Carnico: Rigolato, partenza in sordina ma tanta voglia di stupire

Quarta giornata di campionato per l’Eccellenza e la Prima del campionato Carnico, manifestazione che in questa fase iniziale sta viaggiando sui binari dell’equilibrio.

La capolista dell’élite, la Dognese,  osserva il turno di riposo ma nessuna formazione riesce a raggiungerla in testa. Perde tale occasione il Malborhettone cadendo 2-0 sul campo di un  Rigolato alla prima vittoria stagionale,  sotto i colpi di De Franceschi e Fanti. Così parla della stagione l’ufficio stampa del Rigolato: “Quest’anno siamo partiti con una novità di rilievo. Il sodalizio amatoriale ha rilevato le sorti della gloriosa ASD Rigolato con un nuovo Consiglio Direttivo: Paolo Pizzocaro alla presidenza, Alessandro Pellegrina Vice, Gino Candido segretario e come consiglieri Daniele Candido, Idalio Fruch, Fabrizio Lupieri, Franco Candido, Giuseppe Pecol e Pier Ugo Candido. Attualmente il nostro palmares vanta sì una sola vittoria, a cui si aggiungono una sconfitta contro l’Atletico Bancone e un pareggio contro l’Arta Terme, ma i “riguladots”, come accade solitamente, partono sempre con prudenza per poi piazzare importanti colpi finali.  Abbiamo già trionfato nel 2017  e quest’anno vantiamo un collettivo rinnovato per quasi la metà: come spesso accade nel paese dell’Alta Val Degano approdano giocatori di notevole rango che vanno ad affiancare il nocciolo strutturale e squisitamente e storicamente paesano. Per quanto riguarda l’obiettivo in questa Eccellenza, è sicuramente ancora presto ma la stagione è lunga e gli stimoli non mancano per ambire a traguardi di livello“. Sale al secondo posto in coabitazione con altre tre formazioni l’Arta Terme dopo il tennistico 6-0 contro il Real Tolmezzo: Lirussi trascinatore con una tripletta a referto a cui si associano Radina, Lowenthal e Cocchetto. Si tratta di un bel Paularo quello che espugna il campo del Betania 0-2, Di Gleria e un autogol, capace di superare i diretti avversari di giornata in classifica e di  lanciarsi nelle zone nobili. Dividono la posta in palio Atletico Bancone e Verzegnis in una gara ricca di gol conclusasi 3-3. Alla doppietta del locale Zamarian risponde con la stessa moneta Rodrigues Filho.

L’Ampezzo detiene la leadership solitaria in Prima. Grandi meriti vanno a Sala, autore della rete che vale l’1-0 nel difficile scontro diretto contro il Tilly’s Pub Sutrio, formazione comunque nella colonna sinistra della classifica e intenzionata a dare battaglia a tutti da qui alla fine. L’Ibligine impatta 1-1 sul campo amico contro il Muec, a Valent risponde Not, e ottiene un buon punto per agguantare i Nolas e Lops (una gara in meno)  e gli Sclapeciocs al secondo posto e ad un solo punto dalla vetta. Un ottimo Davar ottiene la seconda vittoria in tre gare contro il Calgaretto, formazione ora scavalcata in classifica, 3-2 il finale. Come detto, a quota cinque punti in classifica ci sono anche gli Sclapeciocs dopo aver espugnato il campo del Ter.Ca.L 1-2, decisive le reti di Di Centa e Foschiatto, chiude il tabellino il locale Concina.

Print Friendly, PDF & Email