FC5: Cumin, Riitto e Wembolowa, è festa del gol

ECCELLENZA

Una Taverna Maiero da 4×4…16. Sono questi i numeri-simbolo della tremenda vittoria da parte degli udinesi ai danni dei malcapitati Forgjarins: un match senza storia, dominato dai blaugrana dall’inizio alla fine, con il risultato al triplice fischio, 16-4, che è tutto un programma.

Letteralmente devastanti i padroni di casa, a segno con soli cinque uomini: si, perché sono stati ben tre i giocatori a realizzare una quaterna (Cabai, Sermonico e Velliscig), ai quali va aggiunta la tripletta di De Biaggio ed il sigillo di Maiero. Una prova di forza alla quale ha provato ad opporsi sull’altra sponda il solo Ficarella: tre gol anche per lui (il quarto è stato di Civino), ma va detto che la partita è stata condizionata dal fatto che i Forgjarins si sono presentati al fischio d’inizio solamente con quattro effettivi. Match decisamente più combattuto invece quello della sorpresissima di giornata: la capolista Highlander Torriana incappa nella prima sconfitta stagionale cadendo 2-1 sul campo della Gold Feet Aquileia, trascinata da Mariano e Pali. Bella partita, a detta degli stessi protagonisti, quella che ha visto il successo netto della Bombonera sul terreno dello Sporting Evergreen: sugli scudi Imazio, condottiere dei vincitori con una tripletta. L’uomo-copertina di questa settima giornata però non può che essere Michele Cumin, bomber classe 1989 del Talmassons: il suo pokerissimo è stato decisivo nel tennistico 6-3 con cui la sua squadra è andata ad imporsi a Rive d’Arcano sul malcapitato Real Madris.

PRIMA CATEGORIA

È mini-crisi per i Banana Five nel girone A. I gialloneri non riescono a tornare al successo venendo frenati in casa dal non irresistibile Real Sella, capace di imporre un 3-3 finale all’ex capolista solitaria. Assieme ai Banana, infatti, in vetta ora ci sono altre due squadre che approfittano della frenata di Arlesio e compagni: si tratta del Boca Juniors Risano, che pure non riesce a staccare tutti venendo fermato in trasferta sul 6-6 dalla Polisportiva Codroipo (da segnalare la tripletta di Martinelli tra i padroni di casa), e della new-entry Gbn Futsal, senza pietà nei confronti del Borgorosso Fc demolito con un rotondo 8-1 (doppiette di Novello e Tosone). Anche in questo girone c’è un uomo-copertina: è Christian Riitto, classe 1993, che con la sua cinquina compie metà dell’opera nel 10-3 del suo Paris Sangiorgin ai danni del Taxibar Codroipo.

In un girone B invaso dai gol, ben 57 in sole sei partite, spicca invece il primo, pesante successo stagionale dell’Olimpica Passons, sinora ancorata a zero. I granata conquistano infatti i primi due punti grazie al tremendo 12-7 imposto a domicilio al Mereto: letteralmente devastante Yangala Fils Wembolowa, l’attaccante classe 1996 degli “olimpici”, autore di qualcosa come sette gol. Un vero e proprio uragano che, se continuerà su questi livelli, potrà decisamente aiutare i compagni a risollevarsi in classifica. Davanti a tutti restano comunque Paluzza, a quota 12 dopo il 9-3 rifilato al Rojal 5, ed il duo Bastardi Senza GloriaAsd Viola, capaci di vincere rispettivamente 9-3 contro l’Attimis (in evidenza Costa, autore di una tripletta) e 5-3 in casa del Pagnacco.

Matteo Femia

Print Friendly, PDF & Email