OVR40: Valanghe abbattute a colpi di…Clavora

PARADISO

È da Nimis che arriva il colpaccio di giornata in questo terzo turno del campionato Paradiso. A metterlo a segno gli Over D&G, corsari sul campo delle quotate Valanghe: il 3-2 finale regala i primi due punti stagionali ai gialloblu, capaci di imporsi grazie ad uno splendido primo tempo nel quale sono arrivati tutti e tre i gol ospiti. Grande protagonista è stato Mauro Clavora, autore del gol che ha pareggiato il momentaneo vantaggio su rigore dei padroni di casa da parte di Martarello nonché uomo-assist in occasione del 3-1 di Torchia. In mezzo si era potuto vedere il 2-1 di testa da parte di Valeriani. Non è bastato nella ripresa il forcing della squadra di Nimis, che non è andata oltre il 2-3 siglato da Martarello. “È stata una vittoria contraddistinta da cuore e polmoni – commenta uno dei protagonisti del successo, l’autore della terza rete Antonio Torchia – siamo stati bravi a reagire subito dopo il gol dell’1-0 arrivato su rigore dopo cinque minuti. Abbiamo sfruttato alcune palle da fermo e siamo riusciti a portarci fino sul 3-1 prima dell’intervallo. Poi nella ripresa le Valanghe hanno costruito più gioco di noi, ma sono riusciti a segnare solo una rete su una nostra disattenzione difensiva. L’obiettivo stagionale? Beh, divertirsi – sorride Torchia – poi tutto quello che viene in termini di classifica andrà bene“. E a proposito della situazione generale dopo tre partite, c’è da segnalare il percorso sinora netto della sorpresa Gjanes, che inanella la terza vittoria di fila sconfiggendo a domicilio con un 5-1 che non ammette repliche il Climassistance: sugli scudi Stanic, doppietta per lui, e Debegnach, al quarto gol sinora. Dietro prova a tenere il ritmo a quota 5 punti il duo Amatori FarraFolgore Over 40: gli isontini regolano la Virtus Udine fuori casa con un secco 3-0 firmato Cescutti, Pignolo e Vitale, mentre Birri e compagni vengono fermati sullo 0-0 dalla Brigata Brovada.

INFERNO

Si è battuto con orgoglio, ma non è bastato. Il Dimensione Giardino torna dalla trasferta sul campo dello Ziracco primo della classe con una sconfitta per 2-0 che però non racconta della prestazione gagliarda dei bianconeri, presentatisi all’appuntamento di Remanzacco con parecchie difficoltà d’organico. “Per noi giocare di venerdì a volte può essere un problema sotto il profilo delle presenze numeriche – conferma la società di Mortegliano – diciamo che è stata una partita nata un po’ male“. Ne ha approfittato la capolista, che si mantiene in vetta così a punteggio pieno grazie alle reti della coppia d’oro DorlìTikhomirov, a segno insieme come nella prima giornata. L’unica concorrente dei biancoblu al momento sembra essere il Calcio Medea, impostosi per 2-1 sui Warriors grazie a Milan e Prevedini e quindi unica inseguitrice a quota 5 punti. Da segnalare come sia stata una giornata decisamente avara di gol: solo 13 nelle cinque partite disputate, e nessuna squadra capace di metterne a segno più di 2. Che dire: tutti si sono tenuti la goleada in canna per tempi di magra.

Matteo Femia

Print Friendly, PDF & Email