Geretti: Dimensione Giardino e Medea infiammano il girone C

Geretti: Dimensione Giardino e Medea infiammano il girone C

Si profila un testa a testa mozzafiato fino alla fine del campionato tra Dimensione Giardino e Medea nel girone C. Le due squadre infatti hanno fatto subito capire di che pasta sono fatte in queste prime tre giornate, nelle quali non hanno trovato avversari in grado di mettere un argine alla forza straripante dimostrata da giardinieri e medeensi fin qui. Per ora in testa al raggruppamento c’è solo il team di Mortegliano, che di gare ne ha giocate appunto tre imponendosi sempre: gli isontini invece ne hanno disputate per ora due, stravincendole entrambe.

Nell’ultimo turno non c’è stata storia: la Dimensione Giardino ha battuto con un secco 3-0 la Coop Premariacco mentre i giallorossi si sono imposti con un altrettanto netto 4-0 nel derby contro la Fortezza, demolita dai sigilli di Medeot, Boga e Di Caprio (2). Ed impressiona il ruolino di marcia di Godeas e compagni, che nei primi due match hanno messo a segno nove reti senza subirne alcuna. Dietro arranca una delle favorite della vigilia: Farra infatti frena nella trasferta sul campo de La Rosa. Il 2-2 finale è sancito dalle reti di Bisan e Avadanei per i padroni di casa e di Livot e Komic per gli ospiti. In classifica gli uomini del presidente Mattioli salgono così a quota 3, un punto sotto il Medea e tre lunghezze dietro la Dimensione Giardino, indubbiamente il team-copertina di questo inizio campionato nel girone C.

“Il segreto di questa partenza a razzo? Quest’anno sono arrivati giocatori forti che ci hanno dato una grossa mano – risponde il presidente dei bianconeri capo-classifica Gianni Lucca – penso a gente come Paolini o Battistella, per fare qualche nome: abbiamo pescato anche dal Nando, squadra Over 40 che non si è iscritta al via della stagione. Il gruppo è ottimo, molto coeso e i nostri terzi tempi sono sempre molto apprezzati anche dalle squadre avversarie, a partire dalla nostra pastasciutta”. Alla domanda sul Medea come possibile avversario numero 1 nella corsa al primo posto, Lucca conferma: “Si, direi che è la principale rivale, è un team che ha le qualità per impensierirci. Il nostro obiettivo comunque è quello di qualificarci alla seconda fase e poter competere fino in fondo arrivando più in là possibile”.

Nel girone A non sfonda la capolista Carnia United, che per la prima volta quest’anno deve accontentarsi di un pareggio. Nel 2-2 contro il Depover in gol sono andati Petterin e Del Vecchio per i carnici, ai quali hanno replicato Vidussi e Zoffi. In classifica così gli United mantengono tre punti di vantaggio sui rivali, al secondo posto assieme al Tecnospine. Nelle retrovie primi due punti per il Billerio Magnano che si impone imperiosamente sul campo dei Virtus&Friends con un 3-0 nel quale il ruolo di trascinatore è stato di Menis, autore di una doppietta, alla quale si è aggiunta la ciliegina sulla torta di Ermacora.

Nel girone B la curiosità è data dalla clamorosa assenza di reti in entrambi i match disputati: sia Gjanes-Warriors che Over Gunners 95-Climassistance si sono infatti concluse sullo 0-0. Una particolarità più unica che rara in una realtà come questa dove solitamente i gol abbondano. E l’equilibrio generale nel girone si nota anche in classifica, dove i Gjanes sono si al comando, ma con un solo punto di vantaggio su Ziracco e Cerneglons (che hanno rinviato lo scontro diretto al 30 gennaio prossimo) fermi a quota 4 punti, con gli Over Gunners che salgono a 3.

Matteo Femia

Print Friendly, PDF & Email
We have placed cookies on your computer to help make this website better. Read the cookies policy
yes, I accept the cookies