Importanti modifiche normative

Come anticipato nel precedente articolo, il primo Consiglio direttivo del nuovo mandato di Daniele Tonino ha deliberato le modiche alla Normativa che entreranno in vigore la prossima stagione. Molte variazioni sono conseguenti alle proposte pervenute dalle associazioni negli incontri di inizio anno, altre vengono dal Consiglio e sono decisamente innovative.

La prima prevede i cambi liberi nel Friuli Collinare c 11 (soluzione già attiva nella categoria over 40). L’obiettivo è quello di consentire a tutti di giocare, in conformità alla finalità per la quale è nata la Lcfc: “garantire a tutti i cittadini la possibilità di esprimere il bisogno di fare sport secondo le proprie motivazioni e necessità“. Questo rende un po’ tutti titolari, magari facendo sentire meno pesante il tempo passato in panchina e dà la possibilità a chi è stanco di rifiatare senza necessariamente abbandonare il campo. Questa norma detta una linea che sarà perseguita con sempre maggiore convinzione e cioè quella di non lasciare più nessuno a marcire in panchina.

Altro passaggio storico è la modifica in tema di tesserati FIGC. L’esperienza maturata in tanti anni, ma soprattutto il principio sopra citato, hanno portato il Consiglio direttivo a dare la possibilità alle nostre squadre di avere più tempo per coinvolgere nell’avventura amatoriale quei giocatori che nei campionati Figc sono destinati alla panchina. Fino a ieri i giocatori che dopo il 31 luglio avevano partecipato a gare ufficiali di calcio a 11 Figc (eccetto amatoriali) o frazioni delle stesse (compreso il campionato carnico) o di campionati di pari livello non potevano giocare in campionati Lcfc. Da oggi il termine è posticipato al 1° novembre. Questo significa che durante il primo mese si potrà giocare sia nei nostri campionati sia in quelli Figc, ma dal 1° novembre il tesserato Figc dovrà scegliere con chi continuare a giocare a calcio.
Prima di questa modifica chi giocava anche una sola partita in campionati Figc dopo luglio doveva rimanere fermo un anno. Oggi tutti questi giocatori hanno invece la possibilità di divertirsi nei campionati amatoriali.

Sulla spinta di molte squadre che spesso devono tenere fuori dalla gara alcuni ragazzi ecco l’apertura della lista gara a 20 con l’effetto che gli atleti che si possono portare in panchina passano da 7 a 9.

E’ cambiata, come ogni anno, la norma sugli anticipi e dei recuperi. Se per i recuperi tutto rimane  invariato,  la nuova  procedura prevede che si possa  anticipare la gara solo se c’è accordo tra le parti. 

A questo link potete trovare il confronto tra la nuova e la vecchia versione di tutti gli articoli modificati.

Print Friendly, PDF & Email