Gambon – Beacco e la Valtramontina beffa il Villalta – L’ACS Buje sa vincere

 

Nel primo girone vende cara la pelle il Santa Marizza, a segno con Bassi, Zorzi, Mauro e Brazzoni: nonostante abbia segnato in una sola partita più gol di quelli realizzati nelle prime tre giornate,  contro la capolista Bibione deve abdicare: la prova di forza dei veneti è firmata da Collautto (2) Glerean, Bigaran, Suma, e Zannin. Al comando anche gli Highlanders: è una spettacolare conclusione di Valvason a regalare la vittoria contro un irriducibile Sclaunicco. Attenzione alla Fenice. La vittoria sul Milan Club la colloca in seconda fila a un punto dalle capoliste. A guidare la classifica del gruppo B tre squadre: Merce Rara, patta in casa del Rangers Terzo,  Millennium, pronto a far ammainare bandiera bianca al Ruda dopo i sigilli di Favero(2) e Azzalini, e Off Zanon. Quest’ultima mantiene la tolda di comando nonostante lo scivolone  in casa di un Fobal  che trova la zampata vincente con Iustulin. Continua invece la serie negativa tra le mura amiche del Pertegada, arresosi innanzi a un San Marco ben disposto e pronto a colpire con Caldarola e Lettig. Quando Ciconicco Villalta e Valtramontina  (C ) s’incrociano nascono sempre sfide intense, ricche di emozioni.  E sul vecchio campo di Fagagna la storia si è ripetuta . Dopo il 5-4 dello scorso anno ecco il 4-5 di quest’anno. La gara è subito viva con gli  ospiti che puntano molto sul tandem d’attacco sospinto dal  bomber Gambon, mentre i padroni di casa sono ancora alla ricerca del gioco e reduci da un punto nelle prime tre partite. La sfida prende subito una brutta piega per i locali che lottano, ma sono disattenti. Riescono a inseguire il punteggio ma mai a trovare il colpo di coda. Conseguenza che  agli ospiti, forti della tripletta di Gambon e del doppio sigillo di  Beacco, va il bottino pieno e ai locali, a segno con Causero(2), Pirrò e Berini, la consapevolezza di saper lottare. Coraggio, i punti arriveranno. Ridono Colugna e Pozzuolo. I primi resistono alla carica del Vacile e impattano, mentre il Pozzuolo regola i Pingalongalong, a segno con Nkumba,  con le prodezze di Tosone(2) e Perini. Drag Store risponde presente: la vittoria sul Moby Dick, firmata da Chiappo(2), Bona e Andresini, vale la seconda fila con le  battistrada ormai nel mirino. Grande equilibrio nel gir D con il Blues che guida la classifica ma tallonato a un punto da Racchiuso, Colloredo, Savognese, Extrem, Over Gunners e Arcobaleno. TERZA CATEGORIA Real Buja ( A) consegna disco rosso al Sammardenchia e, approfittando della patta tra  Mai@letto Gemona e Sclapeciocs (1-1), raggiunge i pedemontani in vetta alla classifica. Se il Valmeduna, vincendo in casa dei Redskins, mantiene la vetta del gruppo B dimostrando di avere buoni rapporti con le vittorie, motivo per esultare c’è l’ha anche l’ACS Buja che attraverso una segnalazione firmata da “uno troppo contento dopo astinenza di vittorie”,  descrive così il successo sul Fancy Club: >>ci sono vari tipi di astinenza: quella dall’amore, ma lì si può sopravvivere, quella da sesso, ma lì ci si può arrangiare,  ma l’astinenza peggiore di tutte è quella da vittoria. Dio del calcio grazie!!! Sono finalmente felice di comunicare, a voi  tutti amici del calcio collinare, che il Acs buje ha vinto!!! Nel girone C la doppietta di Zoffi  spinge Risano verso la quarta vittoria consecutiva, mentre rallenta il Lovariangeles frenato sul pareggio dal Villaorba. Unica affermazione casalinga quella della Virtus Udine. Nel quarto plotone classifica cortissima: guidano Gorizia e Strassoldo che devono stare attente dai pressing di Chiarisacco e Cormons. Nel girone D resiste la leadership del San Marco Iutizzo, a punteggio pieno. Ma Gruaro, cinquina al Morsano, e Real Sella, patta nel big match con il Pertegada, sono pronte, a due lunghezze di ritardo, a lanciare il guanto di sfida.

Pubblicato anche su Tremila Sport del 28/10/2011

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php