La Polisportiva Bibione mette la freccia sul più bello. Marchesan è decisivo, Zanus mitraglia

La giornata registra una serie di scontri al vertice dove le sfidanti sono chiamate a esibire la prova verità. Come nel gruppo E dove il Sette Sorelle cerca il colpo del ko per mantenere la leadership contro la sua diretta inseguitrice,  la Pol. Bibione. Invece sono i bianco blu ospiti a spegnerne le velleità e a operare il sorpasso in vetta >> La partita  decisiva per l’assegnazione del titolo, vede prevalere di misura un Bibione che ha il merito di mollare mai, chiosa il locale Marco Cusin. Il duello è stato prevalentemente tattico, senza tiri in porta, e ha fotografato, a 4′ dalla fine, su l’unico svarione difensivo locale, il gol di Bigaran che vale partita e campionato. Il Sette Sorelle, nei restanti minuti, ha provato l’assedio ma l’ottima reazione culmina con l’incrocio dei pali, in rovesciata,  di Allegro>>. Altro big match tra Rangers Terzo e Fobal, rispettivamente primo e secondo nel gir F.  La vittoria va ai locali. Il gol di Marchesan vale al team di Roberto Vrech quasi la promozione. Nel girone A già decise le promozioni (Racchiuso e pizz al Saraceno) ora si gioca per divertimento con il Billerio che, violando il terreno Sammardenchia, raggiunge il prestigioso terzo posto. Nel gruppo B, Pozzuolo ha la testa già ai play off,  e la lotta si sposta sulla seconda piazza: a contendersela Pingalongalong e Risano. I primi superano il San Domenico(3-2) e rimangono secondi, mentre il Risano, a due punti dal team di Moimacco, ringrazia Novello e Cavallo e supera un ostico Indipendiente.  Nel gir C, con la leader Campagna costretto al turno di riposo, avanzano Colugna (3-0 al Bar Da Milly) e Biauzzo (3-2 al Fancy Club). Sarà un finale di stagione con promozione decisa al fotofinish. Nel plotone E, Chiarisacco approfittando del rilassamento psicologico del Mereto, ormai promosso, lo supera (2-1) con la doppietta di Siben e  recupera due punti alla seconda forza, il Drag Store caduto in casa per mano di un voilitivo Muzzana lanciato alla vittoria dal match winner Michelin. Exploit di Stefano Zanus. Sono tutte sue le quattro reti dello Strassoldo Alcoolica che hanno piegato le resistenze del Muzzanella.

 

Paolo Comini

 

Pubblicato anche su Tremila Sport del 08/04/2011

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php