Normativa

Normativa - Regolamento Calcio a 11
In vigore dal 31/07/2007
Per visualizzare il precedente testo dell'articolo (a destra) e le differenze rispetto a quello oggi in vigore clicca sulle seguenti date: 01/09/2021, 10/08/2006

16 Calcio di rinvio

Il calcio di rinvio è la modalità con cui la squadra difendente riprende il gioco quando il pallone, toccato per ultimo da un giocatore della squadra attaccante, ha interamente superato la linea di porta per terra o in aria, senza che una rete sia stata segnata.
Il calciatore incaricato di eseguire la rimessa deve calciare il pallone da un punto qualsiasi dell’area di porta.
Il calciatore che ha battuto il calcio di rinvio non deve giocare il pallone una seconda volta prima che questo sia stato toccato da un altro calciatore.
I calciatori avversari devono restare al di fuori dell’area di rigore fino a quando il pallone non sia in gioco. Il pallone è in gioco quando è calciato direttamente al di fuori dell’area di rigore.
Una rete può essere segnata direttamente su calcio di rinvio ma unicamente contro la squadra avversaria.
Infrazioni e sanzioni
Se il pallone non è stato calciato direttamente in gioco fuori dall’area di rigore il calcio di rinvio dovrà essere ripetuto.
Calcio di rinvio eseguito da un calciatore diverso dal portiere.
Se il pallone è in gioco e il calciatore che ha eseguito il rinvio tocca il pallone una seconda volta prima che lo stesso sia stato giocato da un altro calciatore, alla squadra avversaria sarà accordato un calcio di punizione indiretto nel punto dove è stato commesso il fallo.
Se il pallone è in gioco e il calciatore che ha eseguito il rinvio tocca il pallone con le mani prima che sia stato giocato da un altro calciatore, alla squadra avversaria sarà accordato un calcio di punizione diretto nel punto dove è stato commesso il fallo.
Calcio di rinvio eseguito dal portiere.
Se il pallone è in gioco e il portiere lo tocca, non con le mani, una seconda volta prima che sia stato giocato da un altro calciatore, alla squadra avversaria sarà accordato un calcio di punizione indiretto. Se il pallone è in gioco e il portiere lo tocca deliberatamente con le mani prima che sia stato giocato da un altro calciatore, alla squadra avversaria sarà accordato un calcio di punizione diretto, o indiretto se il fallo è avvenuto nell’area di rigore del portiere. Il calcio di punizione dovrà esse battuto nel punto in cui il fallo è stato commesso, eccetto il caso previsto dalla regola 8. Per tutte le altre infrazioni a questa regola il calcio di rinvio dovrà essere ripetuto.

16 Ammonizione

a) L’ammonizione (art. 29 RD) deve essere notificata al tesserato che - con palla in gioco o non in gioco e indipendentemente dal ruolo o funzione svolta - commette nel perimetro di gara una delle infrazioni di seguito indicate.
La notifica dell’ammonizione non deve essere effettuata con l’esibizione del cartellino se il tesserato non è sul perimetro di gara (art. 12 DEF).
b) L’ammonizione è notificata col cartellino GIALLO al tesserato che:
1. protesta contro l’operato dell’arbitro con parole o gesti;
2. usa un linguaggio volgare o blasfemo oppure contesta in modo eccessivo comportamenti di compagni o di avversari;
3. chiede all'arbitro con parole o gesti che un avversario sia sanzionato disciplinarmente;
4. esce dal terreno di gioco (art. 16 DEF) o entra senza il preventivo assenso dell'arbitro;
5. viola ripetutamente le regole del gioco;
6. colpisce in azione di gioco un avversario in maniera imprudente (art. 8 DEF);
7. tiene un comportamento antisportivo (es.: scambiarsi di ruolo col portiere o viceversa con pallone in gioco, scambiare la maglia con un compagno di squadra, interrompere con un fallo una azione potenzialmente incisiva dell’avversario, tentare di impedire in modo irregolare la segnatura di una rete, esultare in modo eccessivo o provocatorio dopo la segnatura di una rete);
8. simula di aver subito un fallo dall’avversario;
9. non rispetta l’invito dell’arbitro a regolarizzare l’equipaggiamento (art. 4 C11);
10. ritarda oppure ostacola sistematicamente la ripresa del gioco;
11. non rispetta volontariamente la distanza prescritta dalle regole;
12. interrompe e riprende la rincorsa nella battuta di un calcio di rigore;
13. calcia un calcio di rigore al posto del giocatore designato.

16 Calcio di rinvio

Il calcio di rinvio è la modalità con cui la squadra difendente riprende il gioco quando il pallone, toccato per ultimo da un giocatore della squadra attaccante, ha interamente superato la linea di porta per terra o in aria, senza che una rete sia stata segnata.
Il calciatore incaricato di eseguire la rimessa deve:
Esecuzione
- il pallone è calciato da un punto qualsiasi dell'area di porta da un calciatore della squadra difentente;
- il calciatore che ha battuto il calcio di rinvio non deve giocare il pallone una seconda volta prima che questo sia stato toccato da un altro calciatore;
- i calciatori avversari devono restare al di fuori dell'area di rigore fino a quando il pallone non sia in gioco;
- il pallone è in gioco quando è calciato direttamente al di fuori dell'area di rigore.
Una rete può essere segnata direttamente su calcio di rinvio ma unicamente contro la squadra avversaria.
Infrazioni e sanzioni
Se il pallone non è stato calciato direttamente in gioco fuori dall’area di rigore il calcio di rinvio dovrà essere ripetuto.
Calcio di rinvio eseguito da un calciatore diverso dal portiere.
Se il pallone è in gioco e il calciatore che ha eseguito il rinvio tocca il pallone una seconda volta prima che lo stesso sia stato giocato da un altro calciatore, alla squadra avversaria sarà accordato un calcio di punizione indiretto nel punto dove è stato commesso il fallo.
Se il pallone è in gioco e il calciatore che ha eseguito il rinvio tocca il pallone con le mani prima che sia stato giocato da un altro calciatore, alla squadra avversaria sarà accordato un calcio di punizione diretto nel punto dove è stato commesso il fallo o un calcio di rigore se il fallo è avvenuto nell'area di rigore del calciatore che ha battuto il calcio di rinvio.
Calcio di rinvio eseguito dal portiere.
Se il pallone è in gioco e il portiere lo tocca, non con le mani, una seconda volta prima che sia stato giocato da un altro calciatore, alla squadra avversaria sarà accordato un calcio di punizione indiretto. Se il pallone è in gioco e il portiere lo tocca deliberatamente con le mani prima che sia stato giocato da un altro calciatore, alla squadra avversaria sarà accordato un calcio di punizione diretto, o indiretto se il fallo è avvenuto nell’area di rigore del portiere. Il calcio di punizione dovrà esse battuto nel punto in cui il fallo è stato commesso, eccetto il caso previsto dalla regola 8, penultimo comma. Per tutte le altre infrazioni a questa regola il calcio di rinvio dovrà essere ripetuto.
Articolo precedente: 15 Rimessa dalla linea laterale
Articolo successivo: 17 Calcio d'angolo
Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email
We have placed cookies on your computer to help make this website better. Read the cookies policy
yes, I accept the cookies