Normativa

Normativa - Regolamento Calcio a 11
In vigore dal 30/06/2011
Per visualizzare il precedente testo dell'articolo (a destra) e le differenze rispetto a quello oggi in vigore clicca sulle seguenti date: 01/09/2021, 16/09/2019, 02/09/2010, 10/08/2006

9 Pallone in gioco e non in gioco

Il pallone è in gioco quando:
• all’inizio di due tempi della gara o dopo segnata una rete è stato calciato e si è mosso in avanti;
• dopo un’interruzione è stato calciato e si è mosso;
• dopo la rimessa dell’arbitro ha toccato il terreno;
• dopo la rimessa dal fondo è uscito dall’area di rigore;
• dopo la rimessa laterale è stato lanciato dal giocatore ed è entrato sul terreno.
Quando il pallone in gioco viene toccato da una persona non autorizzata a stare in campo o da un animale o tocca una cosa, oppure quando gli stessi interferiscono nel gioco, l’arbitro deve interromperlo e far allontanare l’intruso o spostare la cosa.
Il gioco riprenderà con la rimessa dell’arbitro dove si trovava il pallone quando il gioco è stato interrotto o, nel caso, nel punto in cui è avvenuto il contatto.
Nel caso di calcio di rigore, lo stesso deve essere ripetuto.
Qualora il pallone tocchi l’arbitro, il gioco proseguirà regolarmente.
Il pallone non è in gioco quando:
• ha interamente superato la linea di porta o la linea laterale, sia a terra sia in aria;
• il gioco è stato interrotto dall’arbitro.
Qualora l’arbitro involontariamente o per errore emetta un fischio, il gioco deve essere ripreso con una rimessa da parte dello stesso nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell’interruzione.
Qualora l’arbitro sia impossibilitato a emettere tempestivamente il fischio per interrompere il gioco deve far comprendere la sua decisione con la voce o con i gesti.

9 Calcio d’inizio e rimessa da parte dell’arbitro

a) Il calcio d'inizio è la procedura con cui si iniziano i periodi di gara e si riprende il gioco dopo la segnatura di una rete.
1. All'inizio della gara l’arbitro concede al capitano della squadra seconda nominata la facoltà di indicare il verso della moneta con cui si effettua il sorteggio per scegliere la propria metà campo o il calcio d’inizio della gara.
2. La squadra che non ha battuto il calcio d'inizio nel primo periodo lo batterà nel secondo.
3. Nel secondo periodo di gara, le squadre invertono le posizioni in campo.
4. Al calcio d'inizio le squadre devono disporsi nella propria metà campo a eccezione di chi batte il calcio d’inizio.
5. Al fischio dell’arbitro il pallone, fermo nel punto centrale della linea mediana, deve essere toccato da un giocatore della squadra che batte il calcio d’inizio o la ripresa di gioco, mentre i giocatori avversari devono restare a una distanza non inferiore a m 9,15 dal pallone fino a quando questo non sia in gioco.
6. Quando una squadra ha segnato una rete spetta alla squadra che l'ha subita riprendere il gioco con un nuovo calcio d’inizio.

INFRAZIONI E SANZIONI
7. Per qualsiasi infrazione, il calcio d’inizio deve essere ripetuto, eccetto quando il calciatore, dopo aver battuto il calcio d’inizio rigiochi nuovamente il pallone prima che lo abbia toccato un altro, pena un calcio di punizione indiretto a favore della squadra avversaria dal punto in cui è stato toccato per la seconda volta il pallone.

b) La rimessa dell'arbitro è la procedura con cui il gioco riprende dopo un'interruzione quando previsto da questo regolamento.
1. In tal caso l'arbitro riprende il gioco con una propria rimessa facendo cadere il pallone sul terreno nel punto in cui si trovava al momento dell’interruzione. Se il pallone si trovava nell'area di porta, la rimessa deve essere effettuata sulla linea dell’area di porta parallela alla linea di porta, nel punto più vicino a quello in cui si trovava il pallone al momento dell’arresto del gioco.
2. I calciatori devono stare a una distanza adeguata da consentire la ripresa del gioco.
3. Il pallone non è giocabile fino a che non tocca il suolo.

