Coppa Friuli: Liquido solido

Anche nella coppa Friuli di calcio a 11 emessi i primi verdetti: le due squadre prime classificate per ogni girone passano alla fase successiva, quella più complicata. Non solo per la difficoltà tecnica, ma anche per una sorta di emotività, di tensione che ti prende nelle gare a eliminazione diretta.  Concetto chiave d’ora in poi sarà sbagliare meno possibile. Qui usciranno le carature tecniche di alcune formazioni, il carattere, l’entusiasmo e la voglia di stupire di altre. Insomma un cammino da seguire con attenzione fino alla finalissima in programma il 25 giugno. L’Axo Buja non lascia spazio a un Blues, superato con il classico punteggio, che avrebbe ancora potuto sperare nella qualificazione. Gioisce così l’Extrem che accede alla seconda fase. Nel secondo plotone passano senza problemi Trattoria da Raffaele e Bar Montecarlo, quest’ultimo alla quinta vittoria consecutiva, opposte in questo turno in una bella sfida che ha visto prevalere la squadra ospite con la doppietta del bomber della manifestazione Piccinini. Nel gir C grande prova al Liquido Team, pronto a consegnare disco rosso alla Brigata Cargnacco. >> Mister Chiandetti – chiosa Gabriele Marchetti – si trova una formazione largamente rimaneggiata. Sa che la qualificazione potrebbe essere raggiunta solo con un risultato, la vittoria. Dopo 20 di gioco arriva anche l’espulsione di Borgobello, giudicata incomprensibile da entrambe le squadre. La strada sembra sempre più in salita ma ecco che, in dieci,  il Liquido team diventa coeso e raggiunge il vantaggio con Peddis. Passano pochi minuti e Stocco impatta. Il gol decisivo arriva nella ripresa: dopo solo  cinque minuti è ancora Peddis a siglare. Il Cargnacco prova l’arrembaggio ma il risultato non cambia>>. Ed ora l’accesso alla seconda fase è legato al risultato tra Brigata Cargnacco e A. Beivars. Al momento, il pass l’ha ottenuto solo il Pappagallo che sbatte le ali 5 volte con Peressutti (2) Pezzetta, Lancerotto e Perco e sorvola in surplace il Beivars. Grande avvio in Coppa anche per il Palut/Prissinins (D) che passa a Pocenia e accede a una seconda fase a cui gli farà compagnia il Chiarisacco, secondo a braccetto con Collettivo Savio, ma meglio piazzato in Coppa Disciplina. Bressa e Sclaunicco accedono alla seconda fase dominando il proprio girone (E), mentre i campioni in carica dello Ziracco@friuliingol (F) guadagnano la seconda fase  superando in esterni un Millennium che, nonostante la battuta d’arresto, grazie alle minor penalità in CD, accede alle sfide a eliminazione diretta. Nel gruppo G semaforo verde per Gardelin e Sette Sorelle. Se i primi dividono la posta con il Gorgo e mantengono la prima piazza, i secondi passano nel feudo di un Pozzecco a cui quest’anno nulla è girato per il verso giusto.>> 12 contro 11, esordisce Marco Bertolini del Pozzecco. .No, non è la classica frase che lascia intendere una disparità di giudizio del direttore di gara nei confronti di una delle due squadre, ma è soltanto la conta degli effettivi che le due compagini iscrivono a referto. E per una gara decisiva ai fini della qualificazione alla fase successiva, non è certo un gran bel preludio. Nonostante le numerose defezioni, Pozzecco e Sette sorelle danno vita ad un match combattuto. Alla fine sono premiati i ragazzi del team veneto, lesti a sfruttare al meglio la rapidità dei propri giovanissimi attaccanti. Eppure sono stati i padroni di casa ad avere le occasioni migliori per andare in gol, ma due rapide ripartenze degli ospiti nella ripresa sono state sfruttate al meglio dallo sgusciante Gobbo che ha realizzato le reti vittoria e qualificazione. Viceversa, per il Pozzecco sono state le conclusioni di Marco e Piero Bertolini uscite di un soffio, ed i legni colpiti da Re e Peressini,  a confermare un’annata decisamente storta per i padroni di casa>>. Muzzana superstar nel gruppo H. Quattro vittorie su quattro lo candidano a protagonista anche nei play off. Ad accompagnarlo nella seconda fase l’ASAR Romans.

Paolo Comini

 Pubblicato anche su Tremila Sport del 03/06/2011

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php