Sedilis al bacio, Gunners in crisi

 

L’impresa di giornata è targata Sedilis: i gialloverdi espugnano il campo della capolista Teor e, di fatto, riaprono il campionato. Un piccolo capolavoro di sagacia tattica e opportunismo quello di Ermacora e soci, capaci di ribaltare lo svantaggio iniziale e trovare l’allungo vincente con Grassi, Piccini e Capitan. Sull’altro fronte il Thermokey, alla seconda battuta d’arresto consecutiva e in emergenza per le pesanti assenze di Tronchin, Drigo e Soberli, centrocampisti di qualitα e quantitα, e delle punte Giammetta (squalificato) e Cudini, non ha saputo contrastare l’intraprendenza di un Sedilis che ha dimostrato di non avere timori referenziali. Corno su di giri. In un colpo solo passa sul SOS Putiferio e raggiunge i ragazzi di Teor in cima dopo gli exploit sotto rete di Cappelletti(2), Crainich e Jermanis. Ora la banda del presidente Tondon non può più nascondersi. Rimane in corsa lo Ziracco, a solo due lunghezze di ritardo dalle lepri ma con in canna una gara da recuperare. Superare la Latteria Tricesimo non è stato semplice ma probabilmente  la gran voglia di rimanere tra le prime è stata la molla per un successo targato Franzil e Bonafin. Torna a vincere il Flaibano. Lo fa in casa di un Jalmicco “folgorato” da Di Bin e Candolin. Che questa vittoria sia la scossa per i ragazzi di Tomini, fino ad oggi inespressi? Il buon pareggio dell’Amaranto contro l’ottimo San Lorenzo e la patta tra Brigata Brovada e Climassistance, chiudono il programma dell’Eccellenza.

PRIMA CATEGORIA. Crisi in casa della capolista Gunners 95. Il team di Povoletto, partito dai blocchi a tutto gas, pare abbia perso lo smalto vincente. Dopo tre pareggi ora arriva lo sgambetto da parte di un Campeglio, a segno con Cudicio e Sturmigh, che si ripropone in zona promozione. Dinamo Korda in crescita: i faedesi, che hanno nel mirino i Gunners, praticano un gioco spumeggiante e superano con Giorgiutti, De Luca e Grando, il Farla. Nelle retrovie corsaro il Turkey che espugna il terreno di un Valcosa a cui, al momento, gira poco per il verso giusto. Ennesima immeritata sconfitta fra le mura di casa. E’ un  annata veramente da dimenticare, l’amareggiato commento di Roberto Chiaradia>> Più  felice invece il ducale Stefano Cicuttini: >> Dopo primo tempo in cui abbiamo trovato il doppio vantaggio con Marco Domenis,  ella ripresa abbiamo sofferto tantissimo la spinta dei locali. Questo successo è una boccata d’ossigeno alla nostra classifica in un momento dove non riusciamo a trovare continuitα. Abbiamo qualche problemino in avanti dove spesso manca un uomo come Peddis che ci permette di dare profonditα alla manovra e dobbiamo fare a meno di regista importante quale Claudio Loro, infortunato. Insomma dovremmo fare leva solo sulla volontα e sulla concentrazione per uscire indenni da un girone di ferro>>. Se in coda rialza la testa la pizz. Le Valli che stende i Warriors con i diretti di Dorligh e Laharnar, l’Adorgnano centra la terza vittoria stagionale e comincia a riflettere sui suoi obiettivi. Nel gruppo B Dimensione Giardino soffre ma passa su un generoso Atti impuri a rete per primo con Pasqualini. Poi la reazione della capolista è veemente: Ermacora(2) e Vota ribaltano il punteggio. Vittoria esterna anche per San Vito al Torre: vittima un Flumignano che, come racconta Fabrizio Cattellan, è stato sfortunato: >> nonostante abbia disputato un ottima gara sia sotto il profilo tattico che di gioco, ha pagato due errori del portiere>>. Continua a macinare risultati positivi il Carlino che mantiene salda la seconda piazza. >> Partita chiusa nel primo tempo con le reti di Banini e De Marco, chiosa Massimo Zentilin. Nella ripresa,  complice anche l’inferioritα numerica, il Rott-Ferr non riesce a riaprire la partita lasciandoci così la vittoria>>. Si muovono le squadre in lotta per non retrocedere: la Pol Tre Fontane strappa il pareggio in casa della Fortezza, mentre il Caffè Colonna vince lo scontro diretto con il Gorgo: la rete decisiva porta la firma  di Bonutto.

 

Pubblicato anche su Tremila Sport del 02/12/2011

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php