OVR50: Troppa Afa e il Black Stuff si scioglie

Nella nona giornata del campionato amatori over50 calcio a 11 spicca la vittoria del Farra sul campo dei Rangers grazie alla tripletta di Carlo Zorzenon che consente agli isontini di allontanarsi dalla zona bassa della classifica. A segno per i padroni di casa Renato Bonaldo e Fausto Scarel.

Buona prestazione anche per i Veterani Udine che ospitando i temutissimi collinari dell’Amasanda hanno la meglio grazie all’ottima prestazione di Enrico Durigon e alla buona organizzazione di gioco degli undici di mister Oracio Cabrera. I collinari, condizionati dalle molte assenze, non impensieriscono più di troppo la compagine udinese e negli ultimi quindici minuti della prima frazione incassano due reti. Prima con Davide Regolin, abile a raccogliere un pallone vagante in area e depositarlo in fondo alla rete, poi con Enrico Durigon, che lanciato sul filo del fuorigioco insacca alla sinistra del portiere ospite. Nel secondo tempo i Veterani si permettono un paio di distrazioni difensive di troppo che regalano il pareggio ai collinari, a segno con Paolo Bressan e Michele Bruno. L’Amasanda ci crede e prova a ribaltare il risultato riversandosi in avanti ma un contropiede mette bomber Gabriele Marsico solo davanti al portiere, almeno prima di venire steso da un difensore: calcio di rigore netto e nuovo vantaggio per i padroni di casa. Resta un quarto d’ora da giocare, che passa però senza grandi patemi per gli udinesi. Risultato finale 3 a 2, e tutti al chiosco.

Sul neutro di Sammardenchia il Passons ospita il Da Nando secondo in classifica. Grande prova di carattere dei padroni di casa che fino alla fine danno filo da torcere ai rivali di giornata. Inizia male, però. Sembra un’altra giornata nera per il Passons che nella prima mezz’ora di gioco si vede sotto di tre gol, tutti realizzati dall’ottimo Gioacchino Cantarutti che mette in evidenza i limiti del reparto arretrato avversario. Ma il Passons prova ad alzare la testa grazie all’instancabile Djby Niang e all’ottimo centrocampista Nicola Sabatini che, piano piano, provano a guidare la squadra verso una rimonta quasi insperata. Prima Emanuele Pinto accorcia le distanze prima della sosta. Al rientro in campo sembra però una fatica inutile, poichè ancora Cantarutti del Da Nando si mette in evidenza facendosi atterrare in area: calcio di rigore che bomber Armando Fiorenzo realizza per il 4 a 1 ospite. Sembra finita, ma il Passons si spinge ancora in avanti alla rincorsa di un risultato meno rotondo venendo premiato con le reti di Nicola Sabatini e ancora di Pinto su assist dell’instancabile Pietrantonio Casella. Il Passons ci crede ed insiste a testa bassa alla ricerca del gol del pareggio ma alla fine arriva solo il triplice fischio dell’ottimo direttore di gara Alessandro Radivo. Buona comunque la prova del Passons che a piccoli passi abbandona il fondo classifica.

Al Bepi Rigo il Black Stuff affronta l’Afa Avasinis. Si tratta di due squadre ancora in cerca d’identità, punti e gioco. “Dopo una decina di minuti di studio e di gioco a centrocampo – racconta Carlo Pecile – sono gli ospiti a prendere l’iniziativa tentando varie volte la conclusione, ma senza successo. Nel finale è Mirko Nalesso per i locali a respingere sulla linea di porta a portiere battuto sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il primo tempo non offre altri spunti degni di nota. La ripresa vede invece sin dall’inizio la sostituzione di vari giocatori da ambo le parti, ma il canovaccio non cambia grazie soprattutto alle doti dei centrocampisti di Avasinis sempre pronti ad interrompere efficacemente il nostro gioco. Con una pregevole prodezza personale di un giocatore dell’Afa gli ospiti passano in vantaggio. Subito i padroni di casa tentano la riscossa guadagnando campo e moltiplicando le energie senza però riuscire a creare veri pericoli al portiere ospite. Come spesso accade, tentando il recupero cala l’attenzione nel difendere, e gli ospiti ne  approfittano arrotondando il risultato con due bei pallonetti dalla distanza che chiudono la partita.  Ottima la direzione di gara da parte di Stefano Pigani che ha mostrato  i cartellini solo dopo aver provato ad usare il dialogo ed il richiamo al buonsenso. Ancora una volta usciamo sconfitti – continua Pecile – e onore agli ospiti che hanno meritato il risultato pieno più di noi. Purtroppo abbiamo qualche assenza di troppo e soprattutto non riusciamo a fare il gioco in questo periodo. Continuiamo comunque  per la nostra strada facendo sempre ampia rotazione in modo da poter premiare tutti pressoché in egual misura“. Per la cronaca i tre marcatori della serata sono stati: Luca Leonarduzzi, Massimo Pagnossin e Mauro Rossitti.

Rinviato il big match tra Sangiorgina e Cordignano per impraticabilità di campo. La Sangiorgina non gioca praticamente da un mese a causa del maltempo.

L’altra interessante partita tra La Botte e il Pozzuolo viene anch’essa rinviata a data da destinarsi per mancata autorizzazione all’utilizzo del campo sportivo….

A riposo il Portover.

Print Friendly, PDF & Email