Play off : Andresini – Chiappo ancora!

 

Giocata la seconda tornata  dei play off targati Lega Calcio Friuli Collinare. In questa sessione, che si disputa con doppia gara a eliminazione diretta, oltre a entrare in gioco le squadre d’Eccellenza e le squadre promosse dalle Prima categoria alla massima serie,  partecipano le vincenti del primo turno. Tra le squadre che lasciano subito il segno spicca il Drag Store, capace a realizzare un terno secco ai danni di una Dimensione Giardino castigata dai bomber di casa, Andresini (2) e Chiappo, autori di 31 gol in stagione. Siamo molto contenti dell’annata – racconta mister Giuseppe Gasparin. Dopo aver centrato la seconda promozione consecutiva ora ci rapportiamo con squadre di grande levatura e questo, oltre a darci un assaggio di quello che ci attenderà nella prossima stagione, ci regala anche stimoli nuovi. Lo abbiamo visto in questo primo match contro la Dimensione Giardino, squadra che ci ha messo talvolta in crisi ma che ci ha concesso la possibilità di attaccare gli spazi. Soprattutto in contropiede. E proprio da un azione di rimessa che è nato il vantaggio concretizzato da Andresini.  Anche nella ripresa il team di Lavariano ha cercato di metterci in difficoltà con una buona pressione ma, sempre con rapidi capovolgimenti, abbiamo chiuso la partita  mandando a segno ancora Andresini e poi Chiappo. Comunque vada questa sessione vorrei ringraziare tutti i ragazzi che, capito le mie scelte, si sono messi a disposizione. E io ho potuto serenamente lavorare grazie a giocatori che si sono adattati, nei momenti difficili, a più ruoli, mantenendo sempre la stessa qualità>>. Il passaggio del turno è ipotecato e per una squadra tecnica come il Drag Store, ricca di giocatori di spessore ( uno su tutti Flavio Beltrame), è giusto porsi mete nuove. Intanto Majano, grazie a Verza, Buttignol e Sacchetto espugna Montenars. Ai locali non basta il gol di Zanitti e per i pedemontani ora si fa dura. Tra sogno e realtà ecco il Risano, pronto a frenare la corsa dei Gunners. Un pareggio che rimanda il verdetto al return match. >> Gunners in vantaggio dopo 10 minuti con Gorenzach, chiosa Stefano Orso,  poi un errore del portiere ospite provoca rigore ed espulsione: De paoli (migliore in campo) realizza il pareggio. Il caldo e le assenze, su entrambe i fronti, la fanno da padrone, e il risultato non cambia fino alla fine. Da segnalare che tra i locali mancavano Zoffi, Dorigo, Stanicic, Piussi (50 gol in 4), e Piasenzotto.Tutto sommato  un buon pareggio, concluso al chiosco con birra e sardelle>>!  Tra le squadre d’Eccellenza spiccano le vittorie esterne di Ziracco, in veste brasiliana dopo la doppietta di Deboben  il gol di Bonafin, e di Thermokey. Il team di Teor, grazie a Bozza (2) e Cudin passa sulla Latteria Tricesimo, a segno con Basaldella,  e ipoteca il passaggio del turno. Nel momento topico ecco l’SOS Putiferio: due reti, a firma di Mottes e Bergnach,  alla favorita Corno, dicono che i ragazzi delle Valli del Natisone hanno ottime chance per passare il turno. Il Nobile Impianti si conferma squadra di rango viòlando il terreno del Mai@letto Gemona, pronto a siglare con Ballarini, dopo gli exploit sotto rete di Monno e Bisiol, una rete per parte tra San Lorenzo e Amaranto, in un turno che ha fotografato la vittoria esterna anche della Dinamo Korda. A farne le spese un Gorizia colpito dalla doppietta di Zuliani. Strepitoso e inaspettato arriva il successo per l’ARS Galli. Il team di San Giorgio di Nogaro deve affrontare una squadra di Prima categoria, il CDA Flumignano e sa che l’impegno non è tra i più agevoli. Infatti, la prima parte di gara si dimostra equilibrata e si chiude con un gol per parte. >> Mister Buonavolontà – dichiara il presidente locale  Sandro Mattiussi –  vede che la sua squadra non riesce a spingere, soprattutto su una fascia. Cambia assetto provando a inserire un incontrista che blocchi il pendolino avversario. La mossa riesce, il Galli guadagna in spinta e concretezza. La gara cambia decisamente volto con i locali che, sfruttata la velocità dei suoi punteros, vanno a segno ancora quattro volte in una sfida decisa da Orso(2), Berlendis, Morettin e D’Aronco>>. Manca da giocare il ritorno ma un tassello importante è stato messo. Sono risultati che danno fiducia e consapevolezza. Chissà che il Galli non torni a sfoderare le prestazioni di qualche stagione fa quando raggiunse due volte la finale.  Real Sella parte con il piede sbagliato, merito di una Fortezza che si chiude a riccio e resiste alle folate locali dopo aver trovato il vantaggio con Zollia. >>Al 4° La Fortezza passa in vantaggio sull’unico vero tiro in porta di tutta la partita, racconta Odorico Damiano. Il Real Sella non riesce a pareggiare  grazie al catenaccio avversario, anche se, all’ultimo minuto Checchin,  da pochi passi centra la traversa. Comunque, anche se il pareggio era giusto, è stata una bella partita>>.

 

Pubblicato anche su Tremila Sport del 18 05 2012

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php