OVR40C5: Mima in crescita, S.Maria c5 che succede?

La decima giornata fotografa il crescendo della Mima Sporting, ora alla seconda vittoria consecutiva e capace di imporsi per 4 a 3 su un Santa Maria c5 in crisi di risultati, ma combattivo sotto l’aspetto caratteriale. Tra i locali manca bomber Franco Tuti ma l’assenza è ben gestita da mister Roberto Romagnoli che sfrutta la vena balistica di Alessandro Cuzzolin (2), Giorgio CollinassiStefano Molinaro per fare bottino pieno.

Nulla possono le repliche ospiti di Giuliano Tessaro (2) e Nicola Grattoni. Punti d’oro per il team di Aveacco di Colloredo di Monte Albano in un girone dove il centro classifica comincia ad essere affollato, e in cui sta risalendo velocemente la china lo Stappo, lesto ad imporsi su un rimaneggiato Tired Pigs.

I Tired Pigs si presentano in  casa dello Stappo in piena emergenza numerica – racconta il mister locale Alessandro Fabro – per lo più privi di uomini importanti per la propria rosa. Lo Stappo non si fa impietosire e, pur non giocando una bella partita, porta a casa la vittoria. Sfida già congelata alla fine del primo tempo con Giulio Del Frate (2), Notarfranceso e Spedale: i loro timbri valgono il parziale di 4-0. Nel secondo tempo la musica non cambia, anche se gli ospiti realizzano 3 reti, intervallate a quelle di Notarfranceso (alla fine tripletta), Giulio Del Frate (3 anche per lui), Rudy Del Frate e Tuan. Finisce 9 a 3, e il cammino dello Stappo si rianima“.

Non cambia nulla in vetta visto che Manzignel e STU non scendono in campo. I primi a causa di un rinvio, i secondi bloccati dal turno di riposo. Di questi stop non ne approfitta la Bild, fermata sul pareggio da un ostico Prost in quello che ormai è diventato un classico per questo campionato.

 

 

Print Friendly, PDF & Email