Normativa

Normativa - Regolamento Calcio a 11
In vigore dal 30/06/2012
Per visualizzare il precedente testo dell'articolo (a destra) e le differenze rispetto a quello oggi in vigore clicca sulle seguenti date: 01/09/2021, 02/09/2010, 10/08/2006

14 Calcio di rigore

Un calcio di rigore è assegnato contro la squadra che commette, nella propria area di rigore e con il pallone in gioco, uno dei falli punibili con un calcio di punizione diretto. Una rete può essere segnata direttamente su calcio di rigore. La gara deve essere prolungata per consentire l’esecuzione del calcio di rigore concesso allo scadere di ciascuno dei tempi regolamentari o supplementari.
Posizione del pallone e dei calciatori.
Il pallone deve essere posizionato sul punto del calcio di rigore.
Il calciatore incaricato di battere il calcio di rigore deve essere chiaramente identificato.
Il portiere della squadra difendente deve restare sulla propria linea di porta facendo fronte a chi batte e fra i pali della stessa, fino a quando il pallone viene calciato.
Tutti i calciatori (all’infuori dell’incaricato del tiro) devono posizionarsi:
• all’interno del terreno di gioco;
• al di fuori dell’area di rigore;
• dietro la linea del punto del calcio di rigore;
• ad almeno mt. 9,15 dal punto del calcio di rigore.
L’arbitro:
• deve emettere il fischio per l’esecuzione solo dopo che i calciatori abbiano preso posizione in conformità alla regola;
• decide quando il calcio di rigore deve considerarsi regolarmente eseguito.
Esecuzione
Il calciatore incaricato di battere il calcio di rigore deve calciare il pallone in direzione della porta avversaria. Non può toccare il pallone una seconda volta prima che lo stesso sia stato toccato da un altro calciatore. Il pallone è in gioco appena è calciato e si muove in avanti.
Quando un calcio di rigore è eseguito allo scadere dei periodi di gioco o per la determinazione della squadra vincente, la rete è accordata se il pallone entra in porta prima che si sia esaurito l’effetto dinamico prodotto dal tiro.
Infrazioni e sanzioni
Qualora un giocatore calci un rigore violando le regole del gioco o le violi un suo compagno e il pallone entri in porta, il calcio di rigore dovrà essere ripetuto. Nel caso il pallone non entri, l’arbitro interromperà il gioco e lo riprenderà con un calcio di punizione indiretto a favore della squadra avversaria dal punto in cui è stata commessa l'infrazione.
Se il rigore viene calciato senza preavviso da un compagno del giocatore designato, il gioco riprenderà con un calcio di punizione indiretto a favore della squadra avversaria dal punto del calcio di rigore, previa ammonizione del giocatore che ha commesso l’infrazione.
Qualora il pallone entri in porta a seguito di un calcio rigore e il portiere o un suo compagno abbiano trasgredito le regole del gioco, la rete dovrà essere accordata, mentre il calcio di rigore dovrà essere ripetuto se il pallone non entra in porta. Qualora uno o più calciatori di entrambe le squadre infrangano le regole del gioco, il calcio di rigore dovrà essere ripetuto.
Se l’esecutore del calcio di rigore tocca, non con le mani, nuovamente il pallone prima che questo sia giocato da un altro calciatore, alla squadra avversaria sarà assegnato un calcio di punizione indiretto nel punto dove il fallo è stato commesso. Nel caso in cui il pallone sia stato invece toccato con le mani, il calcio di punizione sarà diretto.
Il calcio di rigore dovrà essere ripetuto se il pallone incontrerà nella sua traiettoria un corpo estraneo. Se invece toccherà un corpo estraneo dopo essere stato respinto dal portiere o dai pali o dalla sbarra trasversale, e ricadrà sul terreno, il gioco riprenderà con una rimessa da parte dell'arbitro nel punto in cui si trovava il pallone al momento del contatto, secondo quanto previsto dalla regola 8.

14 Calcio di rigore

a) Il calcio di rigore è la modalità con cui si riprende il gioco quando il calcio di punizione diretto sanziona un’infrazione commessa da un giocatore all’interno della propria area di rigore, indipendentemente dalla posizione del pallone purché lo stesso sia in gioco.
Una rete può essere segnata direttamente su calcio di rigore.

b) Il calciatore incaricato della battuta deve essere chiaramente identificato. Se il rigore viene calciato senza preavviso da un compagno del giocatore designato, il gioco riprenderà con un calcio di punizione indiretto a favore della squadra avversaria dal punto del calcio di rigore.

c) Il pallone deve essere fermo e posizionato sul dischetto del calcio di rigore a 11 metri dalla linea di porta.

d) Il calcio di rigore deve essere battuto in avanti dopo il fischio dell’arbitro.
Se il calcio di rigore viene battuto all’indietro il gioco è interrotto e riprenderà con un calcio di punizione indiretto a favore della squadra avversaria.

