Prove di fuga per il Rigolato, rallenta il Sutrio

Dopo lo scivolone contro il Muec di due giornate fa, il Rigolato dimostra di aver imparato la lezione ottenendo un’altra vittoria, la seconda consecutiva, colta sul campo del Real Tolmezzo con marcature di Buzzo e Fanti. Con questi due punti il Rigolato guarda il resto delle squadre dall’alto della classifica di Eccellenza, solitario a quota 9 punti al termine della sesta giornata. Rimane indietro di una lunghezza il Tilly’s Pub Sutrio a causa del pareggio casalingo contro un insidioso CalgarettoStefano Molin, del Calgaretto, ci parla in breve del match: “Primo tempo ad appannaggio dei nostri ragazzi, approfittando di un inizio sottotono del Tilly,s Pub. La rete di Di Piazza dopo una decina di minuti ci regala il vantaggio, al quale seguono altre occasioni pericolose per noi. Subito, nella ripresa, abbiamo la chance per raddoppiare con Antonipieri che fallisce a tu per tu col portiere avversario. E’ seguito poi un monologo del Sutrio, culminato col pareggio intorno al trentesimo. Il gol è arrivato dopo una sfortunata deviazione di Pian su di un tiro che era destinato ad uscire sul fondo. Va comunque segnalato che Pustetto aveva evitato il gol del pareggio in almeno altre due circostanze in precedenza, con due interventi miracolosi su tiri ravvicinati”.  L’Ibligine invece sfrutta il fattore campo per vincere e raggiungere a 6 punti in classifica il Verzegnis, dopo un match spettacolare, anche nel risultato. Il solito Cimenti, già al quinto gol in campionato, Martarello e Vidotti marcano la vittoria dell’Ibligine, al Verzegnis invece non bastano Spaccaterra e Rossitti. Sa di beffa invece il risultato maturato tra il Muec (in foto), reduce da una sconfitta, e l’ospite SPQR, in difficoltà in questo inizio di stagione. La partita nelle parole di Ivan Gallizia del Muec: “Il primo tempo è stato a senso unico, con la nostra squadra a controllare il gioco ed a portarsi in vantaggio con Tolazzi. Già ad inizio secondo tempo poi abbiamo raddoppiato con Agostini ma da quel momento in poi abbiamo subito il possesso palla degli ospiti, ai quali sono bastati due tiri in porta per segnare due reti e pareggiare, l’ultima addirittura a pochi istanti dallo scadere dell’incontro”.

Francesco Paissan

Print Friendly, PDF & Email
css.php