Friuli Collinare: 1985/1986 – 2015/2016, 30 anni di emozioni calcistiche

 

Il 9 maggio 2015 presso struttura in Monte di Buja inizieranno i festeggiamenti per il trentennale della Lega Calcio Friuli Collinare.
La manifestazione è aperta a tutti.

Programma della serata:

ore 19.00
arrivo e aperitivo per tutti i presenti

ore 20.00
interventi Autorità

ore 20.30
proiezione del video: “30 anni di calcio amatoriale in Friuli”

ore 21.00
circa premiazioni a giocatori, dirigenti e arbitri che, con la loro presenza, partecipazione e condivisione degli ideali, hanno contribuito a dare continuità al movimento amatoriale friulano

La serata sarà condotta da Paolo Patui e trasmessa in diretta da Telefriuli.

All’ingresso il rappresentante dell’associazione dovrà esibire il codice a barre stampabile dall’area squadra e il proprio documento d’identità.
Si ricorda che i soci collettivi (Associazioni affiliate) sono rappresentati dal Presidente dell’associazione il quale può delegare soltanto un altro proprio socio.
L’Assemblea è obbligatoria: l’assenza alla riunione sarà sanzionata ai sensi dell’art. 35 RA con 10 punti in coppa disciplina da scontare nella stagione 2015/16 e per il Carnico in quella in corso.

Conoscere per prevenire: al via gli incontri medici targati LCFC

La Lega Calcio Friuli Collinare propone 4 incontri di carattere medico sportivo. Gli appuntamenti, dalla durata di circa 90 minuti, tratteranno tematiche utili ed adatte a tutti gli sportivi e si terranno nella saletta CSEN di via Valdagno 35 a Udine. I corsi sono aperti non solo ai soci LCFC, che acquisiranno ad ogni partecipazione dei crediti formativi, ma a tutti i tesserati delle associazioni sportive dello CSEN.

Per i corsi, gratuiti, è necessario raggiungere il numero minimo di 15 iscritti. Per partecipare, i soci della LCFC devono prenotarsi attraverso l’accesso alla loro area squadra, mentre i tesserati delle associazioni sportive affiliate CSEN devono aderire, entro 72 ore prima dell’inizio del corso, iscrivendosi esclusivamente all’indirizzo http://www.lcfc.it  Qualora non venga raggiunto il numero minimo degli iscritti, o se il corso debba essere spostato di data o sede, sarà inviato sms di info al numero cellulare segnalato sulla scheda d’iscrizione.

Milan Club San Vito – Climassistance 5 – 2

Articolo pubblicato sul sito: http://www.lcfc.it/milanclubsanvito/.
Bellinato (1)27 ottobre 2014 ore 20:30. Prima dell’inizio della partita i locali chiedono e ottengono di effettuare un minuto di raccoglimento per la scomparsa di Ervino Passalent, allenatore dell’ASD Tilaventina, squadra che milita in FIGC e che ci consente di giocare sopra un campo bellissimo. Alla presenza dell’Osservatore Speciale di Lega si comincia e da subito le due squadre si combattono a centrocampo. La prima conclusione è del locale Ivan Boz: potente tiro da lontano, al 7 minuto, che costringe Rinaldi Claudio alla respinta in tuffo. Le due formazioni si annullano a vicenda e il gioco ristagna quasi sempre a centrocampo. Bella azione al 19 di Zanin Davide che, con Daneluzzi Mauro, mette in apprensione la difesa ospite. Al 22 sempre Zanin Davide colpisce molto bene di testa in tuffo ma la palla esce a fil di palo. Risponde l’ospite De Bernardis Fabio, al 24, ma il suo tiro non crea problemi. Al 27, sperando di poter approfittare del terreno umido, viene calciata una punizione da quasi metà campo verso la porta locale difesa dall’attento Borsoi Luca. L’esecutore, Tudini Michele, forse sperava di cogliere impreparato il portiere, ma così non è stato. Al 28, alla prima vera incursione in area locale da parte degli ospiti, succede il fattaccio: Pietrobon Tiziano, causa equilibrio precario, nel tentativo di respingere la palla di testa, colpisce la stessa con il braccio sinistro. 2 certezze: mani netto e interno all’area di rigore. Quindi……Virzìsi incarica del penalty Tudini Michele che insacca alla destra del portiere locale che pure aveva indovinato la direzione del tiro. Ospiti in vantaggio. I locali non ci stanno, anche perché non lo meritano. Passano solo 2 minuti e dalla sinistra l’ispirato Virzì Luigi calibra un traversone perfetto che termina sulla fronte del bomber Bellinato Daniele. Nulla da fare per il portiere ospite e squadre di nuovo in parità. Al 34 bella trama costruita dai locali Mior Claudio e Zanin Davide. Viene smarcato solo davanti al portiere, un po’ defilato a destra, Serafin Luca che calcia fuori sprecando un’ottima occasione. Immediata risposta degli ospiti con una pericolosa punizione calciata da Marchetti Alessandro: tiro insidioso ma fuori. Al 38 altro cross perfetto di Virzì Luigi sempre per Bellinato Daniele. Il bomber sta per colpire di testa ma questa possibilità gli viene negata a causa di uno spintone da parte di un difensore ospite. Rigore. Si incarica lo stesso Bellinato Daniele che realizza portando la propria squadra all’intervallo in vantaggio di 2 – 1. Il secondo tempo inizia, per i locali, nel migliore dei modi. Al 4, sempre Bellinato Daniele, su punizione dalla destra, riesce a sorprendere l’attento portiere ospite e realizza la terza rete personale. Questa è una dura botta per il morale ospite! Che comunque non molla. Al 6 gran colpo di testa di Fabbro Sergio che costringe il portiere locale Borsoi Luca ad un ottimo intervento in tuffo. Al 7 ennesima ripetizione di un’azione già vista: cross perfetto di Virzì Luigi e Serafin Luca, al volo, calcia e realizza la quarta rete per i locali. All’ 8 bel colpo di testa dell’ospite De Bernardis Fabio ma palla fuori. Risponde Virzì Luigi con un tiro dalla distanza che non crea problemi. Al 16, su rinvio maldestro di piede del portiere locale, tenta di approfittarne Serafini Gabriele ma la sua mira non è perfetta e la palla termina fuori. Al 18 bella azione ospite che vede coinvolti con passaggi tutti di prima De Bernardis Fabio, Anzil Carlo e, alla fine, Tudini Michele che accorcia le distanze portando a 2 le reti ospiti. SerafinDifesa locale, a dir il vero, un po’…..rilassata! Si arriva al 25 e il locale Serafin Luca lancia in maniera impeccabile il crossatore della partita Virzì Luigi che, entrato in area di rigore ospite, lascia partire un preciso tiro che termina in rete. 5 – 2 per i locali. Al 29 bel tiro di destro di Serafin Luca, ma la palla non entra. Al 31 ottima occasione per l’ospite Anzil Carlo: lanciato in contropiede, da solo contro il portiere, dal limite dell’area di rigore calcia male e fuori. Altri tiri dei locali Serafin Luca e Mior Claudio. Ma l’occasione capita, sempre ai locali, sui piedi di bomber Gas Soncin: ben smarcato all’interno dell’area di rigore da Bellinato Daniele, costringe il portiere ospite ad un gran intervento. Altra occasione al 36 sempre per Gas Soncin, ma il suo tiro finisce fuori. E finisce anche la partita. Vittoria meritata per i locali. Partita non facile a causa dell’ottima disposizione in campo degli ospiti ai quali vanno i complimenti per la correttezza dimostrata in campo. Bene l’arbitro Sosta Loris. RV

