquista Codroipo con un combattuto 5-4 in cui Tavian è il man of the match con la sua tripletta; ma il premio di Mister Continuità se lo aggiudica senza dubbio Mosangini, sempre in gol nelle nove gare sin qui disputate dai rivieraschi. Continua invece il precipizio dei Banana Five, sconfitti 10-7 e superati così in classifica dal Paris Sangiorgin di un irresistibile Riitto (quaterna per lui).

Anche nel girone B c’è una coppia in testa. È quella composta da Asd Viola e Paluzza, che viaggiano a braccetto anche nei risultati della settimana: il team di Villa Santina regola infatti con personalità il Taboga per 9-7 grazie alla prestazione monstre di Barba, autore di qualcosa come sei reti.  Il Paluzza invece supera a domicilio proprio i cugini dell’Asd Viola,  i Bastardi Senza Gloria, per 8-4. Dietro di un punto non mollano la presa Attimis e Pagnacco: D’Agostino (tripletta per lui) e soci hanno la meglio sull’Olimpica Passons per 8-5, mentre Ferrari trascina i suoi al successo con una doppietta nel 4-3 in cui resta a bocca asciutta la Polisportiva Lizzi.

Matteo Femia

Print Friendly, PDF & Email