Carnico. Dognese e Ampezzo, è già festa!

Poteva bastare un punto all’ASD Dognese, impegnata in casa contro i Crots F.C., per conquistare il campionato di Eccellenza. E, grazie all’1-1 con cui si è chiuso l’incontro, un punto è arrivato. La rete di Spizzo basta a pareggiare quella ospite di De Luca ma, soprattutto, vale il campionato. Consapevoli di essere ormai fuori dai giochi per il titolo, Paularo e Arta Terme si spartiscono la posta in palio nella sfida che le vede opposte. Di Gleria e Reputin siglano le due reti paularine mentre nell’Arta sono De Toni e il solito Radina a marcare per il pareggio. È una clamorosa goleada quella che vede protagonista il Rigolato, ospite sul terreno del più che anonimo Celtic Sclûse, travolto da otto reti e capace di rispondere col solo Marcon. “La misura di come si sarebbe potuta evolvere la partita – commenta un dirigente del del Rigolato – la può dare il gol segnato da Nieddu dopo appena 37 secondi dall’inizio. Il Rigolato, in una umida e tarda serata autunnale è stato davvero un fiume in piena. Lo stesso Nieddu confezionerà un altro gol per l’armata biancazzurra. Poi “a valanga”, De Crignis, Buzzo, Marcuzzi, Ziraldo, Rossi e “il cobra” Candido, rientrato nei ranghi dopo una lunga assenza per malattia. Sono ottimi questi due punti per noi rigulâdots, per farci “tirare il fiato” in classifica in attesa dell’ultimo, e forse determinante per la permanenza in categoria, scontro con i Crots Fc di Paluzza”. L’Atletico Bancone dà invece il colpo di grazia al Betania ormai prossimo alla retrocessione, infilando la porta della formazione ospite con Conde, Iacomino, Schonberg e con una autorete. Il Betania prova comunque a mettere la testa fuori dalla sabbia trovando in Brollo e Scarsini i due marcatori della serata. Anche il Malborghettone pare condannato dopo la sconfitta per 3-2 in casa del Real Tolmezzo, dove le reti di Biason e di Grilz non bastano a fronte di quelle locali realizzate da Petterin (2) e Cumbo.

In Prima categoria, intanto, l’Ampezzo travolge i Preone Becs e mette al sicuro la promozione a una giornata dal termine vincendo la concorrenza diretta di Ibligine e Socchieve, ancora in corsa. È una doppietta di Fachin, assieme alle reti di Petris e Spangaro, a consegnare alla squadra di casa la vittoria che regala la certezza matematica del primo posto. Decisivo per il titolo dell’Ampezzo è anche il pareggio degli Sclapeciocs, fermati in trasferta dal Tilly’s Pub Sutrio. Ai gol locali di Della Mea, Giangiacomo e Straulino replicanoquelli di Billiani e Di Centa (2). L’Ibligine è invece corsara sul terreno del Calgaretto, conquistato nel segno di Spangaro,Valent e Vidotti. Padroni di casa a segno con il solo Soravito. In rilievo anche il Mueç che realizza cinque reti al Ter.Ca.L. mandando a segno due volte Guenzi, Linossi, Moro e Romanin e subendo solamente la replica di Petri. Festeggia pure il Davar che, sul campo di un Socchieve in gol con Vuk, sa dire la propria grazie a Del Fabbro e alla doppietta di Pucher.

Print Friendly, PDF & Email