PAGELLE CHIASIELLIS.PALUDPRISININS 0-1

Articolo pubblicato sul sito: G.S.D. Chiasiellis
Purtroppo dopo un’avvio propositivo di stagione, la squadra e’ ritornata a giocare o forse e’ meglio dire a non giocare, come la scorsa stagione, apparendo priva di nervo agonistico e paurosa.Gli ospiti sicuramente piu’ esperti ma decisamente non imbattibili e per una squadra giovane come la nostra, almeno sul piano fisico non ci doveva essere storia.Ci vuole un cambio di ritmo in tutti i sensi se vogliamo salvarci, perche’ alla fine e’ quello che conta.

Un voto singolo alla squadra, perche’ come la partita precedente, tutti anche chi e’ entrato dalla panchina, ha giocato a livelli sicuramente insufficienti: 5

Borgorosso F.C. – Varmo C5 5 – 1

Picture_20141021212845_1x121 ottobre 2014 ore 21:30. Palestra di Codroipo. Si incontrano i locali del Borgorosso F.C. e gli ospiti del Varmo C5. Direzione di gara affidata al signor Mauro Matteo. Diciamo subito che il risultato finale è giusto: i padroni di Picture_20141021214615_1x61 casa ottengono la terza vittoria consecutiva su tre partite frutto di una prestazione che li ha visti superiori agli ospiti del Varmo C5 per quasi tutta la partita. C’è stato un solo momento, sul parziale di 3 – 0 che ha visto gli ospiti sperare e, forse meritare, almeno un paio di gol. Infatti, nel secondo tempo, il capitano ospite Scaini Alex riduce le distanze con una pregevole rete e subito dopo ha la possibilità di accorciare ulteriormente ma si vede negata la gioia della doppietta personale dall’ottimo portiere locale.  Il primo tempo si conclude con il parziale di 3 – 0 frutto di una doppietta di Polignone Samuele e della rete di Picture_20141021214639_1x61Tomada Emanuele. In questa frazione di partita vanno segnalate le ottime prestazioni dei locali Polignone Samuele, Tomada Emanuele, Modestini Matteo e il giovane portiere. Per gli ospiti si esaltano soprattutto Camerotto Luca, Tirelli Jacopo e Scaini Alex. Nel secondo tempo si scatena il locale Polignone Simone che realizza una doppietta e chiude definitivamente la partita. Picture_20141021221100_1x1Da segnalare anche una serie infinita di tiri da parte di Tomada Emanuele ben neutralizzati da Camerotto Luca. Va segnalato, inoltre, l’ottimo fair play delle due formazioni: giocatori in campo e dirigenti tutti con spirito amatoriale, mantenuto per tutta la durata della partita. Dovrebbe essere un esempio da copiare e trasferire su tutti i campi / palestre di gioco. Complimenti alle due formazioni.

