Il Tisana anche in 9:inchino! Il Risano cattura la lepre Pozzuolo e Pittioni fa la voce grossa

Friuli Collinare calcio a 11 – Terza categoria

Molte squadre avrebbero rinunciato a presentarsi. Invece il Tisana, impossibilitato a spostare la gara, e causa molteplici infortuni che ne hanno ridotto la rosa all’osso, si presenta di fronte alla capolista Sette Sorelle  (E) in  nove uomini e prova a giocarsela. La gara finisce in goleada per i locali a segno con Lucchese(3), Pavan (3) Zuccolin e, Campagna, ma dimostra come gli ospiti, che realizzano il gol della bandiera con Guglielmini, abbiano capito l’essenza dello spirito amatoriale. Se si conferma ai vertici la Pol. Bibione, lesta ad espugnare il terreno del Sesto Al Reghena,  ottimo risultato per il Palazzolo che impone l’1-1 al favorito Real Sella.  Nel gir A Racchiuso e Pizz. Al Saraceno sono fermate sul pari rispettivamente da Axo Club e Collerumiz, mentre non si ferma la rincorsa del Mai@letto, lesto a calare i suoi assi nel poker rifilato a un Sammardenchia castigato da Ballarini (2), Patat e Birarda. Dopo 16 giornate anche la lepre Pozzuolo (B)deve abdicare: lo fa in casa di un Risano sospinto da Piussi e Disnan che trova le forze per rituffarsi nelle acque della promozione, zona dove naviga anche il Pingalongalong. Il team di Moimacco, dopo la cinquina rifilata all’Atl. Nazionale, costretto alla resa da uno scatenato Pittioni(4) e dal timbro di Caporale, veleggia solitario in seconda fila. Non cede l’inseguimento alla zona d’elite l’Independiente che fatica ma passa sul Gabbiano grazie al match winner Vincenzino.  Nel terzo plotone Campagna, Colugna e Bar Da Milly, vincono tutte e la geografia del girone non cambia. Mereto di Capitolo (D) inanella la sua 13ma vittoria ed è vicinissimo alla promozione:  a farne le spese un Lovariangeles caduto sotto i colpi di Gregorutti, Cavedale e Rana. È reattivo anche il Bagnaria Arsa: Marcuzzi e Sepulcri consegnano disco rosso al Lokomotiv  e movimentano la rincorsa alla seconda piazza. Nel gruppo F il Gradisca mantiene la supremazia, fallisce anche un rigore, ma è il Fobal, sempre detentore dello scettro, a vincere con le fiammate di Mazzero e Peressin, entrambe nate da palle inattive: la prima è frutto di una punizione a due in area, l’altra su penalty. Il Da Daniela invece, approfitta del turno di riposo del Rangers Terzo per e raggiungerlo sul secondo gradino del podio. Operazione riuscita dopo il successo, targato Livon e Travaglia, su un volitivo Ronchi a segno con Dal Canto. 

Pubblicato anche su Tremila Sport del 18/03/2011

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php