Comunicazione del Presidente sull’attività

Comunicazione del Presidente sull’attività

Cari soci,
visto il momento particolare in cui ci troviamo mi sembra opportuno fare alcune precisazioni sul prosieguo della stagione sportiva.
Il punto da cui partiamo è che l’attività non si ferma. Ovviamente nel rispetto della normativa presente e futura. Come sempre del resto.
Abbiamo voluto iniziare questo campionato pur sapendo le difficoltà che avremmo incontrato ma con l’obiettivo che tutto torni come prima. Non vogliamo certo soccombere a questo virus. E nemmeno in questo momento di forte espansione della pandemia la nostra determinazione deve venire meno. Sicuramente ci sarà chi che è d’accordo con questo indirizzo, mentre altri preferirebbero sospendere i campionati perché temono la diffusione del contagio. Cercheremo di rispettare le sensibilità di ognuno, lasciando a ogni squadra la possibilità di decidere il da farsi. Chi vorrà giocare giocherà, chi non lo vorrà fare potrà rimandare la gara a tempi migliori. Per facilitare il rinvio della gara, in deroga alla normativa vigente e fino a diversa disposizione, dal 10 gennaio (quindi con effetto retroattivo) tutte le variazioni di calendario non avranno alcun costo.
Fino alla chiusura della prima fase (secondo le date date sotto indicate) qualora una squadra in difficoltà ad avere un numero sufficiente di giocatori intendesse rinviare la gara – dopo aver cercato invano l’accordo con l’altra – potrà chiedere il rinvio inviando, almeno 48 ore prima della partita, un’email al responsabile del campionato che procederà d’ufficio fissando la data del recupero o rinviando la partita a data da destinarsi.
Ci rendiamo conto che molti penseranno che questa decisione favorirà i “furbi”, noi invece continuiamo a pensare che la fiducia sia la strada più virtuosa, matura e responsabilizzante da seguire, siamo infatti convinti che nessun nostro tesserato approfitterà della situazione per chiedere rinvii di comodo.
Il tesseramento integrativo e la possibilità di tesserare atleti che hanno disputato una partita o frazione della stessa in campionati FIGC viene prorogato alle date indicate nelle norme di partecipazione.
In sintesi riportiamo le varie disposizioni che saranno pubblicate nelle norme di partecipazione di ogni singola manifestazione, che vi raccomando di leggere.
Collinare: la prima fase del campionato è prorogata al 23.3.2022, tale data è da considerarsi anche come termine ultimo per i recuperi. I recuperi della coppa dovranno invece essere disputati entro e non oltre il 18.5.2022.
Pordenone: il termine ultimo per i recuperi della prima fase è prorogato al 2.3.2022. Nel caso in cui tutte le gare previste vengano disputate in anticipo rispetto alla data indicata, potrà essere anticipato l’inizio della seconda fase fissato per l’11.3.2022. I recuperi della coppa dovranno invece essere disputati entro e non oltre il 4.5.2022.
Geretti: la fase del campionato di apertura è prorogata all’1.3.2022, tale data è da considerarsi anche come ultimo termine per i recuperi. I recuperi della coppa dovranno invece essere disputati entro e non oltre il 10.5.2022.
Senatori: il girone di ritorno riprenderà dopo il 31.3.2022, tale data è da considerarsi anche come ultimo termine per i recuperi. I recuperi della coppa dovranno invece essere disputati entro e non oltre il 10.5.2022.
Collinare c5: la fine della prima fase del campionato è prorogata al 16.2.2022, tale data è da considerarsi anche come ultimo termine per i recuperi. I recuperi della coppa dovranno invece essere disputati entro e non oltre il 10.5.2022.
Amatori c5: tale campionato non necessita di modifiche normative. I recuperi della coppa dovranno invece essere disputati entro e non oltre il 10.5.2022.
Persistenti: tale campionato non necessita di modifiche normative. I recuperi della coppa dovranno invece essere disputati entro e non oltre termine il 10.5.2022.
Non possiamo escludere ulteriori interventi per favorire la conclusione del campionato.
Un’ultima considerazione molto importante. Vi chiedo di seguire attentamente il protocollo Covid, di rilevare la temperatura e il green pass rafforzato all’ingresso del sito sportivo . Non è ragionevole evitare tali controlli per il poco tempo che gli stessi comportano. É l’unico modo efficace per evitare il contagio e le sanzioni.
Concludo augurandovi che quest’anno sia quello decisivo per il superamento della pandemia e che tutto possa riprendere come prima, se non meglio.
Il Presidente
Daniele Tonino

Print Friendly, PDF & Email
We have placed cookies on your computer to help make this website better. Read the cookies policy
yes, I accept the cookies