MANZIGNEL – FELETTIS UNITED c.5 4 – 6

Articolo pubblicato sul sito: FELETTISUNITED C.5

Esordio proibitivo per i ragazzi di mister Bergagna ospiti dei campioni in carica del Manzignel, reduci da un ottimo secondo posto ai campionati nazionali a Cervia. Lo United si presenta ai nastri di partenza schierando in quintetto le novità Zanello fra i pali e Piani centrale di difesa, laterali Orso e Dilena pivot capitan Burlon. Pronti via e il Felettis sfiora il vantaggio: combinazione Burlon Dilena con quest’ultimo che si fa ipnotizzare dall’ottimo Della Rovere. Sul ribaltamento di fronte Mansutti in diagonale porta in vantaggio i padroni di casa. I bianco-azzurri non si disuniscono e grazie all’aggressività di Dilena trovano prima il pari e poi ribaltano la partita grazie ad una magistrale ripartenza dopo un calcio piazzato del Manzignel con Alessandro che a tu per tu con l’estremo difensore avversario lo fredda piazzandola all’angolino. La gara complice anche il gran caldo non si gioca a ritmi elevati e rimane equilibrata. Il break lo piazza l’esordiente Piani che dopo una discussa rimessa laterale in favore degli ospiti trova l’1 a 3. I padroni di casa reagiscono e accorciano le distanze, ma lo United sul finire del tempo si riporta a distanza di sicurezza grazie a Pali. Ad inizio ripresa lo United sembra controllare il match, ma Puddu si inventa un gran gol: discesa sulla fascia sinistra e dalla linea di fondo trova un’incredibile traiettoria che beffa Zanello e l’intera difesa. E’ un continuo botta e risposta, Dilena riporta lo United avanti di due, il Manzignel accorcia sul 4 a 5 ed è ancora Dilena a mettere in cassaforte i primi due punti della stagione, siglando la tripletta personale diventando il man of the match Sky. Lo United espugna il C.s. Meeting Manzinello approfittando delle numerose assenze tra le fila dei campioni in carica che, si sono comunque dimostrati squadra solida e dai meccanismi collaudati.

Campagna – A.C. Billerio (0-1)

Articolo pubblicato sul sito: Am.Calcio Billerio-Magnano
22° giornata – 12/04/2014

Nota: la scrittura del presente articolo è stata posticipata in data successiva al 16/04/2014, giorno in cui si è disputato l’ultimo recupero tra Adorgnano – Majano e dopo il recupero decisivo tra Garden La Stella – Sedilis, la gara del Biscotto.

Amatori Billerio: ultimo atto stagione 2013/2014.

Trasferta in corriera in quel di Campagna, ridente frazione del Comune di Maniago, di là da l’aga. Partita originariamente da giocarsi alle 15.00, ma inspiegabilmente posticipata di un’ora per l’arrivo per tempo di un giocatore del Billerio, poi mestamente relegato in tribuna dal Mister Alino.

Ritrovo in piazza Urli, tutti in divisa ufficiale. Il conducente Menis, a rifornimento di viveri e soprattutto bevande avvenuto, dà il via alla corriera e parte per l’ultimo appuntamento stagionale ufficiale. Il Mister è molto concentrato e si posiziona in assoluta postazione isolata, per meglio concentrarsi su quanto lo aspetta nel pomeriggio! Intanto nelle retrovie si snocciolano le eventuali possibilità di combine tra le varie squadre in lotta per la salvezza.

Arrivo al campo di Campagna in totale solitudine: solo l’addetto alla marcatura del campo era presente. Birra rinfrescante e tonificante fuori dalla corriera, tra giocatori, mister e supporters al seguito. Poi concentrazione. Riscaldamento e pronti via!

Il Mister, in occasione di quest’ultima giornata, ha a disposizione la seguente formazione titolare: Bronco in porta; Perez, Menis e Cargnello in difesa; Said, Piccoli (redivivo), De Monte, Cek, Zanussi a centrocampo; Leita e Masoli, l’inedita coppia in attacco.

La prima sortita pericolosa è del Billerio (6°), con Said che dalla sinistra e dal limite dell’aria prova il tiro che non c’entra lo specchio della porta, ma è nel minuto successivo il primo vero pericolo per il portiere del Campagna: Masoli, che subisce una carica, alleggerisce a destra su Leita, il quale in un primo momento si blocca in attesa del fischio dell’arbitro, che non arriva, e allora filtra il pallone al centro per l’accorrente Said, che a tu per tu con il portiere si fa ipnotizzare e gli calcia addosso. Ottima azione in velocità, peccato per la mancata concretizzazione finale.

Ma anche il Campagna, memore della batosta inflittaci all’andata, vuole dire la sua: al 12° una buona azione insistente sulla fascia destra porta un giocatore del Campagna al tiro da dentro l’area di rigore, ma Bronco c’è! Poi la partita ristagna per una decina di minuti, per poi riaccendersi al 23° con un tiki taka ai limiti dell’area di rigore del Billerio ed un tiro a palombella sul quale Bronco ci mette la mano, e smanaccia la sfera sopra la traversa. Al 28° è Piccoli che si vuole mettere in mostra dopo tanto tempo davanti al proprio pubblico, ma il tiro velleitario dopo un’azione molto concitata nella tre quarti avversaria è da dimenticare. E ancora al 29° è invece Zanussi che ci prova da fuori area: alto sopra la traversa.

Il primo, vero, grande pericolo per la porta di Bronco capita al 35° sui piedi dell’attempato bomber Moreno! Sulla fascia sinistra, quella più sfruttata dalla compagine nero-rossa, si sviluppa un’azione in velocità, frutto di numerosi rimpalli a favore che portano ad un inaspettato assist in orizzontale verso il numero 10 locale, che di prima intenzione e a porta spalancata (con Bronco inerme) di sinistro calcia alto. Un brivido corre lungo tutta la schiena del pubblico magnanese in tribuna. Miracolati!! E Miracolato è anche e soprattutto Piccoli (A.) che in tempi non sospetti aveva profetizzato di tornare a casa a piedi se avesse segnato proprio il numero 10 avversario. Buon per lui!

Si va al riposo sul punteggio di 0-0, che non aiuta di certo il Billerio, al quale serve a tutti i costi una vittoria per poter sperare in una salvezza last-minute, con l’orecchio teso verso gli altri campi.

E mentre in tribuna arriva l’ennesima cassa di birra, la partita riprende il suo corso con una azione del Campagna, al 3° : una punizione da posizione defilata, che non impensierisce il nostro estremo difensore. Ci prova dall’altra sponda per la prima volta finalmente anche Masoli, che viene ben imbeccato da Bruno, ma il tiro è facile per il portiere del Campagna.

