Come costituire un’associazione, quali sono gli adempimenti, compresi quelli imposti dal registro Coni 2.0

La Legge 398/1991 prevede agevolazioni di natura fiscale per le associazioni sportive regolarmente iscritte al Registro Coni; in particolare tale regime prevede l’esclusione sia dalla tenuta di una contabilità analitica che dall’imposizione fiscale tipica di un’azienda, in presenza sia di partita iva che del solo codice fiscale.

Per poter fruire di tale regime, elemento discriminante è l’iscrizione dell’Associazione al Registro Coni; la registrazione avviene a cura dell’Ente di Promozione Sportiva di riferimento (Libertas) che verifica per ogni Associazione la presenza degli elementi costitutivi della stessa, in particolare il Codice Fiscale e lo Statuto debitamente registrato e adeguato alle disposizioni di cui alla Legge 289/2002 che prevedono la presenza nello Statuto degli elementi così sintetizzati:

a) la denominazione con il suffisso A.S.D.;
b) l’oggetto sociale con riferimento all’organizzazione di attività sportive dilettantistiche, compresa l’attività didattica;
c) l’attribuzione della rappresentanza legale dell’Associazione;
d) l’assenza di fini di lucro e la previsione che i proventi delle attività non possono, in nessun caso, essere divisi fra gli associati, anche in forme indirette;
e) le norme sull’ordinamento interno ispirato a principi di democrazia e di uguaglianza dei diritti di tutti gli associati, con la previsione dell’elettività delle cariche sociali, fatte salve le società sportive dilettantistiche che assumono la forma di società di capitali o cooperative per le quali si applicano le disposizioni del codice civile;
f) l’obbligo di redazione di rendiconti economico-finanziari, nonché le modalità di approvazione degli stessi da parte degli organi statutari;
g) le modalità di scioglimento dell’Associazione;
h) l’obbligo di devoluzione ai fini sportivi del patrimonio in caso di scioglimento delle Società e delle Associazioni.

In mancanza di tali requisiti (Codice fiscale, Atto Costitutivo e Statuto ai sensi della Legge 289/2002) la Libertas non potrà procedere all’iscrizione dell’Associazione al Registro Coni e pertanto l’Associazione, in caso di verifica ad hoc dell’Agenzia delle Entrate o SIAE, o semplicemente da un controllo informatico incrociato tra codici fiscali e Registro Coni,  potrebbe rischiare di veder riconosciuta “commerciale” tutta la propria attività e tutti i propri proventi (quote associative atleti, incasso chiosco, sponsors, ecc.) con un impatto economico particolarmente significativo sia per imposte che per sanzioni.

La Lega Calcio Friuli Collinare, nella propria attività di servizi e consulenza a favore delle proprie Associazioni, nei prospetti che seguono evidenzia in modo sistematico la procedura necessaria per la regolarizzazione formale dell’Associazione per permetterne la regolare iscrizione al Registro Coni.

A) Associazione priva di atto costitutivo, statuto e codice fiscale

Costituzione associazione

Redigere l’Atto Costitutivo secondo il fac-simile disponibile in fondo al paragrafo con il quale i soci fondatori sottoscrivono il documento di costituzione; indicare in calce la data del documento e le firme dei soci.
fac simile atto costitutivo

Redazione statuto

Redigere lo Statuto secondo il fac-simile disponibile in fondo al paragrafo, integrando il documento con il nome dell’Associazione (seguito sempre dal suffisso A.S.D.) e l’annualità sportiva prescelta (Es. 1 agosto/31 luglio oppure 1 gennaio/31 dicembre).
Lo Statuto, insieme all’Atto Costitutivo, va registrato entro 30 giorni (30 giorni dalla data dell’Atto Costitutivo, atteso che lo Statuto non ha data).
fac simile statuto A.S.D.

Codice fiscale

Per la registrazione dello Statuto ed in particolare per il versamento dei diritti di registrazione (€ 200,00) necessita richiedere la preventiva attribuzione del codice fiscale (presso l’Agenzia delle Entrate, nella stessa giornata, si adempie a tale obbligo insieme alla registrazione dello Statuto).
Per l’attribuzione del Codice Fiscale (e Partita IVA) compilare il modello AA5 (in fondo al paragrafo in versione editabile e demo) con i propri dati e presentarlo allo sportello dell’Agenzia delle Entrate, corredato di fotocopia dell’Atto Costitutivo, fotocopia del documento di identità del Presidente e, qualora presentato da altri, fotocopia del documento del soggetto delegato.
Con l’attribuzione del numero di Codice Fiscale è possibile procedere alla compilazione del modello di versamento F23 (in fondo al paragrafo in versione editabile e demo) per il pagamento presso qualsiasi istituto bancario o postale dei diritti di registrazione di € 200,00.
Se l’associazione intende svolgere attività commerciale (fatturazioni per sponsorizzazioni o pubblicità) dovrà richiedere, compilando il modello AA7 (in fondo al paragrafo), l’assegnazione del numero di Partita Iva oltre al Codice Fiscale.
L’attribuzione della Partita IVA comporta una serie di adempimenti (emissione di fatture, liquidazioni e versamenti trimestrali dell’Iva, dichiarazione reddituale, ecc.) per i quali si consiglia il supporto di un professionista o persona qualificata.
modello AA5 editabile
modelo AA5 demo
modello F23 editabile
modello F23 demo
modello AA7 editabile

