Attenti a quei ferrovieri, hanno i piedi buoni

 

Possiamo definirla un “treno diretto”, una macchina che si ferma in poche stazioni e che durante il suo cammino riesce a viaggiare anche ad alta velocità. Stiamo parlando del Dopo Lavoro Ferroviario Cervignano calcio a 5, team  che da circa 7 anni gravita nei campionati targati Lega Calcio Friuli Collinare dove, da qualche stagione, è una delle formazioni che riesce a imporre il suo gioco trovando risultati e ottime collocazioni in classifica. >> A parte una persona, siamo tutti ferrovieri, racconta Antonio Esposito, che condividono la passione per il calcetto. Questo ci ha indotto a costituire una squadra che rappresenti, per certi versi, la nostra categoria, ma che ci permetta di trovare anche fuori dal lavoro un momento d’incontro. Spesso dobbiamo lottare con i nostri turni, non sempre riusciamo ad essere tutti presenti alle partite. Ma, tutto sommato, se considerando anche che non abbiamo un mister di ruolo e che copriamo questa lacuna, mettendo in quel ruolo, a rotazione, un membro della squadra, finora siamo riusciti a gestirci abbastanza bene. Merito anche del nostro bomber Vito Lippolis, tra l’altro uno dei fondatori,  e di alcuni elementi come il capitano Giancarlo de Novellis. L’obiettivo rimane  migliorare il quarto posto dello scorso anno in un campionato dove i valori tecnici sono importanti. Lo abbiamo visto anche nel precedente match con la Rivignanense, dove si è visto, su entrambe i versanti, gran gioco>>. In questo turno esce sconfitta dall’incontro esterno con il CDU (5-4), battuta d’arresto però che non compromette nulla, in un gruppo in cui Fagagna  continua a fare il bello e il cattivo tempo. Nel gir D mantiene la vetta il Moby Dick, ma rallenta lo Sbregabalon fermato sul pareggio da un intraprendente Tratt. 4 Con. Nel terzo plotone è sempre Paulin/ Tex Grill  a detenere lo scettro. Ma la pizz. Al Baffo è in agguato e lo insegue con due punti di ritardo. 

Pubblicato anche su Tremila Sport del 09/03/2012

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php