La partita poi ristagna: nessuna delle due squadre sembra pronta a sferrare il colpo decisivo, quel fendente per mettere al tappeto l’avversario. Il Campagna ha dalla sua solamente l’orgoglio di non uscire ancora una volta battuta tra le mura amiche, non ha niente da perdere, essendo ormai retrocessa da molte giornate. Il Billerio invece, che dovrebbe essere la squadra con il fuoco nelle vene per rimanere aggrappata a questa prima categoria, sembra fiacco e stanco, poco concreto; Said prova l’azione personale da metà campo, e alla fine tenta un lob tennistico, che il portiere non fatica a far suo.

Ma ecco che accade quello che non ti aspetti, la fortuna sembra girare finalmente, per una volta, dalla parte del Billerio: mischia confusa in area del Campagna e fischio dell’arbitro. Chi mai avrebbe potuto pensare e prevedere che avesse visto un contatto sospetto ai danni di Diegone??? Rigore! Trasformato con la classica freddezza da Bruno, che porta i suoi in vantaggio.

Oggi il goal non poteva arrivare in nessun modo se non con un (inaspettato) calcio di rigore.

Poi altre azioni che hanno fatto sussultare il pubblico: al 28° è Cek che prova il tiro da fuori, ma lo strozza troppo e la fucilata gli rimane in canna; al 29° secondo brivido per il Billerio: da favorevolissima posizione il nr. 2 del Campagna spara alle stelle, e tutta la tribuna ospite tira nuovamente un sospiro di sollievo!!

Gli ultimi 10 minuti sono di pura sofferenza per il Billerio, per agguantare una provvidenziale vittoria che vorrebbe dire alimentare le speranze per qualche giorno in più!

Ci prova Said al 32° su punizione (alta), e poi al 33° tiro a lato da posizione favorevole. A far aumentare la tachicardia al pubblico ospite ci si mette pure Bronco che in scioltezza scarta un giocatore avversario in area di rigore per poi spazzare (34°) e poi su punizione (36°), si impegna e blocca a terra. La partita si conclude con i padroni di casa in netto crescendo e nel recupero sfiorano per ben due volte il pareggio: al 41° Menis in area tenta lo stop di petto/braccio, ma l’arbitro non ravvede nulla di irregolare, se non il fallo da lui subìto da dietro da parte dell’attaccante avversario ed al 44°, finalmente, l’arbitro mette fine alle ostilità fra le due squadre, nel bel mezzo di una pericolosa mischia in area del Billerio.

Finisce 1-0 per il Billerio, in trasferta: 20 punti totali in classifica (la prima del girone ne ha 29), e salvezza ancora in bilico.

Il dopo partita è uno dei più belli dell’annata, con una squadra padrone di casa che mette a disposizione il proprio nuovissimo chiosco e brinda alla salute e in compagnia della squadra ospite fino a sera tardi.

Conclusione della serata a mangiare il galletto e rientro in tarda nottata a Magnano.

Sonni tranquilli per tutta la squadra, fino alle importanti notizie dagli altri campi, di qualche giorno dopo:

Sono quattro i risultati su sei a disposizione per il Billerio, nei due recuperi di fine stagione; in schedina dovrebbero capitare: Garden La Stella – Sedilis 1 2, Adorgnano – Majano 1 X .

Purtroppo già il primo incontro finisce con un pareggio all’ultimo minuto al sapore di Biscotto, e se ne vanno le ultime speranze del Billerio. E come se ciò non bastasse, il Majano espugna il campo dell’Adorgnano per 2-3, risultato che già fu amaro ai giallo blu……..

Ci rivediamo in seconda……….Forza Billerio!!!

Post fata resurgam!!

Nick –  I.R.S.

Torneo A.N.A. Prepotto 2014

Articolo pubblicato sul sito: Tatanka Football Club Grupignano 1995, Turkey Pub – LCFC
Terminate le fatiche del campionato e della relativa festa di chiusura è tempo di calarsi nella realtà dei tornei…

la nostra squadra capitanata da Galle sarà di scena al Torneo di Prepotto nelle seguenti date :

Giovedì 24/04/2014 ore 20.00 Tatanka – Frasca da Cinzia

Venerdì 25/04/2014 ore 21.00 Tatanka – Scrutto Beach

Sabato 26/04/2014 ore 10.00 Tatanka – Azienda Agricola Venica

ore 15.00 Tatanka – A.n.a. Prepotto

è doveroso passare a sostenere i nostri eroi, visto che la partita si può comodamente vedere sorseggiando birrette al chiosco….

Non mancate!!!

Turkey Pub – Risano

Articolo pubblicato sul sito: Tatanka Football Club Grupignano 1995, Turkey Pub – LCFC
Purgessimo 14 aprile 2014. Va in scena l’ultimo atto del Campionato di Seconda Categoria Girone D. In campo si affrontano due squadre che avrebbero voluto giocarsi la Promozione invece rimpiangono le occasioni mancate. La squadra ospite e’, ovviamente, il Turkey Pub schierato da Mister Mottes e Mister Bottussi. Mentre l’avversario di turno e’ il Risano.

