Carnico: colpaccio Rigolato, in Prima cadono le inseguitrici

Ventesimo e terzultimo turno del Carnico agli archivi.

In Eccellenza la Dognese allunga a quattro le lunghezze di distanza sulla seconda della classe quando ormai mancano due sole giornate al termine, forte anche di una Coppa Disciplina sensibilmente migliore: 3-1 nell’ultimo turno al Malborghettone, a segno Clapiz, Saitta e Ballarini. Il Paularo viene invece fermato sull’1-1 a Paluzza, terreno amico dei Crots: Englaro risponde a Di Gleria riducendo al lumino le speranze di titolo della formazione ospite, comunque protagonista di una stagione superlativa. Colpo da salvezza quello messo a segno dall’Arta Terme contro il Betania, ancora tre reti per Radina che sale così a quota 32 staccando di ben 17 reti il primo inseguitore nella classifica marcatori De Luca (Crots). Il Rigolato è ancora vivo e lancia la volata verso le ultime due gare imponendosi 3-1 nello scontro diretto contro il Verzegnis, ora agganciato in classifica: reti locali di Fanti, Fruch e Rossi, agli ospiti non basta Spaccaterra. Chiude il quadro il 2-0 con cui il Celtic Scluse si mette definitivamente al sicuro e lascia nella zona a rischio il Real Tolmezzo: timbrano Donadelli e Mohan.

L’Ampezzo riposa in Prima ma le dirette concorrenti non ne sanno approfittare: gli Sclapeciocs vengono infatti superati nettamente 0-3 dal Muec, trascinato da un super Moro (doppietta) e Franceschetto. Va meno male al Calgaretto, 1-1 sul campo dei Nolas e Lops (2-2, reti locali di Peresson e Vidoni, rispondono Giolitti e Gusetti), che vale l’aggancio in classifica al terzo posto all‘Ibligine caduta contro il Socchieve sotto ai colpi di Cimenti e e Orlando. Sta attraversando un buon momento di forma invece il Davar, formazione che non ha grosse ambizioni di classifica ma che vuole regalarsi un finale in crescendo, 4-1 al Tilly’s Pub Sutrio con doppietta di Pucher. Chiude il quadro l’1-1 di Ter.Ca.LPreone Becs, timbrano Fruch e Zanier.

Print Friendly, PDF & Email