A.C. Billerio – Coopca Tolmezzo (3-3)

15° giornata – 24/02/2014

Pioggiarellina fine fine per la partita di stasera al Comunale di Magnano: di fronte le due squadre del Coopca e del Billerio, che avevano dato battaglia già all’andata con colpi di scena ed azioni al cardiopalma fino all’ultimo secondo. Ed il ritorno non poteva che essere alla stessa altezza.

Pronti via e il Billerio al 2° è già sotto: Macrì sgrava il pallone con troppa leggerezza al Perez (Pippero) che, con altrettanta vaporosità, cerca di disimpegnarsi di tacco; ma l’attaccante tolmezzino è furbo e non lo fa passare, rimette la palla in mezzo e il suo compagno fa partire un tiro rasoterra sul quale Bronco nulla può in quanto la traiettoria è iniqua, passando tra le gambe di Macrì. Partita subito in salita per il Billerio.

Come se ciò non bastasse il Coopca al 15° raddoppia, e gli spettri di una inevitabile sconfitta calano sul sintetico di Magnano: su punizione innocua dal vertice sinistro dell’area di rigore, Macrì (altro Pippero) interviene in scivolata, spiazzando Bronco che riesce solo a deviare la palla alle sue spalle (0-2).

Ma come spesso capita al Billerio, che rimane negli spogliatoi per i primi indefiniti minuti del primo tempo, ecco che finalmente si accendono le lampadine e si inizia a spostare il baricentro del giuoco verso la porta avversaria.

Comincia con il furetto Copetti che più di una volta si invola versa la porta avversaria, ma viene puntualmente atterrato da qualche centrocampista o difensore avversario.

Preludio al goal è invece l’assolo di Pèscion, che arrivato sul fondo crossa, con la palla che prende uno strano effetto e si spegne sul palo, con successiva deviazione non degna di nota. Ma è il secondo assolo dell’uomo di fascia che porta al goal: anzichè raggiungere il fondo, questa volta tenta di sfondare dritto per dritto l’area di rigore, ma consapevole di non potercela fare, furbescamente con uno scavetto alza la palla sul braccio del difensore avversario: rigore! Che Bruno puntualmente trasforma. 1-2!

E non finisce qui! L’inarrestabile Thomas è protagonista di un’altra galoppata, questa volta sulla fascia destra; dal fondo fa partire un cross rasoterra sul quale Cek è svelto a deviare in rete.

Al riposo si va sul punteggio di 2-2! Ed è una bella soddisfazione anche per il Mister Alino.

 

Si riprende la seconda frazione con l’interruzione della fastidiosa pioggiarellina, e ciò è un bene per i padroni di casa; dopo 10 minuti infatti, da un banalissimo calcio piazzato dalla trequarti, la palla va direttamente al centro dell’area piccola e Thomas corona un’ottima prestazione con il goal del sorpasso: scoordinato (ma efficace) non si sa ancora se di testa, spalla o petto, ma la palla finisce in rete, beffando il portiere da due passi. E si concretizza il sorpasso!

Ma ahimè, memori di quanto accaduto all’andata, sugli spalti già si rumoreggiava in merito ad un toto-nome del protagonista che avrebbe permesso agli ospiti di pareggiare.

Ma stavolta niente errori per il Billerio, solo sfortuna ed una buona azione da parte degli ospiti, che agguantano il pareggio con largo anticipo rispetto al fischio finale dell’arbitro.

Degna di nota e valevole per un altro Pippero di giornata, è la clamorosa palla goal sciupata da Menis, che dal centro dell’area piccola, inspiegabilmente riesce a mandare la palla a destra del palo, negando la meritata vittoria al Billerio.

Trascorsi inutilmente, seppur non senza brividi, gli ultimi minuti concessi dall’arbitro, la partita si conclude con un altro rocambolesco 3-3.

Poi nel terzo tempo: pasta e birra a fiumi per tutti, padroni e ospiti insieme, da vero premio fair-play. Bene così!

Altro risultato utile consecutivo: avanti tutta!!!

Vicinum pecus grandius uber habet

Scritto da: Nick – I.R.S.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php