Le voci dei protagonisti: Highlander Torriana vs Pertegada c5

Gradisca d’Isonzo: Buona anche la prima in casa per l’Highlander Torriana in una gara in equilibrio per un tempo. Poi, nella ripresa, due reti in rapida successione hanno indirizzato il risultato in maniera inequivocabile.
Le due squadre si studiano nella parte iniziale di gara, si conoscono troppo bene visti i precedenti e, per sbloccare il risultato, ci vuole una palla inattiva. A inaugurare il tabellino è allora un calcio d’angolo sfruttato da Cignacco (fresco di notizia di futura paternità…!!), abile al 9’a farsi  trovare pronto sul secondo palo per il facile tap-in. La conseguente esultanza con sotto maglia esibito al pubblico per festeggiare il futuro evento gli costa però la fiscalissima ammonizione del direttore di gara (neanche fossimo in serie A…vabbè). Regeni al 13′ ha l’occasionissima per pareggiare, ma calcia a lato dopo uno smarcante lancio che lo manda davanti a Pettenà.  Salis e Ferrazzo in contropiede, soli davanti a Milan, non hanno la lucidità per insaccare il raddoppio e così, prima della pausa, è Pettenà provvidenziale col piede sinistro a salvare sempre su Regeni.
La Torriana chiude la gara ad inizio ripresa: Cussigh prima concretizza il lancio in profondità di Ferman e batte Milan in uscita poi, tre minuti dopo, realizza su calcio di rigore conquistato da Ferman la rete della sicurezza. Il Pertegada ci prova a riaprire la gara, ma manca di lucidità. Pettenà respinge di petto su Neri, poi la squadra di casa va ancora a segno. Salis al 16′ ribadisce in rete con una sassata di potenza la respinta di Milan sulla sua precedente conclusione e, infine, capitan Cussigh con un’azione analoga a quella di inizio ripresa mette la ciliegina sulla sua perfetta prestazione battendo il neo entrato Scanferla, portandosi a casa il pallone e la palma di miglior in campo.
Settimana vivace in casa Highlander Torriana, dove non sono mancate le novità positive e, ahimè, negative. Partiamo dalle negative: una fortuita caduta in bicicletta è costata la rottura della clavicola a Miha Bazato, il bomber che, dopo una sola gara di campionato, deve dare forfait per almeno tre/quattro mesi. Operazione immediata riuscita. Ora inizia la fase di riabilitazione che ci si augura possa essere più veloce del previsto. Dovrà attendere invece ancora un paio di settimane Francesco Donda prima di finire anche lui sotto i ferri per un guaio al ginocchio, problema già noto da tempo. Tant’è che due dei tre nuovi acquisti sono già out. Motivo per cui il Presidente Verzegnassi si è già mosso sul mercato: è in corso una trattativa per un attaccante ex-nazionale con molti anni di esperienza tra serie A e B, si attendono gli sviluppi. Finiamo invece con la notizia positiva. L’attesa poteva essere lunga (per un giocatore da 4/5 reti a stagione c’era questo rischio) ed invece Cignacco ci ha messo solo 10 minuti nella gara con il Pertegada per farsi trovare pronto a insaccare quella sfera che gli ha permesso di togliere la maglia di gioco ed annunciare alla squadra, ignara di tutto,con una t-shirt l’arrivo di un prossimo/a erede. Gioia irrefrenabile, subito smorzata dall’immediata ammonizione di un direttore di gara dal “cuore di pietra”. Resta tuttavia la lieta notizia ed i più grandi auguri ai neo genitori Michele Cignacco e Patrizia Strizzolo. Ma non dimentichiamo di estendere gli stessi auguri, questa volta di pronta guarigione, a Francesco e Miha. E forza Highlander, vinciamo anche per Voi!
Campionato collinare di calcio a 5 eccellenza, 2a giornata
Highlander Torriana – Prertegada c5  5-0
Highlander Torriana: Pettenà, Cignacco, Madonna, Cussigh, Salis, Piasenzotto, Donda, Ferman, Ferrazzo,  Vitiello, Marcuzzi, Arcamone. All. Tirelli
Pertegada c5 : Milan, Regeni, Pascutto, Urban, Buonocore, Neri, Mauro, Saviano, Scanferla. All. Prataviera
Arbitro: Beltrame
Marcatori:  3 Cussigh (1r), Cignacco, Salis.
Print Friendly, PDF & Email