e) Il calciatore non può interrompere la rincorsa, pena la ripetizione del tiro nel caso di segnatura della rete.

f) L’incaricato della battuta non può toccare una seconda volta il pallone prima che lo stesso sia stato toccato da un altro giocatore, pena un calcio di punizione indiretto dal punto in cui è stata commessa l’infrazione.
Se il tocco è avvenuto con le mani il calcio di punizione sarà diretto.

g) Il portiere della squadra difendente deve restare fra i pali, sulla linea di porta o all’interno della porta facendo fronte a chi batte. Se il portiere oltrepassa in avanti con entrambi i piedi la linea di porta prima del tiro e il pallone non entra in porta, il calcio di rigore deve essere ripetuto.

h) Fino a quando il pallone viene calciato tutti gli altri giocatori, eccetto l’incaricato alla battuta, devono trovarsi fuori dall’area di rigore a non meno di m 9,15 dal pallone e più arretrati dello stesso rispetto la linea di porta.
Il mancato rispetto di tale disposizione comporta le seguenti sanzioni in ragione di chi le commette:
- se è un giocatore della squadra attaccante e il tiro termina in rete, il calcio di rigore va ripetuto. Se invece il tiro viene respinto dal portiere e non entra in porta, il gioco viene interrotto e riprende con un calcio di punizione indiretto a favore della squadra difendente dal punto della respinta del portiere. Se il tiro termina direttamente fuori dalla porta il gioco riprende con una rimessa dal fondo.
- se è un giocatore della squadra difendente e il tiro termina in porta, la rete è valida. Se invece il tiro viene respinto dal portiere o non entra in porta il calcio di rigore va ripetuto.
- se sono contestualmente i giocatori di entrambe le squadre il calcio di rigore va ripetuto indipendentemente dall’esito del tiro.

i) Il calcio di rigore deve essere ripetuto se il pallone tocca nella sua traiettoria un corpo estraneo, se invece lo tocca dopo essere stato respinto dal portiere o da un palo o dalla traversa il gioco riprende con una rimessa da parte dell'arbitro nel punto in cui si trovava il pallone al momento del contatto.

l) La gara deve essere prolungata per consentire l’esecuzione del calcio di rigore concesso allo scadere del tempo. La rete è accordata se il pallone entra in porta prima che si sia esaurito l’effetto dinamico del tiro.

14 Calcio di rigore

Un calcio di rigore è assegnato contro la squadra che commette, nella propria area di rigore e con il pallone in gioco, uno dei falli punibili con un calcio di punizione diretto. Una rete può essere segnata direttamente su calcio di rigore. La gara deve essere prolungata per consentire l’esecuzione del calcio di rigore concesso allo scadere di ciascuno dei tempi regolamentari o supplementari.
Posizione del pallone e dei calciatori.
Il pallone deve essere posizionato sul punto del calcio di rigore.
Il calciatore incaricato di battere il calcio di rigore deve essere chiaramente identificato.
Il portiere della squadra difendente deve restare sulla propria linea di porta facendo fronte a chi batte e fra i pali della stessa, fino a quando il pallone viene calciato.
Tutti i calciatori (all’infuori dell’incaricato del tiro) devono posizionarsi:
• all’interno del terreno di gioco;
• al di fuori dell’area di rigore;
• dietro la linea del punto del calcio di rigore;
• ad almeno mt. 9,15 dal punto del calcio di rigore.
L’arbitro:
• deve emettere il fischio per l’esecuzione solo dopo che i calciatori abbiano preso posizione in conformità alla regola;
• decide quando il calcio di rigore deve considerarsi regolarmente eseguito.
Esecuzione
Il calciatore incaricato di battere il calcio di rigore deve calciare il pallone in direzione della porta avversaria. Non può toccare il pallone una seconda volta prima che lo stesso sia stato toccato da un altro calciatore. Il pallone è in gioco appena è calciato e si muove in avanti.
Quando un calcio di rigore è eseguito allo scadere dei periodi di gioco o si rende necessario prolungarli per consentire l'esecuzione o la ripetizione del calcio di rigore stesso, la rete è accordata se, prima di varcare la linea di porta, tra i pali sotto la sbarra trasversale il pallone tocca uno od entrambi i pali e/o la sbarra trasversale e/o il portiere.
Infrazioni e sanzioni
Qualora un giocatore calci un rigore violando le regole del gioco o le violi un suo compagno e il pallone entri in porta, il calcio di rigore dovrà essere ripetuto. Nel caso il pallone non entri, l’arbitro interromperà il gioco e lo riprenderà con un calcio di punizione indiretto a favore della squadra avversaria dal punto in cui è stata commessa l'infrazione.
Qualora il pallone entri in porta a seguito di un calcio rigore e il portiere o un suo compagno abbiano trasgredito le regole del gioco, la rete dovrà essere accordata, mentre il calcio di rigore dovrà essere ripetuto se il pallone non entra in porta. Qualora uno o più calciatori di entrambe le squadre infrangano le regole del gioco, il calcio di rigore dovrà essere ripetuto.
Se l’esecutore del calcio di rigore tocca, non con le mani, nuovamente il pallone prima che questo sia giocato da un altro calciatore, alla squadra avversaria sarà assegnato un calcio di punizione indiretto nel punto dove il fallo è stato commesso. Nel caso in cui il pallone sia stato invece toccato con le mani, il calcio di punizione sarà diretto.
Il calcio di rigore dovrà essere ripetuto se il pallone incontrerà nella sua traiettoria un corpo estraneo. Se invece toccherà un corpo estraneo dopo essere stato respinto dal portiere o dai pali o dalla sbarra trasversale, e ricadrà sul terreno, il gioco riprenderà con una rimessa da parte dell'arbitro nel punto in cui si trovava il pallone al momento del contatto, secondo quanto previsto dalla regola 8