Le due squadre si affrontano a viso aperto senza particolari patemi e la prima occasione arriva sui piedi di Petta che raccoglie un rinvio basso del portiere del Risano e calcia di prima verso la porta. La conclusione non e’ delle migliori e finisce sul fondo. Passano pochi minuti, siamo al quinto minuto, quando Domenis salta l’uomo in velocita’ serve al centro Petta che non tira, ma allarga la palla all’accorrente Clocchiatti che calcia di prima intenzione e trova il portiere del Risano pronto a respingere. Qualche minuto dopo Domenis ha la prontezza di calciare al volo da dentro l’area, ma da posizione defilata e trova il portiere pronto a bloccare sul primo palo. Da una punizione laterale di Clocchiatti, uno scatenato Domenis calcia al volo, ma fuori. Siamo appena al quindicesimo, quando da un corner, Braidotti, ha l’occasione di festeggiare il goal, ma il suo tiro finisce alto. Al diciannovesimo minuto un formidabile dribbling di Petta lascia sul posto due avversari e gli permette di servire al centro per l’accorrente Puzzo che spinge in rete il goal del vantaggio. Il Risano si affaccia nell’area del Turkey Pub solo al ventiduesimo minuto con un corner che il 3, di testa, indirizza sopra la traversa. Al trentesimo il 4 del Risano ha l’opportunita’ di stoppare il pallone in posizione centrale, ma il tiro successivo finisce alto. Tre minuti dopo e’ il Capitano del Turkey Pub, Cencig, a calciare al volo da fuori area, la palla scavalca il portiere avversario, ma rimbalza sul palo e torna in campo, dove il portiere del Risano blocca. Da un corner per il Turkey Pub, Puzzo cerca il raddoppio, ma il colpo di testa finisce fuori. Il primo tempo si conclude sull’1 a 0 per il Turkey Pub.

Il secondo tempo comincia con calma, fino a che su una palla lunga nella meta’ campo del Risano, il numero 6 si fa bruciare in velocita’ da Domenis che, immediatamente, calcia in porta. La palla scavalca il portiere e finisce in rete. E’ il goal del 2 a 0 per il Turkey Pub. Qualche minuto dopo Petta calcia fuori da posizione defilata. Siamo al dodicesimo quando una palla lunga, viene valutata male da Chiodini che si fa saltare dal rimbalzo. Il suo avversario ne approfitta, entra in area e riesce a calciare un attimo prima dell’intervento di Olivo o di Talotti. Il tiro e’ troppo ravvicinato per poter essere ribattuto, la palla si insacca e il Risano si trova sul 2 a 1. Il Risano comincia a crederci, ma non costruisce molto. Al ventisettesimo una punizione del 7 finisce sopra la traversa. Su un corner, e’ bravissimo Talotti a bloccare una palla che si stava infilando in porta. Al trentesimo, il 5 del Risano si fa espellere per doppia ammonizione. Al trentaduesimo un’altra punizione del 7 viene deviata in angolo da un sempre attento Talotti. Negli ultimi minuti c’e’ spazio per il doppio cartellino a Cicuttini che permette l’ingresso in campo di Bernardis. Pochi minuti di recupero e la partita si conclude sul 2 a 1 per il Turkey Pub. 

Montenars: aggancio virtuale all’As Amaranto

LCFC. 1^ Categoria

Girone A
Il Montenars esce indenne dal derby in trasferta con la CoopCa e raggiunge al vertice l’As Amaranto costretto al rinvio della gara con l’ Adorgnano. Per i carnici reti di Di Lena e Cacitti mentre per gli ospiti sono andati in gol Marangoni e Tonello. Campeglio al secondo posto dopo aver sconfitto di misura la statale con il duo Paluzzano -Tangan, quindi successo esterno del Billerio Magnano nella tana dei Warriors con Masoli a realizzare il gol partita. L’impraticabilità dei terreni di gioco fanno rinviare gli incontri previsti a San Gottardo e Nimis dove Sedilis-Al Cardinale si recupererà mercoledì 12 marzo.
Risultati: Campeglio-Ss 463 Majano 2-1, Warriors- Billerio Magnano 0-1, Garden La Stella-Campagna rinv, As Amaranto -Adorgnano rinv, Sedilis-Al Cardinale 12/03, CoopCa-Montenars 2-2.

Classifica: Montenars e As Amaranto 15 punti; Campeglio 14; Al Cardinale 13; Garden La Stella, Ss 463 Majano e CoopCa 12; Sedilis, Billerio Magnano, Adorgnano e Warriors 11; Campagna 9.

Girone B
Operazione aggancio riuscita da parte del sempre più sorprendente Pozzuolo nei confronti del Torsa (seconda sconfitta stagionale) in un big-match che non ha certamente deluso le aspettative con il risultato costantemente in bilico e sugli spalti pubblico delle grande occasioni per una partita dagli alti contenuti tecnico-agonistici. Protagonista assoluto il doppiettista Eli del Pozzuolo autore della rete decisiva a 3’ dal triplice fischio. Le altre reti: Greatti per i locali, ed uno-due di Gentile per gli ospiti. Nelle altre due partite che si sono potute giocare, il Merce Rara vince lo scontro diretto con il Real Sella grazie ai centri di Braico e Ortolano, mentre Ars Galli e Sclaunicco si dividono la posta in palio con il botta e risposta tra Tell e Lesa. Cda Flumignano e Dimensione Giardino si recupererà mercoledì 2 aprile.
Risultati: Pozzuolo-Torsa 3-2, Ars Galli-Sclaunicco 1-1, Cda Flumignano- Dimensione Giardino 02/04, Rangers-Rott Ferr rinv, Merce Rara-Real Sella 2-0, hanno riposato gli Atti Impuri.
Classifica: Torsa e Pozzuolo 16 punti; Real Sella 15; Merce Rara 13; Sclaunicco 12; Cda Flumignano 11; Dimensione Giardino 10; Ars Galli 9; Atti Impuri e Rott Ferr 7; Rangers 4.

re.dam.

La Fortezza e Colugna rallentano la corsa di Drag Store e Thermokey.

Ziracco al secondo posto dopo aver travolto i Gunners.

