OVR40C5: Mima in crescita, S.Maria c5 che succede?

La decima giornata fotografa il crescendo della Mima Sporting, ora alla seconda vittoria consecutiva e capace di imporsi per 4 a 3 su un Santa Maria c5 in crisi di risultati, ma combattivo sotto l’aspetto caratteriale. Tra i locali manca bomber Franco Tuti ma l’assenza è ben gestita da mister Roberto Romagnoli che sfrutta la vena balistica di Alessandro Cuzzolin (2), Giorgio CollinassiStefano Molinaro per fare bottino pieno.

Continua...

Lettera di ringraziamento

Ogni anno la Lcfc devolve il ricavato dalle sanzioni. Quest’anno i destinatari della donazione sono stati decisi dal vincitore del Gran premio Fair Play che, oltre ad avere un riconoscimento personale, ha deciso a quale Associazione (onlus) del territorio elargire la somma (€ 4.875,00) destinata in beneficenza. Tale cifra è stata  equamente distribuita tra la Comunità Arcadia di Trieste e la Fondazione Maruzza.  http://www.lcfc.it/events/assemblea-lcfc-2018-09/

Ecco la lettera di ringraziamento che ha inviato alla Lcfc il legale della Fondazione Maruzza, Omar Leone.

Gentilissimo Presidente,

con l’occasione di ConfermarLe la ricezione della donazione a favore dell’Associazione Maruzza, mi preme ringraziarLa, a nome mio e dei volontari dell’Associazione, per il Suo atto di generosità.

Questa donazione, ci mette nelle condizioni di poter potenziare e garantire il servizio dei Moduli di Respiro e di investire ulteriormente sui servizi resi alle famiglie prese in carico, per l’anno in corso.

Inoltre, il coinvolgimento degli iscritti alla Lega Calcio Friuli Collinare, ai quali prego estendere il nostro sentito ringraziamento, supporta significatamente l’impegno quotidiano in cui siamo impegnati: la sensibilizzazione in ambito nazionale di cure palliative pediatriche, come cura migliore anche quando ormai la malattia sembra aver disegnato il destino dei bambini gravemente malati e quello delle loro famiglie.

Grazie a iniziative come questa è possibile raggiungere un pubblico sempre più ampio, sensibilizzandolo proprio a questo: creare una rete sempre più fitta di solidarietà affinché le cure palliative pediatriche vengano applicate e divulgate a livello nazionale.

Oltre ai “MODULI DI RESPIRO”, l’Associazione, in sinergia con la Fondazione, sta portando avanti il progetto “Parco sole di notte“: una struttura innovativa che permetterà ai bambini gravemente malati di godere di momenti in cui è permesso loro di essere ciò che sono…semplicemente bambini.

La vostra donazione costituisce uno dei tasselli per la sua realizzazione.

Lettera

Pertegada c5 vs Highlander Torriana

Pertegada. Ci voleva solo una prestazione suberba dell’Highlander Torriana per portare a casa l’intera posta nello scontro diretto al vertice con l’imbattuta Pertegada. E così è stato: i giallo-blu hanno messo in campo quelle che sono le loro caratteristiche: attenzione in fase difensiva, agonismo, tecnica individuale, gioco di squadra, cinismo in zona goal ed un pizzico di buona sorte che non guasta mai. Nella piccola palestra di Pertegada la gara offre subito occasioni a raffica, anche se a sbloccare la sfida è il sinistro al fulmicotone di Salis, pronto a realizzare da, al 9^, da calcio piazzato.
Alcuni protagonisti degli highlander
Il numero 7 isontino si ripete due minuti più tardi andando a bersaglio con un mancino imparabile sul palo più lontano. Il Pertegada prova a reagire e comincia a scaldare i guanti di Pettenà, con le bordate di Regeni e Neri, su calci piazzati mentre Tonizzo si fa respingere, di piede, la conclusione a colpo sicuro. Sostenuta da un numeroso pubblico la squadra di casa stringe d’assedio l’Highlander che tuttavia non disdegna rapide ripartenze. Ed al 21′ cala il tris: capitan Cussigh viene fermato egregiamente da Milan ma, sulla respinta, è il più lesto a depositare la palla in fondo al sacco. Nella ripresa il Pertegada alza il baricentro, Pettenà si salva con l’aiuto del palo su Neri, mentre al 5′ Ferrazzo vede libero, sul secondo palo, Ferman abile a insaccare la quarta rete che spegne le speranze di rimonta dei locali. Salis si prende la scena con altre due reti di pregevole fattura: prima riceve il lancio lungo di Pettenà e  insacca con una girata al limite dell’area, subito dopo esplode un potente sinistro dai dieci metri che finisce all’incrocio dei pali, imprendibile per il pur bravo Milan. Pettenà conferma la sua giornata di grazia stoppando le conclusioni di Tonizzo e Neri, dall’altra parte ancora Salis viene fermato sulla riga da un difensore dopo un astuto pallonetto mentre Cignacco colpisce il palo a Milan battuto. Si rifà il numero tre ospite (autore di un’ottima prestazione) al 18′ insaccando in diagonale dalla destra mentre nel finale l’ultima rete è ancora di capitan Cussigh, capace a superare, con una conclusione di punta, il portiere locale. Gli scontri al vertice in casa giallo-blu però non sono finiti. Nel prossimo turno è prevista un  altra gara di cartello, quella con gli Amici del Dibi, attualmente appaiati al vertice con la squadra di mister Tirelli.
Ufficio stampa highlander

