AC Bressa – Effe 84 Friulclean 0 – 0

Tanta pioggia e zero goal a Bressa Domenica di calcio per la FriulClean in questo 19° turno del campionato di seconda categoria girone D, sede della partita è Bressa la cui squadra locale sta disputando un discreto torneo, in classifica si trova infatti in una posizione abbastanza tranquilla. Nell’Effe ’84, come già accaduto per alcuni match del sabato, il Mr. Bernard è obbligato, per motivi lavorativi, a delegare il suo compito di allenatore al Presidente factotum Massimo; tra i giocatori a disposizione torna finalmente Harry Potter Marangone mentre tra gli assenti si citano il Zolfo, che causa impegni professionali non potrà dare il suo apporto per diverse partite, e il gaucho Juan, ancora fermo ai box. Nonostante il tempo infame, pioggia ininterrotta per tutti gli 80 minuti e oltre, a tratti battente specie nel secondo tempo, il campo tiene abbastanza bene. Nelle primissime battute il Bressa tradisce l’impressione di cercare maggiormente la porta avversaria, la prima occasione è però di marca ospite, all’8′ un tiro a semi palombella di Trevi effettuato dalla distanza cerca di sorprendere il portiere opposto che, anticipando la palla diretta sotto il sette destro, salva in angolo. Al 19′ ancora il Trevi, sugli sviluppi di una rimessa laterale sinistra, spara una sberla dai 20 metri che va alta sopra la traversa. Passano due minuti e Super Loris prima sventa con i pugni un pericolo nato da un corner dalla destra e poi devia in angolo una punizione dai 25 metri battuta dal capitano locale Covello. Trascorsi una decina di minuti senza sussulti, al 33′ Trevi dalla trequarti centrale lancia Korreshi che si smarca ed entra in area, nell’allungo si defila troppo sulla sinistra e il suo tiro finale trova l’esterno sinistro della porta. Il numero 9 del Bressa al 36′ tenta la fortuna con un tiro da poco dentro l’area, zona di destra, che esce non di molto a lato sulla sinistra. Al 39′ in prossimità del fondo sinistra gli ospiti regalano ai pochi tifosi presenti uno scambio da manuale, il funambolico Korreshi serve in area per Libri che, sul dischetto del rigore spalle alle porte, passa la sfera a Thiago che da fuori area conclude con una fucilata che va sopra il montante superiore. A ridosso del 40′ un cross dei locali, forse Chiandoni, complice il terreno di gioco e il vento a favore, prende una direzione velenosa, il solito Super Loris, con la solita prontezza, si tuffa scaraventando la palla in angolo; sul corner la difesa libera bene e dopo un paio di minuti l’arbitro fischia l’intervallo. Nella ripresa i bressanesi cominciano bene, al 2′ circa il numero 10 dai 15 metri esegue un tiro che viene respinto con un balzo plastico da Super Loris. Al 9′ l’occasione più eclatante per gli ospiti, il Trevi, calciando una punizione dalla trequarti di destra, lancia ottimamente in area dove Pedro, a pochi passi dall’estremo difensore, spreca colpendo male di testa la sfera che va al di sopra della porta. Non riuscendo a scardinare l’ottima difesa della FriulClean, gli 11 di Bressa ci provano due volte dalla distanza: al 14′ il numero 13, da almeno 30 metri, e poco dopo il numero 10, entrambe le conclusioni finiscono sul fondo destro. Al 27′ il numero 7 (forse) tira una botta a colpo sicuro da poco dentro l’area che viene bloccata da una provvidenziale scivolata di Umano. La squadra di Branco crea l’ultima azione pericolosa al 35′, Korreshi fa uno dei suoi numeri e dalla sinistra, vicino al lato corto dell’area, scarica per Ragno il quale, giunto da dietro, esegue un colpo rasoterra che termina a lato sulla sinistra. C’è tempo per un ultimo brivido neutralizzato dal solito Super Loris, il numero 11 del Bressa, servito da un traversone dalla trequarti di sinistra del numero 15, salta in area inzuccando la palla verso il sette destro, il portiere dell’Effe ’84 con un colpo di reni salva in angolo. Seguono due minuti di recupero prima che tutti vengano spediti sotto le docce…. artificiali. Con questo pareggio la FriulClean prosegue la sua serie utile, siamo a sette, e conquista un punto preziosissimo in ottica salvezza. L’Effe ’84 ha poco tempo per respirare visto che mercoledì giocherà contro il Turkey Pub, attualmente terzo, il Bressa invece domenica prossima giocherà nuovamente in casa contro i gemonesi de’ Al Central Ospedalet. Forza FriulClean! AC Bressa-Effe ’84 FriulClean 0-0 AC Bressa: Giocatori refertati: De Rosa, Arciero, Chiandoni, Covello (C), Deana, Degano, La Manna, Laus, Martino, Morassi, Morgese, Prestia, Tarussio, Teoli, Troppina, Venutelli. Effe ’84 FriulClean: Di Giorgio, Cona, Umano, Clocchiatti (Tonutti), Zanon Ale. (C), Trevisan, Feliziani, Rosso (Bertoldi), Libri (Scialino), Rivero (Marangone), Korreshi (Zanon Alb.). Non entrati: Goldaniga, Ceccon. tra parentesi i sostituti; (C)=capitano Ammoniti: Libri Il migliore della FriulClean: Super Loris e Umano. Ambedue garanzia di sicurezza. Il primo per i suoi interventi prodigiosi. Umano come al solito gioca in modo sicuro e risulta anch’esso decisivo con un intervento in scivolata nel secondo tempo, insomma una parata Comunque un plauso a tutta la difesa, quindi anche a Cona, Clocchiatti e il capitano, quest’ultimo infatti dal secondo tempo è stato costretto ad arretrare causa infortunio di Clocchiatti. Premio Mamma Mia!: la parata finale di Super Loris. Uomo Ragno riprendendo l’esclamazione della panchina avversaria a seguito dell’ultima parata a chiosa del match. Premio Redenzione: il Gnagno. Resiste al richiamo del suo verbo. Miracoli della domenica. Premio folklore: l’issamento della bandiera del Bressa prima dell’inizio del match. Mancava l’inno. Dietro la lavagna: il tempo. Ploe a go go. Arbitro 6,5: sbaglia forse a sanzionare qualche fuorigioco, dove sembra fischiare a chiamata. Per il resto nulla da reclamare.
inviato da: Mansutti Massimo

Print Friendly

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php