Eccellenza.
Testa della classica immutata stante i contemporanei pareggi di Thermokey e Drag Store, mentre alle loro spalle

Startrep - Tramonti
Startrep – Tramonti

lo Ziracco si accomoda sulla solitaria seconda piazza dopo aver maltrattato un irriconoscibile Gunners. In coda muovono le loro deficitarie classifiche La Fortezza e Tramonti. Ziracco super star nel derby casalingo con i Gunners travolti senza attenuanti dai gol di Franzil, Zanuttini e dalla devastante doppietta di Giaotti. Terza di ritorno caratterizzata da molto equilibrio con ben quattro match a chiudersi in perfetta parità con due di essi senza reti. Nello 0-0 tra La Fortezza e Drag Store netta la supremazia territoriale degli ospiti con buone opportunità realizzative ma la difesa dei locali ha sciorinato una prestazione molto convincente con un il numero uno in grande evidenza. Nella ripresa la Fortezza ha tentato senza riuscirci il gol del possibile colpaccio.

Startrep - Tramonti
Startrep – Tramonti

Thermokey in vantaggio con un contropiede di Domenighini e Colugna reattivo nella ripresa con il pareggio a fine match firmato da Antoniacomi. Non sono certamente mancate reti ed emozioni tra Bibione e San Lorenzo: doppio vantaggio per i locali con Bosco e Zucco, quindi locali a rientrare nel match con Carlesso. Nel secondo tempo terza rete per gli arancioni di Zucco, quindi tocca a Suma chiudere la sequenza delle reti. Con una doppietta di Sandro Gambon, il Tramonti porta a casa un punto apparso sostanzialmente giusto e Startrep a trovare il gol del 2-2 di chiusura su calcio di rigore procurato e trasformato da Fanti dopo il gol d’apertura di Snaidero. Risultati. Ziracco-Gunners 4-0, Dinamo Korda-Nobile Impianti 0-0, Startrep-Tramonti 2-2, La Fortezza-Drag Store 0-0, Pol. Bibione-San Lorenzo 2-3, Thermokey-Colugna 1-1. Classifica: Thermokey e Drag Store 18 punti; Ziracco 17; Startrep 16; Dinamo Korda 14; Gunners e San Lorenzo 13;Pol. Bilione 11; Colugna e Nobile Impianti 7; La Fortezza 4.

Renato Damiani

Warriors – A.C. Billerio (0-1)

Blog Acbillerio

14° giornata – 16/02/2014

foto1932219_10202189110102716_18245321_n1911850_10202189111222744_848279697_n

Trasferta insidiosa, quella di Udine e cronaca di una insolita partita, quasi a tornar bambini, di domenica mattina, all’ora della messa.

Subito a sorpresa, dagli spalti si vede che il Mister Alino, causa motivi familiari, ha dovuto dare forfait e sulla panchina sale il tandem deBaronio-Galantini, e alla domanda da parte degli ultras: “Chi dei due è il Mister?”, entrambi alzano la mano……..buon segno: la lucidità mentale è importante, e se il buongiorno si vede dal mattino………

Appunto. Già al primo minuto i Warriors, da anni e anni abituati a giocare su un campo di dimesioni ridotte, provano il tiro dalla lunga distanza, giusto per cominciare ad aggiustare la mira;  mira che fortunatamente per gli ospiti va ancora affinata quando al 3°, anche la prima conclusione su punizione finisce alle stelle.

Ed il gioco continua così per un altro quarto d’ora, con l’attacco leggero del Billerio, composto da Copetti e Leita, che non riesce a sfruttare la propria arma migliore: la velocità.  Non aiutati peraltro dal pantano e dalla scarsa verve di giornata. Strano, perché il duo di centrocampo Masoli-Cek sembra in ottima forma, recuperando e lottando su tutti i palloni.

Ma sono sempre i padroni di casa a far la partita, spaventando con uno schema su calcio di punizione calciato a lato (16°), concesso dopo una delle tante ingenuità difensive di giornata.

Solo al 20° si registra la prima azione importante del Billerio con una girata di testa da calcio d’angolo da parte di Thomas, che però finisce alta.

Timido fuco di paglia perché i Warriors danno l’impressione di conoscere bene le potenzialità del campo e sfruttano la trequarti come una miniera di punizioni. In particolare su una di queste (24°) la poco diligente barriera si apre inspiegabilmente lasciando passare il tiro (anche deviato), ma Bronco è dannatamente attento e blocca a terra.

Il primo tempo si chiude con un tentativo di Thomas su punizione (39°) che dalla tre quarti tenta il lob, sul quale il portiere smanaccia sopra la traversa.

Si va al riposo con un confortante 0-0, memori dell’asfaltata rifilata dai guerrieri nel girone di andata, sul campo casalingo di Magnano.

Si riparte con lo stesso copione: Warriors in avanti a testa bassa. Si registra già al 2° un tiro in semigirata da dentro l’area (che termina fuori), su cross da palla inattiva e da un malinteso (al 3°, uno dei tanti) tra Bruno e Bronco, il quale chiama “lascia” e la palla gli rimbalza sul piede destro finendo tra i piedi di un avversario, che grazia il Billerio calciando alto.

Bronco però si riscatta subito con una preziosa parata su tiro centrale da parte di un centrocampista dei Warriors (6°).

E sul capovolgimento di fronte (7°) l’oriundo Masoli, in giornata di grazia, lascia partire un tiro al quanto velleitario dalla trequarti, ma chirurgicamente preciso a fil di palo, e con la complicità del portiere (palla sotto il braccio), porta il Billerio in vantaggio. 1-0!!

Da qui in poi il pallino di gioco torna e rimane tra i piedi dei giocatori ospiti, con i Warriors che ricominciano a velocizzare le azioni puntando la porta di Bronco a testa bassa.

Subito il duo in panchina prova a rafforzare la difesa inserendo in rapida sequenza due difensori al posto delle due punte, abbassando non poco il baricentro, ma tentando il tutto e per tutto per difendere il goal di vantaggio.

L’ultimo cambio sembra anche un po’ inusuale: dentro il portiere in seconda (Bistecute) per fare la punta di riferimento, assieme all’arrembante Rocco, che tenta in una sola occasione al 27° di esplodere il mancino, ma non centra lo specchio dell porta.

