Finale Coppa Friuli c11. Mister Tognan “sputa il rospo”.

 

Scrivo queste righe come rimostranza  verso quanto sentito (interviste) e letto (friuliingol.com) riguardo alla gara di sabato.

Voglio ringraziare Paolo Comini  per le interviste e per essere stato obiettivo nell’analisi della gara, mentre qualcun altro  si è dimostrato per quello che è veramente.

Mi dispiace dirlo, volevo chiudere la parentesi bellissima della coppa senza entrare nei dettagli di un discorso che diventerebbe lunghissimo.

Poiana, viene a vantarsi di aver vinto la coppa con quel po’, po’ di formazione, è come lo spot del “ti piace vincere facile?”…ma avere il coraggio di dire per radio e scrivere che hanno vinto la coppa meritatamente, che sono invincibili, no, non posso accettarlo. Non tanto per me, (anche se mi rode non poco), ma per i miei ragazzi che in campo hanno sputato l’anima dimostrandosi all’altezza di tanti affermati “campioni” dei campionati dilettanti e categorie superiori.

Rimarcare poi (sempre Poiana ed il mister) le loro defezioni, mi sembra ancor più avvilente e mortificante……povero Poiana e povero mister, avevano in lista solamente 40 Atleti!!!!………mi sento preso in giro e non accetto questa provocazione.

Non mi sono mai  lagnato delle assenze (i 2 fratelli Andreotti, uno con buon passato tra i dilettanti e l’altro che ha calcato i campi di seria A, B, C e che vengono a giocare solo per stare nel nostro gruppo, Trifiletti (anche lui ex giocatore dei dilettanti), Orso, Passalenti). Senza contare che in panchina ho portato Marcatti e Zanutta  (Serie A e B e da sempre nelle nostre liste amatoriali), con uno stiramento perchè non avevo altre scelte. Quindi cosa avrei dovuto dire?

Se il signor Poiana accetta, rimetta in palio la coppa e porti le sue tanto decantate defezioni ed anch’io farò altrettanto, poi vediamo alla fine chi ride…

Poi si è visto il loro spirito amatoriale anche nel dopo partita, compagine veramente da portare come esempio. Nobile 42 coperti per il dopo partita, Friuliingol ZERO!!!!!!!!

C’è gente che ascolta per radio quello che lui dice e dovrebbe riportare la cronaca reale della partita, invece è solo fazioso e dice solamente ciò che gli sta bene!!

Il pubblico che assisteva alla partita si è reso conto di chi avrebbe meritato la coppa, mentre quelli che ascoltano la “sua trasmissione”, devono “fidarsi” delle sue parole…

Provasse a gestire un vero gruppo di amatori cercando di far giocare tutti, a prescindere dall’avversario che ci si trova davanti.

Sabato ho fatto giocare tutti, anche chi a pallone non ha mai giocato, per questo il campionato e la coppa è riservata agli Amatori. Loro avranno vinto la coppa ma noi siamo i CAMPIONI.

Ed a noi, associo tutte le squadre di veri Amatori che hanno partecipato solo per passione alla competizione (chi ha orecchie per intendere intenda).

Noi nel prossimo campionato torneremo a confrontarci con lo stesso spirito e voglia di sempre…..i signori invincibili del Friuliingol.com dove saranno a dare battaglia? Sui campi dei dilettanti??

Poiana si dovrebbe  portare rispetto per chi gioca, lotta e crede anche solo nel gruppo, nella amicizia e nei valori umani. Ma credo sia qualcosa di troppo per lui.

Dov’erano i suoi campioni dopo la vittoria? Ognuno per conto proprio, mentre noi eravamo tutti lì alla festa, con dirigenti e arbitri Lcfc presenti, a mangiare e bere con rispettive famiglie, compagne e morose.  Loro no!!!! Troppo superiori….forse aveva prenotato un locale idoneo ai suoi invincibili!

Scusate lo sfogo, ma quando ho letto e sentito certe stupidaggini, mi è salito il fumo agli occhi. Perchè come dicevo sopra, è una mancanza di rispetto verso gli Amatori.

 

Tognan Nicola

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

  1. lega82

    Mi viene da ridere….l’ esempio sarebbe lei?ma con quale coraggio rilascia certe dichiarazioni.Capisco che il caldo gioca spesso brutti scherzi, ma qui si è passato ogni limite del buonsenso.Friuli in gol schierava giocatori (direi ex giocatori) provenienti da tutta la regione che si sono sobbarcate GRATIS e per puro spirito AMATORIALE (quello che lei ,non sapendo nemmeno cosa sia,vorrebbe insegnare agli altri) centinaia di km a settimana pur di essere presenti. In tanti anni non ho mai conosciuto una persona più disponibile, disinteressata e appassionata di Franco Poiana, un personaggio straordinario per sensibilità , correttezza ed onesta.A lui do un consiglio da amico:è meglio forse lasciare questo movimento per evitare di doversi confrontare con certi professori del calcio.E poi se vogliamo dirla tutta il collinare è una vera e propria delusione.Basta ripensare alla finale , giocata in condizioni comiche con illuminazione pressochè inesistente e a questi pseudomister che non sapendo nemmeno la forma di un pallone e la vita di uno spogliatoio si travestono da supereroei moralizzatori….che tristezza infinita….

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php