14 Calcio di rigore

Un calcio di rigore è assegnato contro la squadra che commette, nella propria area di rigore e con il pallone in gioco, uno dei falli punibili con un calcio di punizione diretto. Una rete può essere segnata direttamente su calcio di rigore. La gara deve essere prolungata per consentire l’esecuzione del calcio di rigore concesso allo scadere di ciascuno dei tempi regolamentari o supplementari.
Posizione del pallone e dei calciatori.
Il pallone deve essere posizionato sul punto del calcio di rigore.
Il calciatore incaricato di battere il calcio di rigore deve essere chiaramente identificato.
Il portiere della squadra difendente deve restare sulla propria linea di porta facendo fronte a chi batte e fra i pali della stessa, fino a quando il pallone viene calciato.
Tutti i calciatori (all’infuori dell’incaricato del tiro) devono posizionarsi:
• all’interno del terreno di gioco;
• al di fuori dell’area di rigore;
• dietro la linea del punto del calcio di rigore;
• ad almeno mt. 9,15 dal punto del calcio di rigore.
L’arbitro:
• deve emettere il fischio per l’esecuzione solo dopo che i calciatori abbiano preso posizione in conformità alla regola;
• decide quando il calcio di rigore deve considerarsi regolarmente eseguito.
Esecuzione
Il calciatore incaricato di battere il calcio di rigore deve calciare il pallone in direzione della porta avversaria. Non può toccare il pallone una seconda volta prima che lo stesso sia stato toccato da un altro calciatore. Il pallone è in gioco appena è calciato e si muove in avanti.
Quando un calcio di rigore è eseguito allo scadere dei periodi di gioco o si rende necessario prolungarli per consentire l'esecuzione o la ripetizione del calcio di rigore stesso, la rete è accordata se, prima di varcare la linea di porta, tra i pali sotto la sbarra trasversale il pallone tocca uno od entrambi i pali e/o la sbarra trasversale e/o il portiere.
Infrazioni e sanzioni
Qualora un giocatore calci un rigore violando le regole del gioco o le violi un suo compagno e il pallone entri in porta, il calcio di rigore dovrà essere ripetuto. In caso contrario, l’arbitro interromperà il gioco e lo riprenderà con un calcio di punizione indiretto a favore della squadra avversaria.
Qualora il pallone entri in porta a seguito di un calcio rigore e il portiere o un suo compagno abbiano trasgredito le regole del gioco, la rete dovrà essere accordata, mentre il calcio di rigore dovrà essere ripetuto se il pallone non entra in porta. Qualora uno o più calciatori delle due squadre infrangano le regole del gioco, il calcio di rigore dovrà essere ripetuto.
Se l’esecutore del calcio di rigore tocca, non con le mani, nuovamente il pallone prima che questo sia giocato da un altro calciatore, alla squadra avversaria sarà assegnato un calcio di punizione indiretto nel punto dove il fallo è stato commesso. Nel caso in cui il pallone sia stato invece toccato con le mani, il calcio di punizione sarà diretto.
Il calcio di rigore dovrà essere ripetuto se il pallone incontrerà nella sua traiettoria un corpo estraneo. Se invece toccherà un corpo estraneo dopo essere stato respinto dal portiere o dai pali o dalla sbarra trasversale, e ricadrà sul terreno, il gioco riprenderà con una rimessa da parte dell'arbitro nel punto in cui si trovava il pallone al momento del contatto, secondo quanto previsto dalla regola 8
Articolo precedente: 13 Calcio di punizione
Articolo successivo: 15 Rimessa dalla linea laterale
Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email
We have placed cookies on your computer to help make this website better. Read the cookies policy
yes, I accept the cookies