OVR50: Cordignano e Portover, l’alta classifica parla veneto

Giocata anche la sesta giornata del campionato Over50 calcio a 11. Aprono le danze a San Daniele, sotto una pioggia incessante ma su terreno sintetico perfettamente agibile, Amasanda e Rangers Terzo.

Gli ospiti provano ad impensierire i padroni di casa sin dalle prime battute, con i collinari che faticano ad imporre una supremazia territoriale e trame di gioco accettabili eppure, alla mezz’ora, ci pensa Luca Rupil a sbloccare risultato e compagni, con un preciso destro che trafigge l’ottimo portiere ospite Antonio Cicogna. Alla fine del primo tempo è ancora Luca Rupil a scuotere la rete degli ospiti piegandone le velleità iniziali. Al rientro in campo il mister dei collinari Claudio Pascoli rivoluziona gli undici della prima frazione compiendo ben sette cambi. Naturale allora attendersi un periodo di assestamento e un inizio piuttosto incerto, tanto che la difesa incorre nella più classica delle autoreti. Piano piano però gli uomini di Pascoli trovano il giusto assetto e la conferma arriva a dieci minuti dal termine quando ancora Luca Rupil con un bel colpo di testa sigla la terza rete personale. Partita corretta senza alcun cartellino e buona la direzione arbitrale del signor Gian Battista Puntel.

Amatori Calcio Farra e Sangiorgina rinviata per campo impraticabile.

Nella seconda partita di giornata i Veterani Udine , in difficoltà, cercano il riscatto sul campo del Pozzuolo. Gli udinesi partono concentrati, con il centrocampo che tenta con continuità a servire l’unica veloce punta a disposizione, Andrea Tomadini. L’occasione propizia – l’unica palla gol dell’intera prima frazione – arriva alla mezz’ora quando lo stesso Tomadini si trova a tu per tu con il portiere locale che, però, sventa il vantaggio ospite. La seconda frazione vede un Pozzuolo più concentrato e concreto grazie anche alla velocità di Denis Pignattone. Ed è proprio quest’ultimo che al ventesimo, con una pregevolissima pennellata da eurogol, trova l’incrocio dei pali alla sinistra dell’incolpevole portierone Giorgio Uliana. Il Pozzuolo sempre più padrone del campo costringe gli ospiti nella propria metà campo, e al trentacinquesimo un malinteso della difesa ospite consente a Michele Turco di approfittare beatamente del regalo dei Veterani per raddoppiare. Da lì in poi non c’è più partita. Veterani ancora al palo e al prossimo turno saranno chiamati all’improba sfida con la capolista DaNando.

Capolista che in questo turno fa visita al Glorie Cordignano per il più classico degli scontri al vertice. Le due squadre non si fanno male a vicenda, e con l’1 a 1 finale si dividono, oltre che la posta, anche il primato in classifica. Per la vittoria finale, in generale, la spunterà come sempre chi sbaglierà di meno durante la stagione, anche se ormai DaNando e Cordignano sono sicuramente le favorite del torneo. Per la cronaca le reti sono state segnate da Alessandro Toffoli per il Cordignano e da  Ivo Zanin per gli ospiti.

L’altra squadra veneta, il Portover, rifila sette reti al Black Stuff sul comunale di Summaga Portogruaro, confermandosi squadra rivelazione, accorciando sulla vetta e piazzandosi al secondo posto in classifica. Sempre più in grande forma campionato la compagine di Mirco Paolo Tronchin. Da segnalare le quattro reti di bomber Mirco Sutto che si porta al comando della classifica cannonieri. Doppietta per Umberto Fossali e rete pure per il sempreverde bomber Enrico Angeli.

Infine sul campo di Trivignano La Botte conferma il pronostico superando l’Avasinis per due reti a uno. A segno per la Botte Andrea Ancora e Giorgio Tioni. Accorcia le distanze per l’Afa Avasinis Luca Leonarduzzi.

Print Friendly, PDF & Email