INFRAZIONI E SANZIONI
4. La rimessa va ripetuta se il pallone è giocato prima di toccare il suolo oppure, se non toccato da alcun giocatore, oltrepassa interamente la linea laterale o di porta

9 Pallone in gioco e non in gioco

Il pallone è in gioco quando:
• all’inizio di due tempi della gara o dopo segnata una rete è stato calciato e si muove;
• dopo un’interruzione è stato calciato e si è mosso;
• dopo la rimessa dell’arbitro ha toccato il terreno;
• dopo la rimessa dal fondo è uscito dall’area di rigore;
• dopo la rimessa laterale è stato lanciato dal giocatore ed è entrato sul terreno.
Quando il pallone in gioco viene toccato da una persona non autorizzata a stare in campo o da un animale o tocca una cosa, oppure quando gli stessi interferiscono nel gioco, l’arbitro deve interromperlo e far allontanare l’intruso o spostare la cosa.
Il gioco riprenderà con la rimessa dell’arbitro dove si trovava il pallone quando il gioco è stato interrotto o, nel caso, nel punto in cui è avvenuto il contatto.
Nel caso di calcio di rigore, lo stesso deve essere ripetuto.
Qualora il pallone tocchi l’arbitro, il gioco proseguirà regolarmente.
Il pallone non è in gioco quando:
• ha interamente superato la linea di porta o la linea laterale, sia a terra sia in aria;
• il gioco è stato interrotto dall’arbitro.
Qualora l’arbitro involontariamente o per errore emetta un fischio, il gioco deve essere ripreso con una rimessa da parte dello stesso nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell’interruzione.
Qualora l’arbitro sia impossibilitato a emettere tempestivamente il fischio per interrompere il gioco deve far comprendere la sua decisione con la voce o con i gesti.

9 Pallone in gioco e non in gioco

Il pallone è in gioco quando:
• all’inizio di due tempi della gara o dopo segnata una rete è stato calciato e si è mosso in avanti;
• dopo un’interruzione è stato calciato e si è mosso;
• dopo la rimessa dell’Arbitro ha toccato il terreno;
• dopo la rimessa dal fondo è uscito dall’area di rigore;
• dopo la rimessa laterale è stato lanciato dal giocatore ed è entrato sul terreno.
Quando il pallone in gioco viene toccato da una persona non autorizzata a stare in campo o da un animale o tocca una cosa, oppure quando gli stessi interferiscono nel gioco, l’Arbitro deve interromperlo e far allontanare l’intruso o spostare la cosa.
Il gioco riprenderà con la rimessa dell’Arbitro da dove il pallone è stato toccato.
Nel caso di calcio di rigore, lo stesso deve essere ripetuto.
Qualora il pallone tocchi l’Arbitro, il gioco proseguirà regolarmente.
Il pallone non è in gioco quando:
• ha interamente superato la linea di porta o la linea laterale, sia a terra sia in aria;
• il gioco è stato interrotto dall’Arbitro.
Qualora l’arbitro involontariamente o per errore emetta un fischio, il gioco deve essere ripreso con una rimessa da parte dello stesso nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell’interruzione.
Qualora l’Arbitro sia impossibilitato a emettere tempestivamente il fischio per interrompere il gioco deve far comprendere la sua decisione con la voce o con i gesti.

9 Pallone in gioco e non in gioco

Il pallone è in gioco quando:
• all’inizio di due tempi della gara o dopo segnata una rete è stato calciato e si è mosso in avanti;
• dopo un’interruzione è stato calciato e si è mosso;
• dopo la rimessa dell’Arbitro ha toccato il terreno;
• dopo la rimessa del prtiere è uscito dall’area di rigore;
• dopo la rimessa laterale è stato lanciato dal giocatore ed è entrato sul terreno.
Quando il pallone in gioco viene toccato da una persona non autorizzata a stare in campo o da un animale o tocca una cosa, oppure quando gli stessi interferiscono nel gioco, l’Arbitro deve interromperlo e far allontanare l’intruso o spostare la cosa.
Il gioco riprenderà con la rimessa dell’Arbitro da dove il pallone è stato toccato.
Nel caso di calcio di rigore, lo stesso deve essere ripetuto.
Qualora il pallone tocchi l’Arbitro, il gioco proseguirà regolarmente.
Il pallone non è in gioco quando:
• ha interamente superato la linea di porta o la linea laterale, sia a terra sia in aria;
• il gioco è stato interrotto dall’Arbitro.
Qualora l’arbitro involontariamente o per errore emetta un fischio, il gioco deve essere ripreso con una rimessa da parte dello stesso nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell’interruzione.
Qualora l’Arbitro sia impossibilitato a emettere tempestivamente il fischio per interrompere il gioco deve far comprendere la sua decisione con la voce o con i gesti.
Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email
We have placed cookies on your computer to help make this website better. Read the cookies policy
yes, I accept the cookies