normativa

Normativa - Regolamento Calcio a 5
In vigore dal 16/09/2019
Per visualizzare il precedente testo dell'articolo (a destra) e le differenze rispetto a quello oggi in vigore clicca sulle seguenti date: 30/06/2011, 02/09/2010, 02/09/2008, 10/08/2006, 26/07/2000

7 Pallone in gioco

a) Il pallone è in gioco quando:
1- all’inizio dei due tempi della gara o dopo la segnatura di una rete, posizionato a centrocampo, è toccato e si muove;
2- dopo un’interruzione o la rimessa dell’Arbitro, è toccato e si è mosso;
3- dopo la rimessa del portiere, è uscito dall’area di rigore;
4- dopo la rimessa laterale, è entrato sul terreno.
b) Il pallone non è in gioco quando:
1- ha interamente oltrepassato una linea laterale o di porta, sia in terra sia in aria;
2- il gioco è interrotto dall’Arbitro.
c) Se il pallone, quando è in gioco, viene toccato da una persona non autorizzata a stare in campo o da un animale o da una cosa, l’arbitro deve interrompere il gioco, far allontanare l’estraneo e riprendere il gioco:
-facendo ripetere il tiro, quando si tratti di calcio di rigore;
-con una propria rimessa nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell'interruzione.
d) Quando una persona non autorizzata a stare in campo o un animale o una cosa interferisca nel gioco l'Arbitro deve interrompere il gioco, far allontanare l'estraneo e riprendere il gioco:
-facendo ripetere il tiro, quando si tratti di calcio di rigore;
-con una propria rimessa nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell'interruzione.
e) Sul terreno di gioco l'Arbitro non deve essere considerato come un elemento estraneo, pertanto, qualora sia toccato dal pallone, il gioco proseguirà regolarmente.
f) Qualora l’Arbitro, involontariamente o per errore, emetta un fischio, il gioco deve essere ripreso con una rimessa da parte dello stesso arbitro nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell’interruzione.
g) Qualora l’Arbitro sia impossibilitato a emettere tempestivamente il fischio per interrompere il gioco deve far comprendere la sua decisione, con la voce e/o con gesti; nel caso sia presente il secondo Arbitro, deve attirare la sua attenzione per fargli interrompere il gioco.

7 Pallone in gioco

a) Il pallone è in gioco quando:
1- all’inizio dei due tempi della gara o dopo la segnatura di una rete, posizionato a centrocampo, è toccato in avanti;
2- dopo un’interruzione o la rimessa dell’Arbitro, è toccato e si è mosso;
3- dopo la rimessa del portiere, è uscito dall’area di rigore;
4- dopo la rimessa laterale, è entrato sul terreno.
b) Il pallone non è in gioco quando:
1- ha interamente oltrepassato una linea laterale o di porta, sia in terra sia in aria;
2- il gioco è interrotto dall’Arbitro.
c) Se il pallone, quando è in gioco, viene toccato da una persona non autorizzata a stare in campo o da un animale o da una cosa, l’arbitro deve interrompere il gioco, far allontanare l’estraneo e riprendere il gioco:
-facendo ripetere il tiro, quando si tratti di calcio di rigore;
-con una propria rimessa nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell'interruzione.
d) Quando una persona non autorizzata a stare in campo o un animale o una cosa interferisca nel gioco l'Arbitro deve interrompere il gioco, far allontanare l'estraneo e riprendere il gioco:
-facendo ripetere il tiro, quando si tratti di calcio di rigore;
-con una propria rimessa nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell'interruzione.
e) Sul terreno di gioco l'Arbitro non deve essere considerato come un elemento estraneo, pertanto, qualora sia toccato dal pallone, il gioco proseguirà regolarmente.
f) Qualora l’Arbitro, involontariamente o per errore, emetta un fischio, il gioco deve essere ripreso con una rimessa da parte dello stesso arbitro nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell’interruzione.
g) Qualora l’Arbitro sia impossibilitato a emettere tempestivamente il fischio per interrompere il gioco deve far comprendere la sua decisione, con la voce e/o con gesti; nel caso sia presente il secondo Arbitro, deve attirare la sua attenzione per fargli interrompere il gioco.