Registrazione statuto

Presso gli stessi uffici dell’Agenzia delle Entrate, area Ufficio del Registro, si procede alla registrazione dello Statuto.
Sui due documenti (Atto Costitutivo e Statuto), firmati in originale ed in duplice copia, vanno apposte complessivamente n. 6 marche da bollo da euro 16,00:
– 2 marche sulle due copie dell’Atto Costitutivo;
– 4 marche sulle due copie dello Statuto (si consiglia comunque di portarsi al seguito altre due marche perché il funzionario dell’Ufficio del Registro potrebbe chiederne due in più in quanto è dovuta una marca ogni 25 righe).
I documenti vanno presentati all’Ufficio del Registro (per Udine, Agenzia delle Entrate via Gorghi 18, piano rialzato a destra) corredati dal modello di versamento F23 di € 200,00 e dal modello accompagnatorio 69 (in fondo al paragrafo in versione editabile e demo).
Se la documentazione viene presentata da un terzo, necessita compilare la pagina 3 del modello 69, con i dati del delegato e delegante oltre a fotocopia di un documento d’identità delle due persone.
All’Associazione viene resa una copia dei documenti corredata dei timbri di registrazione.

modello 69 editabile
modello 69 demo

Inoltro documentazione alla LCFC

Successivamente alla registrazione, inoltrare alla segreteria della LCFC fotocopia del Codice Fiscale, del documento d’identità del Presidente, dell’Atto Costitutivo e dello Statuto registrati.

B) Associazione con codice fiscale ma con statuto non adeguato alla normativa – Legge 289/2002

Convocazione assemblea straordinaria dei soci per modifica dello statuto

Redigere un verbale di Assemblea Straordinaria (in fondo al paragrafo in versione editabile) con il quale si approvano le modifiche allo Statuto; il verbale deve essere sottoscritto dal Presidente e dal Segretario dell’Assemblea.
fac simile verbale assemblea modifica statuto

Redazione statuto

si rimanda a quanto scritto sopra.

Registrazione statuto

Procedere alla compilazione del modello di versamento F23 (in fondo al paragrafo in versione editabile e demo) per il pagamento presso qualsiasi istituto bancario o postale dei diritti di registrazione di € 200,00.
Presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate, area Ufficio del Registro, si procede alla registrazione dello Statuto.
Sui due documenti (Verbale Assemblea e Statuto), firmati in originale ed in duplice copia, vanno apposte complessivamente n. 6 marche da bollo da euro 16,00:
– 2 marche sulle due copie del Verbale di Assemblea;
– 4 marche sulle due copie dello Statuto (si consiglia comunque di portarsi al seguito altre due marche perché il funzionario dell’Ufficio del Registro potrebbe chiederne due in più in quanto è dovuta una marca ogni 25 righe).
I documenti vanno presentati all’Ufficio del Registro (per Udine, Agenzia delle Entrate via Gorghi 18, piano rialzato a destra) corredati dal modello di versamento F23 di € 200,00 e dal modello accompagnatorio 69 (in fondo al paragrafo in versione editabile e demo).
Se la documentazione viene presentata da un terzo, necessita compilare la pagina 3 del modello 69, con i dati del delegato e delegante oltre a fotocopia di un documento d’identità delle due persone.
All’Associazione viene resa una copia dei documenti corredata dei timbri di registrazione.

modello F23 editabile
modello F23 demo
modello 69 editabile
modello 69 demo

Inoltro documentazione alla LCFC

Successivamente alla registrazione, inoltrare alla segreteria della LCFC fotocopia del Verbale dell’Assemblea Straordinaria e dello Statuto registrato.

Modifica presidente dell’associazione

Redigere un verbale di Assemblea Ordinaria con il quale viene nominato il nuovo Presidente dell’Associazione; il verbale deve essere sottoscritto dal Segretario e dal Presidente dell’Assemblea (non necessariamente è il Presidente dell’Associazione).

Per le Associazioni in possesso del solo Codice Fiscale compilare il modello AA5 (in fondo al paragrafo in versione editabile) con i dati del nuovo Legale Rappresentante e presentarlo allo sportello dell’Agenzia delle Entrate, corredato di fotocopia del verbale dell’Assemblea di cui sopra, fotocopia del documento di identità del Presidente e, qualora presentato da altri, fotocopia del documento del soggetto delegato.

Se l’Associazione è in possesso anche della Partita IVA utilizzare invece il modello AA7 (in fondo al paragrafo).

Nessuna marca da bollo e nessun importo è dovuto all’Agenzia delle Entrate per tale modifica.

Copia del verbale di nomina dell’Assemblea e copia del documento d’identità del Presidente devono essere inoltrate alla segreteria della LCFC.

modello AA5 editabile
modelo AA5 demo
modello AA7 editabile

Modifica consiglieri dell’associazione

Normalmente la modifica dei consiglieri avviene in concomitanza con la nomina del Presidente ma non ne è esclusa la sostituzione in situazioni diverse, da formalizzare comunque con verbale di Assemblea.
Redigere pertanto un verbale di Assemblea Ordinaria con il quale vengono nominati i nuovi consiglieri; il verbale deve essere sottoscritto dal Segretario e dal Presidente dell’Assemblea (non necessariamente è il Presidente dell’Associazione).
Solamente nel caso di sostituzione del Vice-Presidente, che è il Rappresentante Legale dell’Associazione in assenza del Presidente, il verbale di nomina deve essere inoltrato alla segreteria della LCFC.
Si ricorda che, nel caso di variazione di soli consiglieri, è “consigliato” l’aggiornamento dei nominativi del proprio Consiglio Direttivo sul portale CONI 2.0.

Print Friendly, PDF & Email