A Bicinicco il gruppo gode. E vince

 

 

Sta sorgendo forse una nuova alba per il Bicinicco Boys ? Pare di si, soprattutto dopo l’ottimo avvio di inizio stagione dove la compagine azzurro amaranto,  inanellato due vittorie, tre pareggi e solo una sconfitta, veleggia nelle zone privilegiate del girone B. Un tabellino niente male per una compagine vicina lo scorso anno al successo pieno  nella Coppa Over, (ricordiamo che ha ceduto all’Evraz solo dopo i rigori) e che ora verrebbe ripetersi. Magari migliorandosi. >> Abbiamo dovuto ringiovanire la rosa – dichiara mister Livio Benussi. L’arrivo di due portieri, Antonino Mancuso e Cristian Gon, e l’innesto di ragazzi di qualità come Luciano Giavitto, Roberto Contin, Gianpaolo Gabassi,  Cristian Battistutta, hanno completato il nostro organico. La nostra vera forza è sempre stato il gruppo; le “scelte” dei giocatori le facciamo anche in quest’ottica. Per noi è importante che chi veste la nostra maglia sia in sintonia sotto tutti i punti di vista. Tutti, chi più che meno, devono giocare,  chi viene a Bicinicco sa che la vittoria non è l’obiettivo principale. Poi l’arduo compito di far ruotare tutti tocca al mister, ruolo che condivido anche con Gino Bravo e Arno Strizzolo, miei sostituti quando li impegni di lavoro chiamano. Devo ammettere che il nostro è un  gruppo splendido dove tutti sono importanti. Vorrei menzionarne uno per tutti: Gianni Calligaro, classe 39, un nostro asse portante, un esempio di passione che,  quando può, viene ancora a farsi i suoi 20 minuti di partita>> E la festa a Bicinicco continua anche dopo questo turno dopo che i Boys hanno letteralmente domato un Passons castigato in sei occasioni: la tripletta di Maestrutti e le reti di Tessaro, Battistutta e Volpetti, hanno fatto calare il sipario su una gara priva di storia.  Nello stesso girone c’era attesa tra la capolista Sangiorgina e la rivelazione Botosso & Vernici. Sono gli udinesi a passare (3-2) anche se gli ospiti, come racconta Maurizio Manente si sono dimostrati avversari forti e corretti. Alla doppietta di Urban e al sigillo di Del Fabbro, ha replicato Abbaggliato(2).  Feletto viaggia in quarta sul Versa, mentre Ziracco soffre il possesso palla del Canarino ma poi gli tarpa le ali con Nigro(2) e Dorlì. Vince anche il Da Pippo Uno: Infanti(2) e Paoloni regalano agli udinesi due punti preziosi contro un ottimo Evraz (3-2 il finale). Nel gruppo A  veleggia a vele spiegate il San Daniele: >>Vinto anche il freddo iniziale – racconta Roberto Patriarca –  il San Daniele si scioglie:  di Migotti il vantaggio in un primo tempo dove l’Isotecno si è opposto con caparbietà. Nella ripresa cresce il V.G.: raddoppia Cavassi che dal limite beffa il  portiere ospite, e triplica il “caimano” Visentin che costringe l’avversario al fallo da rigore da lui stesso realizzato. Chiude la gara Foschiani>>. Ottimi i successi di Bar Gardel (4-0 sul Cjassà), del Sole 2 (4-1 in casa dell’Axo Buja) e dell’Amasanda (4-0 al Totò e gli Amici). Cresce anche il Don Bosco che nonostante un Da Lodia assai tenace, passa con Ponte e Coradazzi.

 

Pubblicato anche su Tremila Sport del 25/11/2011

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php