7 Pallone in gioco

a) Il pallone è in gioco quando:
1- all’inizio dei due tempi della gara o dopo la segnatura di una rete, posizionato a centrocampo, è toccato in avanti;
2- dopo un’interruzione o la rimessa dell’Arbitro, è toccato e si è mosso;
3- dopo la rimessa del portiere, è uscito dall’area di rigore;
4- dopo la rimessa laterale, è entrato sul terreno.
b) Il pallone non è in gioco quando:
1- ha interamente oltrepassato una linea laterale o di porta, sia in terra sia in aria;
2- il gioco è interrotto dall’Arbitro.
c) Se il pallione, quando è in gioco, viene toccato da una persona non autorizzata a stare in campo o da un animale o una cosa, l’arbitro deve interrompere il gioco e far allontanare l’estraneo e riprendere il gioco:
-facendo ripetere il tiro quando si tratti di calcio di rigore;
-con una propria rimessa nel punto in cui è avvenuto il contatto tra il pallone e l'estraneo, in tutti gli altri casi.
d) Quando una persona non autorizzata a stare in campo o un animale o una cosa interferisca nel gioco l'Arbitro deve interrompere il gioco, far allontanare l'estraneo e riprendere il gioco:
-facendo ripetere il tiro, quando si tratti di calcio di rigore;
-con una propria rimessa nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell'interruzione.
e) Sul terreno di gioco l'arbitro non deve essere considerato come un elemento estraneo, pertanto, qualora sia toccato dal pallone, il gioco proseguirà regolarmente.
f) Qualora l’arbitro, involontariamente o per errore, emetta un fischio, il gioco deve essere ripreso con una rimessa da parte dello stesso arbitro nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell’interruzione.
g) Qualora l’arbitro sia impossibilitato a emettere tempestivamente il fischio per interrompere il gioco deve far comprendere la sua decisione, con la voce e/o con gesti; nel caso sia presente il secondo arbitro, deve attirare la sua attenzione per fargli interrompere il gioco.

7 Pallone in gioco

a) Il pallone è in gioco quando:
1- all’inizio dei due tempi della gara o dopo la segnatura di una rete, è toccato in avanti;
2- dopo un’interruzione o la rimessa dell’Arbitro, è toccato e si è mosso;
3- dopo la rimessa del portiere, è uscito dall’area di rigore;
4- dopo la rimessa laterale, è entrato sul terreno.
b) Il pallone non è in gioco quando:
1- ha interamente oltrepassato una linea laterale o di porta, sia in terra sia in aria;
2- il gioco è interrotto dall’Arbitro.
c) Se il pallone, quando è in gioco, viene toccato da una persona non autorizzata a stare in campo o da un animale o da una cosa, l’arbitro deve interrompere il gioco, far allontanare l’estraneo e riprendere il gioco:
-facendo ripetere il tiro, quando si tratti di calcio di rigore;
-con una propria rimessa nel punto in cui è avvenuto il contatto tra il pallone e l'estraneo, in tutti gli altri casi.
d) Quando una persona non autorizzata a stare in campo o un animale o una cosa interferisca nel gioco l'Arbitro deve interrompere il gioco, far allontanare l'estraneo e riprendere il gioco:
-facendo ripetere il tiro, quando si tratti di calcio di rigore;
-con una propria rimessa nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell'interruzione.
e) Sul terreno di gioco l'Arbitro non deve essere considerato come un elemento estraneo, pertanto, qualora sia toccato dal pallone, il gioco proseguirà regolarmente.
f) Qualora l’Arbitro, involontariamente o per errore, emetta un fischio, il gioco deve essere ripreso con una rimessa da parte dello stesso arbitro nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell’interruzione ( art. 14/2/c).
g) Qualora l’Arbitro sia impossibilitato a emettere tempestivamente il fischio per interrompere il gioco deve far comprendere la sua decisione, con la voce e/o con gesti; nel caso sia presente il secondo Arbitro, deve attirare la sua attenzione per fargli interrompere il gioco.

