CF11: Depover, buona la prima

Sedegliano. Il Depover,  alla prima partecipazione, centra il bersaglio grosso e si aggiudica il titolo di re della Coppa Friuli di c11. Opposto un ARS Galli, anch’esso alla sua prima finale, giunto all’epilogo senza alcuni suoi uomini chiave, ma comunque capace di difendersi con ordine e caparbietà.

La tenzone fila per larghi tratti sui binari dell’equilibrio ma, soprattutto nel finale, esce la maggior tecnica di un Depover che ha saputo modulare una prestazione su alte frequenze riuscendo a chiudere ogni spettro d’azione avversaria. Ma andiamo con ordine. Il primo acuto lo emette il Galli con Kevin Dalla Bona, ma l’occasione sfuma. La sfida rimane ancorata al pareggio, con le due squadre che cercano di confrontarsi con le armi a loro disposizione: grande tecnica per il Depover, freschezza atletica per il Galli. Ma non ci sono grandi emozioni, trovare la chiave tattica per rompere l’equilibrio non è facile e poche sono le vere opportunità sotto rete a parte, al 21°,  quella di Simone Bruno. Con il passare dei minuti cresce l’intensità di un match che si apre al 38° quando una perfetta punizione dal limite di Alexandro Fierro, regala il vantaggio agli uomini di Giuseppe Barile. 

Al rientro dagli spogliatoi si percepisce che il clima tattico è cambiato, e il Galli cerca di imbastire con caparbietà e orgoglio qualche azione alla ricerca di un pareggio, sfiorato al 4° da Moreno Albini  con una conclusione di poco a lato, e con un Depover sornione che bada a difendere e ad aspettare di colpire nei varchi lasciati dagli avversari che generosamente provano a spingere. É questo  il tema di una ripresa dove il team di Branco, approfittando di qualche disattenzione, abbatte il castello difensivo avversario e affonda i colpi: al 31° con Stefano Chiarandini e al 38°, su rigore, con Alberto Cantone. Per il Depover è tripudio in una manifestazione dove il suo Andrea De Agostini, che non ha giocato la finale visto che è già partito per le meritate vacanze, ottiene anche la palma quale miglior cannoniere della manifestazione grazie a 7 reti in 6 gare giocate.

Un plauso va a tutte e due le squadre che hanno saputo affrontare un impegno così importante con grande correttezza, dimostrando che il calcio dev’essere vissuto, prima di tutto, con divertimento e passione. Bravi!

Complimenti anche all’organizzazione degli Atti Impuri che, in concerto con il comune di Sedegliano, hanno organizzato al “Castelliere” una serata davvero speciale. Grazie!

 

Depover – ARS Galli   3 – 0

Depover: Marco Pajer, Adrian Lazar Barbos, Luca Battistutta, Simone Bruno, Alberto Cantone, Stefano Chiarandini, Remo De Agostini, Matteo Dell’Angela, Riccardo Di Sopra, Giorgio Fadini, Alexandro Fierro, Matteo Giacomini, Marco Marchina, Andrea Pilosio, Alberto Romanelli, Denis Tosolini, Alberto Valduga, Marco Vicario, Walter Visentin. Dirigenti: Giuseppe Barile, Gabriele Chersicola, Luciano Ciani, Daniel Rossi.

ARS Galli: Sonni Varotto, Moreno Albini, Jacopo Barusso, Antonio Buonavolontà, Kevin Della Bona, Patrick Gesuato, Denis Gheller, Eduard Gjoni, Roberto Morettin, Matteo Orso, Federico Pigani, Filippo Pigani, Gabriele Pregnolato, Giuseppe Sabatino, Emanuele Taverna. Dirigente: Sergio Della Bona.

Marcatori: Al 38° Alexandro Fierro. Nella ripresa, al 31° Stefano Chiarandini, al 37° Alberto Cantone (rig).

Arbitro: Sig. Maurizio Stefanutti coadiuvato da Romeo Comisso e Marco Grossi

Note: ammoniti  Riccardo Di Sopra (Depover), Antonio Buonavolontà e Kevin Della Bona (ARS Galli).

Print Friendly, PDF & Email