San Daniele, La Rosa e Medea, l’ultimo ballo delle vincenti

Con la quinta giornata della seconda fase il campionato Geretti chiude i battenti. Campione per la stagione 2017/2018 è il San Daniele che già nella scorsa giornata aveva conquistato la matematica certezza del titolo. Di questa vittoria parla Roberto Patriarca, dirigente del San Daniele: “La nostra è stata una vittoria meritata direi, con una giornata di anticipo. Sicuramente anche questa nuova formula che premia l’andamento di tutto il campionato e non solo della fase finale ci è venuta incontro. E’ mancato forse il fascino della finale però, come è successo proprio a noi l’anno scorso, anche andare a giocare la finale con diverse defezioni lascia l’amaro in bocca. Parlo da vincitore ovviamente ma sono stato contento dell’anno e della nuova formula. Certo poi bisogna anche vincere le partite e qui devo fare innanzitutto i complimenti alla dirigenza che ha saputo creare un gruppo di giocatori che fossero innanzitutto disponibili. Abbiamo preferito avere una rosa che garantisse la propria presenza sempre piuttosto che avere quattro o cinque fenomeni che si presentano solo alle ultime partite. Siamo stati lungimiranti in questo e siamo stati premiati, anche perché i giocatori che poi sono scesi in campo non erano certo scarsi, anzi hanno mostrato il loro valore lungo tutta la stagione”. Intanto è sceso in campo il Milan Club S.Vito Tg che ha disputato un’ottima seconda fase, vincendo pure l’ultima partita contro lo Spilimbergo. Sotto i riflettori per l’ultima volta della stagione, Massimo Tracanelli del S.Vito regala ai suoi una buona prestazione impreziosita da una doppietta che va ad incrementare il bottino stagionale del capocannoniere del campionato, 26 le reti in tutta l’annata. Nel S.Vito vanno in gol anche Bellinato, Lotto, Mazzolo, Nadalin e Serafin, per una prestazione di squadra da sette reti. Lo Spilimbergo ne segna invece tre, due con Cesaratto e una con Faion. Dimensione Giardino e OverSangiorginaUd non si fanno male e si accontentano di un pareggio che toglie entrambe le formazioni dai giochi per la retrocessione. Miconi realizza la rete casalinga della Dimensione mentre Zoffi segna l’unica rete ospite. A non salvarsi sono gli Amatori Manzano, condannati oltre che dal pareggio citato in precedenza, anche dalla vittoria degli Warriors sul Premariacco, raggiunta grazie alle reti vincenti di Louhenapessy (2), Bianchin e Daniele e Mauro Lancerotto. Solo Di Prima trova, per due volte, la via del gol nel Premariacco.

La Rosa condanna il Carnia United a rimanere nel girone Purgatorio dopo la vittoria nello scontro tra le due squadre, giocatosi in questa ultima giornata di campionato. Nonostante la doppietta di Piazza e la rete di Clapiz il Carnia United non è riuscito a prevalere sulla Rosa, trascinata dai gol di Macuglia (2), Francioni, Sandrin e Trevisan. Pierpaolo Fagotto fa per noi un bilancio di questa vittoriosa stagione della Rosa, squadra per cui è dirigente: “Abbiamo disputato un bellissimo campionato ovviamente, impegnativo per certi versi vista la mancanza di qualche giocatore in qualche partita. Ci aspettavamo forse un girone più difficoltoso ma nonostante ciò ci ha fatto comunque crescere. Ora ci aspetta una nuova avventura dove affronteremo squadre già titolate. Il nostro obiettivo è già chiaro, la salvezza. Faccio i complimenti alla squadra, ha prevalso il collettivo sempre e mai il singolo. I complimenti vanno anche a mister Carturan, molto bravo nella gestione del gruppo. Un plauso infine anche alla dirigenza che, oltre a non aver mai fatto mancare nulla ai nostri ragazzi, si è sempre impegnata per fornire alle squadre avversarie un servizio come si deve. Da noi, come dico sempre, tè caldo, chiosco e terzo tempo non mancano mai!”. Folgore Over 40 e Al Sole 2 salutano il campionato con un pareggio che accontenta entrambe le formazioni, tutte e due ancora a secco di punti nel gironcino prima di questa partita. Brushtulli e Fabris realizzano le due reti della Folgore mentre Romiti e Snidero rispondono per l’Al Sole. Nel girone B2 il CRSF Versa vince la partita di consolazione contro la Climassistance, visto che entrambe le formazioni sono retrocesse nel girone Paradiso. Nel Versa i marcatori sono Malagnini, Misisgoi, Vaccaro e Milia, quest’ultimo autore di una doppietta. La Climassistance trova il gol con Tomat e con una autorete a favore. Bottosso & Frighetto e Amasanda 86 non vanno oltre al pareggio nella loro ultima uscita stagionale. Battel e Pezzella sono gli autori dei gol casalinghi del Bottosso mentre Andreutti e Tambosco marcano i gol ospiti.

Finisce 1-1 tra Over Tricesimo e ASD Calcio Medea, le due formazioni protagoniste, oltre che già promosse, del girone Paradiso. Fanti e Bergomas realizzano rispettivamente le reti per le due compagini, col secondo che grazie a questa marcatura si laurea capocannoniere del girone. Papaiz e Venier regalano alla Brigata Brovada la prima vittoria nel gironcino, ottenuta contro il Feletto ’90 Sottocastello che ha trovato il gol solo con Grillo. Nel girone C2 La Fortezza vince a tavolino la sfida contro la Virtus Udine 93, mantenendo il primato del gironcino. Vittoria esterna invece quella del Buja Millennium che, nella sfida col Portover, strappa i due punti in palio grazie al gol di Antoniutti.

Print Friendly, PDF & Email