Commenti calcio a 11

 

Tissano1984-Rott Ferr – C.D.A Flumignano 0 – 2

diverse occasioni da ambo le parti. due goal fatti dal flumignano, due goal mangiati dal tissano.

Top: Sgobbi Davide (C.D.A Flumignano) , Parente Giuseppe (Tissano1984-Rott Ferr)

Marcatori: Sgobbi Davide (C.D.A Flumignano), Clarotti Manuel (C.D.A Flumignano)

 

Nojar Ziline – A.C. Gruaro 1 – 6

Partita da dimenticare in fretta per tutti i giocatori locali. Complimenti agli avversari squadra forte e concreta.

Top: Linza Davide (Nojar Ziline) centrocampista, Mariussi Fabio (A.C. Gruaro) attaccante

Marcatori: Daneluzzi Dino  (2) (A.C. Gruaro), Drigo Anthony (Nojar Ziline), Mariussi Fabio (3) (A.C. Gruaro), Rossit Michele (A.C. Gruaro)

 

Arcobaleno – Am Racchiuso 4 – 2

DISCRETA PARTITA DAL PUNTO DI VISTA TECNICO, LIMITATA DALLE PESANTI CONDIZIONI DEL TERRENO DI GIOCO. ALLA LUNGA PREVALE IL GIOCO DELLA SQUADRA DI CASA.

Top: Privitera Stefano (Arcobaleno) attaccante, Stanig Silvano (Am Racchiuso) portiere

Marcatori: Franzolini Dino (Am Racchiuso), De Simon Mauro (2) (Arcobaleno), Martinoia David (2) (Arcobaleno), Venturini Igor (Am Racchiuso)

 

Fancy Club A.S.D. – ACS Buje 4 – 1

Partita divertente, con il Fancy che dimostra di meritare la vittoria grazie soprattutto alla buona vena di Mariano, autore del poker di reti e di Olivieri, il portiere, che parando il rigore a metà  del secondo tempo spegne sul nascere le ambizioni di rimonta degli ostpiti. La squadra sta crescendo, ma per il mister Battaino c’è ancora lavoro da fare per cercare di amalgamare al meglio il gruppo che si è profondamente rinnovato rispetto alla scorsa stagione.

Top: Olivieri Alessio (Fancy Club A.S.D.) portiere,  (ACS Buje)

Marcatori: Mentil Cristian (ACS Buje), Mariano Andrea (4) (Fancy Club A.S.D.)

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

  1. ciconiccovillalta

    A.C.C.V. 1 – Amatori Susans 0

    Venerdi 26 ottobre va di scena al Campo Vecchio di Fagagna la partita tra gli Amatori Calcio Ciconicco Villalta e gli Amatori Susans. I primi si presentano con il morale a terra dopo le deludenti prestazioni con Cisterna e Braulins, e soprattutto il doloroso addio (speriamo arrivederci) al calcio giocato di capitan Zanetti, bomber di razza che per anni ha tenuto a galla l’attacco dell’ACCV a suon di goals.
    Gli ospiti invece arrivano carichi, forti di un ruolino di marcia ancora privo di sconfitte e probabilmente convinti di trovarsi di fronte un avversario alle corde.
    Mister De Prato, causa alcune defezioni, si vede costretto a ripresentare la difesa a tre, spostando a centrocampo il veloce Righini ed arretrando Berini a supporto della coppia inedita Calgaro /Contardo.
    L’ACCV inizia la gara in modo ordinato, cercando di sfruttare le ripartenze di Contardo e di innescare le folate di Righini sulla fascia destra; al centro Ziraldo e Ansoldi contengono ed interrompono la creazione del gioco degli avversari, lasciando la retroguardia tutto sommato tranquilla.
    Nel primo tempo i padroni di casa vanno vicini al vantaggio con Di Biaggio, che non intercetta il cross di Righini, e con un bel colpo di testa di Calgaro che termina di poco a lato; gli ospiti, da par loro, creano più di qualche preoccupazione con un gran tiro ad incrociare del n°6, sul quale Rizzo si dimostra però pronto e reattivo a respingere con una parata spettacolare.
    Il secondo tempo inizia sotto una pioggia incessante, che sicuramente sarà determinante per lo svolgimento della gara, andando a limitare le giocate delle due squadre.
    L’ACCV continua a macinare gioco in cerca del meritato vantaggio, mentre il Susans fatica ad innescare le proprie punte e a dare fluidità al gioco.
    Al 10° del secondo tempo i padroni di casa riescono a trovare il vantaggio: Di Biaggio spinge sul lato sinistro e, grazie ad un pallone filtrante col tacco di Calgaro, si trova di fronte al portiere freddandolo con il destro. La gioia esplode al Campo Vecchio al grido di “credere!!!”, lanciato dal profetico Di Biaggio sotto il diluvio.
    A questo punto i padroni di casa continuano a fare la loro partita, puntando maggiormente sulle ripartenze di Furlano, subentrato al posto di uno stremato e generoso Calgaro; gli ospiti cercano in ogni modo di impensierire Rizzo, ma non si registrano occasioni nette per riportare la partita in parità.
    Il mal tempo condiziona fortemente le manovre di gioco e tutta la metà del secondo tempo diventa una battaglia acquatica a centrocampo, senza che si registrino occasioni da ambo la parti.
    Il match termina cosi 1 a 0 per l’ACCV che finalmente svuota la casella delle vittorie e ritrova morale in vista del prossimo impegno a Buja, dimostrando che i mezzi per ottenere delle soddisfazioni ci sono tutti; serata storta per il Susans che non è riuscito a raddrizzare la partita, ma che dimostra di avere le carte in regola per continuare a far bene in campionato.

  2. bressa

    Bressa – Cargnacco 2 – 1
    Partita al limite dell’impraticabilità dove le due squadre si sono date battaglia con una certa superiorità da parte del Cargnacco nel primo tempo dettata dal fatto che doveva cercare di fare bottino pieno visto la sua classifica deficitaria.
    Nel secondo tempo lo stesso Cargnacco andava in vantaggio ma non sapeva resistere al pareggio prima di Degano e del colpo di testa finale di Tavano. Gli ultimi dieci minuti sono stati una propria e vera battaglia sempre al limite della legalità fino al triplice fischio finale che ha mandato tutti sotto una doccia…….questa volta bella calda.

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php