7 Pallone in gioco

a) Il pallone è in gioco quando:
1- all’inizio dei due tempi della gara o dopo la segnatura di una rete, è toccato in avanti;
2- dopo un’interruzione o la rimessa dell’Arbitro, è toccato e si è mosso;
3- dopo la rimessa del portiere, è uscito dall’area di rigore;
4- dopo la rimessa laterale, è entrato sul terreno.
b) Il pallone non è in gioco quando:
1- ha interamente oltrepassato una linea laterale o di porta, sia in terra sia in aria;
2- il gioco è interrotto dall’Arbitro.
c) Se il pallone tocca qualsiasi elemento estraneo al di sopra del terreno, il gioco deve essere interrotto e successivamente ripreso dall'arbitro con una rimessa nel punto sottostante.
Se tale punto è sovrastante l'area di rigore, l'arbitro deve far cadere il pallone sul punto del calcio di rigore.
d) Se il pallone, quando è in gioco viene toccato da una persona non autorizzata a stare in campo o da un animale o una cosa, l'arbitro deve interrompere il gioco, far allontanere l'estraneo e riprendere il gioco:
-facendo ripetere il tiro, quando si tratti di calcio di rigore;
-con una propria rimessa nel punto in cui è avvenuto il contatto tra il pallone e l'estraneo, in tutti gli altri casi.
e) Quando una persona non autorizzata a stare in campo o un animale o una cosa interferisca nel gioco l'Arbitro deve interrompere il gioco, far allontanare l'estraneo e riprendere il gioco:
-facendo ripetere il tiro, quando si tratti di calcio di rigore;
-con una propria rimessa nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell'interruzione.
f) Sul terreno di gioco l'Arbitro non deve essere considerato come un elemento estraneo, pertanto, qualora sia toccato dal pallone, il gioco proseguirà regolarmente.
g) Qualora l’Arbitro, involontariamente o per errore, emetta un fischio, il gioco deve essere ripreso con una rimessa da parte dello stesso arbitro nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell’interruzione ( art. 14/2/c).
h) Qualora l’Arbitro sia impossibilitato a emettere tempestivamente il fischio per interrompere il gioco deve far comprendere la sua decisione, con la voce e/o con gesti; nel caso sia presente il secondo Arbitro, deve attirare la sua attenzione per fargli interrompere il gioco.

7 Pallone in gioco

a) Il pallone è in gioco quando:
1- all’inizio dei due tempi della gara o dopo la segnatura di una rete, è toccato in avanti;
2- dopo un’interruzione o la rimessa dell’Arbitro, è toccato e si è mosso;
3- dopo la rimessa del portiere, è uscito dall’area di rigore;
4- dopo la rimessa laterale, è entrato sul terreno.
b) Il pallone non è in gioco quando:
1- ha interamente oltrepassato una linea laterale o di porta, sia in terra sia in aria;
2- il gioco è interrotto dall’Arbitro.
c) Se il pallone tocca qualsiasi elemento estraneo al di sopra del terreno, il gioco deve essere interrotto e successivamente ripreso dall'arbitro con una rimessa nel punto sottostante.
Se tale punto è sovrastante l'area di rigore, l'arbitro deve far cadere il pallone sul punto del calcio di rigore.
d) Se il pallone, quando è in gioco viene toccato da una persona non autorizzata a stare in campo o da un animale o una cosa, l'arbitro deve interrompere il gioco, far allontanere l'estraneo e riprendere il gioco:
-facendo ripetere il tiro, quando si tratti di calcio di rigore;
-con una propria rimessa nel punto in cui è avvenuto il contatto tra il pallone e l'estraneo, in tutti gli altri casi.
e) Quando una persona non autorizzata a stare in campo o un animale o una cosa interferisca nel gioco l'Arbitro deve interrompere il gioco, far allontanare l'estraneo e riprendere il gioco:
-facendo ripetere il tiro, quando si tratti di calcio di rigore;
-con una propria rimessa nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell'interruzione.
f) Sul terreno di gioco l'Arbitro non deve essere considerato come un elemento estraneo, pertanto, qualora sia toccato dal pallone, il gioco proseguirà regolarmente.
g) Qualora l’Arbitro, involontariamente o per errore, emetta un fischio, il gioco deve essere ripreso con una rimessa da parte dello stesso arbitro nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell’interruzione.
h) Qualora l’Arbitro sia impossibilitato a emettere tempestivamente il fischio per interrompere il gioco deve far comprendere la sua decisione, con la voce e/o con gesti; nel caso sia presente il secondo Arbitro, deve attirare la sua attenzione per fargli interrompere il gioco.

Articolo precedente: 6 Durata della gara
Articolo successivo: 8 Calcio d'inizio e ripresa del gioco
Print Friendly, PDF & Email