normativa

Normativa - Regolamento Disciplina - Illeciti e sanzioni
In vigore dal 02/09/2010
Per visualizzare il precedente testo dell'articolo (a destra) e le differenze rispetto a quello oggi in vigore clicca sulle seguenti date: 20/06/2013, 31/07/2007, 10/08/2006, 26/07/2000

44 Sospensione della decorrenza delle sanzioni

La LCFC può stabilire che nei periodi d’inattività sia sospesa l’esecuzione delle squalifiche a tempo, di entità inferiore a 1 anno, e che queste ricomincino a decorrere con la ripresa dell’attività stessa.
Tale disposizione deve indicare il giorno d’inizio della sospensione e quello di ripresa dell’efficacia e dev’essere pubblicata sulla Norme di partecipazione (artt.53 e 54 RA).
L’entità della sospensione della sanzione non può essere superiore a due mesi.
Qualora la squalifica a tempo inferiore a 3 mesi cadesse in un periodo di sospensione dell’attività, è facoltà degli Organi disciplinari prorogare, con provvedimento succintamente motivato, il periodo di squalifica stesso, per garantire effettività della sanzione. Il provvedimento di proroga può essere revocato, per giusti motivi, dallo stesso giudice che lo ha disposto.

44 Sospensione della decorrenza delle sanzioni

Qualora la squalifica a tempo inferiore a 6 mesi cadesse in un periodo di sospensione dell'attività, è facoltà degli organi disciplinari prorogare non oltre 2 mesi, con provvedimento succintamente motivato, il periodo di squalifica stesso, per garantire effettività della sanzione.
Il provvedimento di proroga può essere revocato, per giusti motivi, dallo stesso giudice che lo ha disposto.

44 Sospensione della decorrenza delle sanzioni

La LCFC può stabilire che nei periodi d’inattività sia sospesa l’esecuzione delle squalifiche a tempo, di entità inferiore a 1 anno, e che queste ricomincino a decorrere con la ripresa dell’attività stessa.
Tale disposizione deve indicare il giorno d’inizio della sospensione e quello di ripresa dell’efficacia e dev’essere pubblicata sulla Norme di partecipazione (artt.53 e 54 RA).
L’entità della sospensione della sanzione non può essere superiore a due mesi.

44 Sospensione della decorrenza delle sanzioni

La LCFC può stabilire che nei periodi d’inattività sia sospesa l’esecuzione delle squalifiche a tempo, di entità inferiore a 1 anno, e che queste ricomincino a decorrere con la ripresa dell’attività stessa.
Tale disposizione deve indicare il giorno d’inizio della sospensione e quello di ripresa dell’efficacia e dev’essere pubblicata sulla Norme di partecipazione (artt.51 e 52 RA).
L’entità della sospensione della sanzione non può essere superiore a due mesi.

44 Sospensione della decorrenza delle sanzioni

La LCFC può stabilire che nei periodi d’inattività sia sospesa l’esecuzione delle squalifiche a tempo, di entità inferiore a 1 anno, e che queste ricomincino a decorrere con la ripresa dell’attività stessa.
Tale disposizione deve indicare il giorno d’inizio della sospensione e quello di ripresa dell’efficacia e dev’essere pubblicata sulla Norme di partecipazione (artt.53 e 54 RA).
L’entità della sospensione della sanzione non può essere superiore a due mesi.

Articolo precedente: 43 Esecuzione delle sanzioni
Articolo successivo: 45 Estinzione delle sanzioni e prescrizione degli illeciti
Print Friendly, PDF & Email