CFC5: Passons c5, il bis è servito

Continua a sventolare alto il vessillo giallo nero del Passons c5 che, battendo il coriaceo Taboga c5, si aggiudica per la seconda volta consecutiva il titolo nella Coppa Friuli di c5.

É un’annata d’oro per il team di Matteo Gazzetta, capace di chiudere in bellezza una stagione in cui ha ottenuto anche il titolo di campione regionale nel calcio a 5 targato LCFC. Ma la finale non è stata una passeggiata: le “camisete bianche” di capitan Davide Goi, con il loro pressing asfissiante e una grande abnegazione nelle marcature, hanno dato filo da torcere ai campioni rendendo l’epilogo vibrante ed incerto fino al triplice fischio.

La sfida inizia con il Passons che prova a muovere palla per creare gli spazi dove poter cercare l’imbucata vincente. mentre il Taboga rimane attento a non scoprirsi e pronto a ripartire. I primi minuti sono quasi di studio e le occasioni vere sono poche, ma ci sono. Due su tutte: quella dopo pochi secondi dall’inizio di Stefano Sanna, ben parata da Carlo Saveri, e, qualche minuto più tardi, quella di Nicola Santarossa la cui conclusione è respinta da uno strepitoso riflesso di Alessandro Morabito. Il match decolla quando i giallo neri aprono le marcature dopo una splendida azione finalizzata da Mattia Quaino. Nemmeno il tempo di esultare, e il Taboga pareggia con una magia di Stefano De Monte, bravo a fintare il tiro, a saltare il diretto marcatore e a concludere a rete. Si gioca a buoni ritmi, c’è molto equilibrio, ed è difficile pronosticare chi potrebbe avere la meglio. Da una parte la qualità di palleggio del Passons, dall’altra la concretezza del Taboga che ha il merito di crederci anche dopo aver subito il 2-1 . Nell’arco di due minuti, infatti, complice anche qualche errore difensivo avversario, i pedemontani ribaltano il punteggio chiudendo il primo tempo in vantaggio.

Nella ripresa subito partenza veemente dei giallo neri che tra il 5′ e il 7′ effettuano il contro sorpasso grazie a Mattia Quaino e Nickolas Varutti. Ma il Taboga c’è, e la risposta non tarda: arriva da Paride Pecoraro, lesto a raccogliere un invito di Michele Venturini e ad impattare. Il gioco si fa sempre più maschio, e qualche intervento sopra le righe costringe i direttori di gara a estrarre un paio di cartellini gialli e la partita si infiamma. Il Passons riesce ad essere più lucido e, approfittando di alcune sbavature degli avversari, allunga con una doppietta di capitan Nickolas Varutti. Il Taboga però non vuole lasciare nulla d’intentato e con un forcing finale prova a riprendere la gara accorciando con Michele Venturini. Ma il cronometro è tiranno, e i tre fischi finali sanciscono la delusione dei bianchi. Esultano invece i giallo neri perchè sanno che grazie a questo trofeo potranno difendere, nella prossima stagione, il titolo regionale.

 

Passons c5 – Taboga c5  6-5

Passons c5: Alessandro Morabito, Francesco Franzolini, Lorenzo Furlano, Mattia Quaino, Luca Salmeri, Stefano Sanna, Luca Spangaro, Mattia Valeri, Nickolas Varutti. Dirigenti: Tiziano Bittolo, Alessandro Combatti, Matteo Gazzetta, Luca Scaravetti.

Taboga c5: Carlo Saveri, Michele Bianchet, Matteo Boria, Stefano De Monte, Davide Goi, Paride Pecoraro, Nicola Santarossa, Pietro Venier, Michele Venturini. Dirigenti: Alex Cargnelutti, Andrea Cortiula.

Marcatori: al 7° Mattia Quaino, al 8° Stefano De Monte, al 20° Mattia Quaino, al 21° Michele Venturini, al 22° Paride Pecoraro. Nella ripresa, al 4° Nickolas Varutti, al 5° Mattia Quaino, al 7° Paride Pecoraro,  al 12°e 13°  Nickolas Varutti, al 24° Michele Venturini.

Arbitri: Mario Rigato e Giuseppe Sivieri

Note: ammoniti  Stefano Sanna (Passons c5) e Stefano De Monte (Taboga c5)

Print Friendly, PDF & Email