Poco prima si deve annotare come l’operato fin qui impeccabile dell’arbitro, si sia macchiato di un mancato cartellino giallo ai danni di un difensore dei Warriors, dopo aver abbattuto a centrocampo il peperino Thomas che gli aveva rubato il tempo e la palla e si apprestava ad involarsi in solitaria verso la porta. Solo fallo, nessun cartellino.

Cartellino che di lì a poco diventa giallo e poi verde ai danni della punta dei Warriors: secondo giallo un po’ eccessivo, ma tutto sommato giusto perché cercando a tutti i costi il pareggio, l’attaccante si lascia andare in area con una inutile simulazione. Warriors comunque arrembanti anche in 10 uomini.

Ma in 10 uomini si ritrova anche il Billerio che, terminate le sostituzioni, si ritrova ad assistere ad una ingenuità di Masoli (34°) che per perdere tempo allontana la palla dalla zona di un calcio di punizione; l’arbitro lo ammonisce subito e solo dopo pochi istanti richiama il giocatore per esibirgli il cartellino color speranza. Bistecute era da poco entrato, pertanto la partita si continuerà a giocare in 10 contro 10, avendo il duo in panchina, terminato i cambi.

(E da qui scaturisce anche la multa in condivisione tra Mime e Cosenzano con quest’ultimo relegato a fare il guardalinee in quanto con visita medica rinnovata, ma non regolarmente comunicata alla LCFC.)

Pur con la parità numerica ristabilita, i Warriors insistono a testa bassa. Al 38° sfiorano il pareggio: calcio d’angolo ingenuo regalato agli avversari, dal cui cross al centro aerea si scaturisce un parapuglia davanti alla linea di porta con un tiro a botta sicura, il quale viene respinto d’istinto da Bronco e poi una serie innumerevole di tocchi ai margini della porta, fino al conclusivo e più che giusto “spazzo” da parte della difesa del Billerio.

Non pago di questo miracolo, Bronco si ripete un minuto più tardi, sempre in mischia e para a terra.

Dopo 4 minuti di recupero, l’arbitro manda tutti sotto la doccia.

Seconda vittoria consecutiva, rinfrancante e meritata per l’A.c. Billerio Magnano.

Il Mister Alino commenta sul blog con un laconico “Bravi…..cazzo…..bravi!” e si gode l’aggancio al treno salvezza. Mai vista una classifica così corta, dopo 13 giornate su 22 di campionato, tutte le 12 squadre racchiuse in soli 4 punti (escludendo il Campagna, fanalino di coda)

Bravi……Cazzo……Bravi!!!

Venter famelicus auriculis caret

Scritto da: Nick –  I.R.S.

Sandro Gambon a Raspano tiene in vita il Tramonti

STARTREP 2
TRAMONTI 2

STARTREP
Costantini, Baiutti, Facini, Buiatti (Pertoldi), Mellinch, Boschetti, Trinco (Benedetto), Sgarbon, Fanti, Oggian, Snaidero (Basaldella).

TRAMONTI
Corrado, Masutti (Tucceri), Brussato, Bidoli, Franceschina, Serena (Passador), Crovatto, Davide Menegon, Alex Gambon (Alex Menegon), Sandro Gambon, Durat.

ARBITRO. Comuzzi di Tavagnacco.

MARCATORI. Al 27’ Snaidero, al 38’ Sandro Gambon; nella ripresa al 19’ Sandro Gambon, al 22’ Fanti su rigore.

Doppietta di Sandro Gambon a Raspano (foto tedam)
Doppietta di Sandro Gambon a Raspano (foto tedam)

Sostanzialmente giusto il pareggio finale tra Startrep e Tramonti dopo un match non certamente soporifico e ben diretto da Comuzzi. Due squadre votate al gioco offensivo potendo disporre del tandem Fanti-Snaidero per i locali ed il bomber Sandro Gambon per gli ospiti. Dopo una fase di sostanziale equilibrio, la prima emozione giunge al 21’ quando con un piazzato dai 20 mt, Sgarban costringe l’estremo Corrado a mandare la bordata sulla traversa, poi tocca a Fanti fallire una facile palla gol sugli sviluppi di una punizione decentrata ben calciata da Snaidero. Il risultato si sblocca ala 27’ con il vantaggio dello Stratrep che arriva dopo una pregevole combinazione tra Fanti e Snaidero ed è quest’ultimo che può insaccare dopo aver ripreso la respinta di Corrado su sua prima conclusione. Il pareggio del Tramonti in prossimità della chiusura del primo tempo con una micidiale azione personale di Sandro Gambon che si conclude con un sinistro dal limite che va a terminare nei pressi del palo alla sx di Costantini e subito dopo il fratello Alessio maldestramente conclude da favorevole posizione. Dopo soli 60” della ripresa ospiti vicini al raddoppio ma l’appena entrato Menegon vede la sua semirovesciata dal dischetto intuita da un piazzato Costantini. Passata la paura, i locali con Trinco colpiscono un clamoroso palo quindi lo stesso giocatore poco dopo pennella un cross-assist per Fanti al

Una fase di Startrep-Tramonti (foto redam)
Una fase di Startrep-Tramonti (foto redam)

quale non riesce la facile deviazione. Al 19’ sugli sviluppi di un piazzato da metà campo, il Tramonti passa a condurre con un colpo di testa (spalle alla porta) di Sandro Gambon che scavalca Costantini in avventata uscita. La partita trova il suo definitivo pareggio al 26’ con Fanti che prima si guadagna e poi trasforma un calcio di rigore concesso per un evidente fallo in area di Durat, poi nulla accade sino al triplice fischio.

Renato Damiani

As Amaranto ko in casa de Al Cardinale

Nel girone B Pozzuolo sempre più terribile matricola.

