Il Gorgo risale la china e spiana Fabbroni

Il girone B di prima categoria può essere considerato come un grande ingorgo dove bisogna prestare la massima attenzione al traffico: una piccola sbandata ti scaraventa addosso alla zona retrocessione, una modesta accelerazione ti lancia verso la  corsa promozione/play off. Insomma c’è un  grande intasamento dove molte squadre sono chiamate a un finale di stagione importante. Tra queste c’è il Gorgo, team che nel girone d’andata pareva avere il turbo. Poi qualcosa si è rotto. <<Se all’andata ci è andato tutto per il verso giusto – chiosa mister Olivo Delio – al ritorno hanno fatto capolino molti infortuni e problemi personali di qualche uomo chiave, che hanno pesato sul nostro rendimento. Nel periodo più buio ho dovuto chiamare anche quei ragazzi inseriti in lista, considerato che a inizio stagione avevano dato una loro disponibilità limitata, per gestire le emergenze. In questo periodo di crisi fortunatamente ho potuto contare su uomini di grande affidamento come il portiere Mauro William, il capitano Edoardo Gavin, sempre presente ad allenamenti e gare, Michele Pradissitto, Maicol Masetto, Carlo Perosa, Cristian Cassan, tutta gente che ha sofferto riuscendo a dare equilibri ed energia a una gruppo che piano piano sta ritrovando i risultati. Se da un mese siamo privi di Vincenzo Piccolo, centrocampista esterno bravo a creare spazi, possiamo ricontare, dopo lunga assenza dal campo, su Fabrizio Fabbroni, il bomber dello scorso anno. La condizione atletica, continua mister Olivo, al momento non è uguale per tutti, ma le qualità della squadra sono tornate su valori alti. Lo dimostra anche la vittoria in casa della seconda forza, il San Vito al Torre, battuto grazie alla  rete iniziale di Michele Pradissitto, bravo a trasformare una punizione a due in area. I locali ci hanno fatto soffrire solo nella ripresa ma alla fine siamo riusciti a portare a casa due punti preziosissimi per la salvezza>>. Nel big match tra Ost. Al Gardilin e Cargnacco finisce 2-2: alla doppietta di Chiccaro rispondono Rodolfi e Lesa. Sta rientrando a grandi passi in zona promozione il Caffè Colonna che legittima le sue ambizioni passando nel feudo della Dimensione Giardino, trafitta dal match winner Cantarutti. Nel gruppo A le candidate alla promozione vincono tutte: la capolista Sos Putiferio è abile a liberarsi della cenerentola Orgnano con un poker firmato da Mottes (3) e Saccavini, la Latteria Tricesimo soffre ma passa su un generoso Extrem castigato da Oggian, il Campeglio rimane terzo superando di misura la Pizz. Le Valli, mentre il Farla, passando in casa degli Anni 80, spinge gli udinesi sempre più verso il baratro della retrocessione. Bel colpo, infine,  della SS463 che raccoglie punti salvezza in casa di un Carpacco poco motivato e costretto a subire quattro reti a firma di Zambolin(2)Miotti e Buttignol.

Paolo Comini

Pubblicato anche su Tremila Sport del 01/04/2011

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php