 

Campionato collinare di C5 – Prima categoria girone B

8^GIORNATA:  Pertegada c5 – Highlander Torriana 0 – 8
Pertegada c5: Milan, Regeni, Pascutto, Urban, Neri, Tonizzo, Mauro, Buonocore, Nunneri.
All. Prataviera
Highlander Torriana: Pettenà, Cignacco, Tel, Madonna, Cussigh, Salis, Boemo, Ferman, Ferrazzo, Vitiello, Piasenzotto, Arcamone.
All. Tirelli
ARBITRO: De Leonardis
MARCATORI: Salis (4), Cussigh(2), Ferman e Cignacco

Victoria! Anche per la Lcfc

Donne e calcio, un binomio che sempre più spesso evidenzia come il gentil sesso ha acquisito competenze,  è cresciuta come passione e partecipazione, ha cambiato marcia guardando lo sport senza timori reverenziali. Ormai il calcio femminile da grandi segnali di crescita, ci sono telecroniste, giornaliste sportive, le regole del calcio le conoscono a memoria.
Ma ci sono anche ragazze che, pur avendo una grande passione, non hanno la possibilità di avere nelle vicinanze di casa una squadra femminile dove iscriversi. In Friuli ora però questa occasione c’è!

Continua...

Novità nell’area personale

L’informatizzazione è  determinante per poter permettere ai tesserati di poter giocare senza dover pensare troppo alla componente burocratica e la Lcfc, implementando sempre nuove funzioni, cerca di rendere sempre più agevole i compiti di controllo. In quest’ottica, l’area personale di ogni squadra è stata attrezzata con una nuova funzione: cliccando su ROSA si possono vedere le sanzioni (ammonizioni, espulsioni) a carico dei propri tesserati e avere una situazione disciplinare aggiornata.

OVR40C5: STU e Manzignel, una poltrona per due

Si gioca la sesta giornata nel campionato over 40 di calcio a 5, con i valori in gioco che iniziano a delinearsi soprattutto in vetta, dove STU e Over Manzignel corrono appaiate a punteggio pieno. L’impressione è che saranno queste due squadre a duellare fino alla fine contendendosi una pole position che, con tutta probabilità, verrà decisa negli scontri diretti. Entrambe giocano con il collettivo, entrambe hanno a disposizione rose dalle indubbie qualità tecniche.

Continua...

Area Pn: Campagna vs Arzene

3^ giornata della Championship 1 LCFC ed a Campagna di Maniago arriva l’Arzene. Entrambe le formazioni sono reduci da una sconfitta nel turno precedente e sono quindi alla ricerca del riscatto.
Giornata nuvolosa ma non fredda, qualche goccia di pioggia e terreno in buone condizioni: è questa la cornice che accoglie le squadre in campo agli ordini del Sig. Virili.

Continua...

OVR40C5: Tuti lancia il Mima Sporting

Il campionato dedicato agli over 40 comincia a decollare. Molte squadre sembrano essersi già alzate in volo, altre cominciano a rullare. Una di queste è la Mima Sporting capace di trovare convinzione ed energia fisica e mentale anche nelle difficoltà e di estrarre dal cilindro un affermazione toglie al team la maglia nera del girone.

Continua...

OVR40C5: Tornano a brillare lo Stappo e il Tired Pigs

Lo Stappo, alla sua prima gara dopo la sconfitta a tavolino contro i Tired Pigs –  decisa dal giudice sportivo per aver schierato un giocatore non in regola con le norme di partecipazione della manifestazione – vuole dimostrare che è stato solo un passo falso dovuto a una disattenzione gestionale e che il team nerazzurro ha comunque le carte in regola per risalire velocemente la china.

Continua...