 

As Amaranto- seconda sconfitta in casa de Al Cardinale (foro redam)
foto redam

 

Girone A. Trasferta amara della capolista As Amaranto e nella tana de Al Cardinale deve sopportare la seconda sconfitta stagionale, che pur tuttavia la conferma al solitario primo posto. L’impresa dei “blu” di Grimacco è stata firmata da Corredig e Rucchin; per gli amaranto rete di Khayyi. Il Montenars  consolida il suo secondo posto accontentandosi di un solo punto in casa dei pordenonesi del Campagna con il botta e risposta tra De Tin-De Monte in un match dove si sono vissuti momenti di apprensione in casa ospite per il ginocchio dx di Matteo Ermacora andato ko. Con identico punteggio (1-1) si è chiusa anche la disfida tra Campeglio e Warriors; per i locali rete di Miconi, per i “guerrieri” Venir. Un rinvigorito Adorgnano non dà scampo al Garden La Stella travolto da una pesante quaterna realizzatasi attraverso le segnature di Comello, Bottussi e la doppietta di Chiapolino; gol della bandiera ospite firmato da Brusini.
I Risultati. Al Cardinale-As Amaranto 2-1, Adorgnano-Garden La Stella 4-1, Campeglio-Warriors 1-1, Campagna-Montenars 1-1, Ss 463 Majano-CoopCa rinv, Billerio Magnano-Sedilis 12/2. Classifica: As Amaranto 15 punti; Montenars 14; Al Cardinale 13; Campeglio, Garden La Stella e Ss 463 Majano 12; Sedilis, Warriors, Adorgnano e CoopCa 11; Campagna 9; Billerio Magnano 7.
Girone B. Sulle cinque partite previste dal calendario solo due si sono potute disputate mentre per le altre l’inclemenza del tempo ha costretto i dirigenti sa prolungare l’inattività iniziata a metà dicembre dello scorso anno. Colpaccio della terribile matricola Pozzuolo in casa del pericolante Rott Ferr sconfitto dalle conclusioni di Gorizzizzo e Greatti, quindi inutile per i locali il gol di Turco. A Lestizza la pesantezza del terreno condiziona il gioco delle due squadre e lo 0-0 di chiusura è divenuto risultato conseguente
I Risultati. Dimensione Giardino-Merce Rara rinv, Rott Ferr-Pozzuolo 1-2, Sclaunicco-Rangers 0-0, Real Sella-Ars Galli rinv, Torsa-Atti Impuri rinv. Classifica: Torsa 16 punti; Real Sella 15; Pozzuolo 14; Cda Flumignano, Merce Rara e Sclaunicco 11; Dimensione Giardino 10; Ars Galli 8; Atti Impuri e Rott Ferr 7; Rangers 2.

Stampa tesserino CSEN

Da oggi si possono stampare i tesserini CSEN direttamente dalla propria area squadra. In caso di infortunio, quindi, si potrà stampare il modulo denuncia infortuni e allegare la copia del tesserino, stampabile cliccando sull’icona a forma di tessera nella riga del tesserato, nella pagina”Dati squadra”.

Schermata stampa tesserino CSEN
Schermata stampa tesserino CSEN

Nulla di fatto tra Ss 463 Majano e Montenars

Nulla di fatto tra Ss 463 Majano e Montenars (foto redam)
Nulla di fatto tra Ss 463 Majano e Montenars (foto redam)

SS 463 MAJANO 0
MONTENARS 0

SS 463 MAJANO: Fachin, Moro, Celotti (Benedetti), Del Pin, Vanone, Contardo, Pontelli, Miranda, Buttignol, Miotti (Bortolotti), Macoritto (Brancaccia).
MONTENARS: Petris, Venturini, Dusefante, Ermacora (Pez), Polato, Facini, Luca Lucardi, Marangoni, Tonello (Ivan Zanitti), Andrea Lucardi, Edi Zanitti.
ARBITRO. Comuzzi di Tavagnacco.

Tonzolano di Buia.
Dopo il ko subito tra le pareti amiche dall’Adorgnano, il Montenars nel derby-recupero in casa della statale majanese aveva quale unico obiettivo quello di portare a casa almeno un punto e l’obiettivo è stata raggiunto attraverso una gara molto accorta dal punto di vista difensivo, poi quando questa situazione non si è potuta concretizzare ci ha pensato il portiere Petris a mantenere la propria porta imbattuta con interventi decisivi tanto da meritarsi la palma di miglior giocatore in campo. Squadre a confrontarsi con organici molto rimaneggiati e primo tempo avaro di occasioni gol ma l’opportunità per passare in vantaggio era per i locali con una punizione di Celotti respinta da Petris e palla a pervenire a Macoritto il quale mandava sul palo la ribattuta da posizione favorevole. Ancora palla gol per la statale ma Buttignol al momento della battuta a rete si faceva anticipare dal provvidenziale intervento del proprio marcatore.
Al 33’ il primo tentativo offensivo del Montenars ma la bordata di Luca Lucardi era troppo centrale per impensierire un piazzato Fachin. Nella ripresa non cambiava il tema tattico del match con la statale alla padronanza territoriale ed ospiti costantemente predisposti alla interdizioni difensive. Al 10’ una rasoiata dai 20 mt di Miranda terminava di poco a alto, quindi al 27’ cross dalla linea di fondo da parte di Brancaccia per Buttignol ma l’inzuccata dell’attaccante di casa veniva intuita da un presente Petris, il quale al 30’ si ripeteva mandando in angolo un rasoterra dal dischetto di Del Pin. Passavano pochi minuti e la SS 463 trovava il gol con un colpo di testa dello sganciato Contardo ma l’arbitro Comuzzi (più che soddisfacente la sua direzione), annullava per evidente fuorigioco, poi nulla accadeva sino al suo triplice fischio.