Il personaggio: Giancarla Mingone

La rubrica sul Personaggio questa settimana si sposta a Racchiuso: è infatti il turno di Giancarla Mingone, una delle sempre più numerose donne che operano nella realtà della LCFC.

In primis il focus è andato sul ruolo che ricopre all’interno della società: “Sono ormai 17 anni che faccio la Presidentessa di questa società. Sicuramente fattori determinanti per una così lunga permanenza sono la passione per il calcio e l’amore in generale per il mio paese e per la squadra che questo rappresenta“.

Passione per il calcio che probabilmente l’ha portata anche a pensare di iniziare a indossare gli scarpini: “Personalmente amo lo sport da sempre, il calcio in modo particolare. Non nascondo di aver pensato di iniziare a praticarlo ma poi la passione per il podismo, sport che ancora oggi pratico, ha avuto la meglio“.

In uno sport ancora considerato dai più in un’ottica troppo maschilista in cui le donne trovano poco spazio, soprattutto a livello professionistico, la signora Mingone ha provato a spiegare i benefici portati dalla sua attività nella realtà del Racchiuso: “Personalmente so di essere un Presidente molto attento ai regolamenti, soprattutto al rispetto di questi. In certe situazioni so di essere anche molto severa: ho insegnato e preteso prima di tutto dalla mia squadra il rispetto per gli arbitri, essere umani e come tali autorizzati a sbagliare, per l’avversario e per l’allenatore“- torna poi a parlare mossa da un forte amore per il proprio paese-“Il rispetto deve essere garantito anche nei confronti della società e della maglia che si indossa“.

Dopo una così lunga permanenza, i molti sacrifici e le energie profuse, ultimamente la situazione a Racchiuso sembra essere molto florida, considerati anche gli ottimi risultati ottenuti in campo in questa prima parte di stagione: “L’obiettivo, non dobbiamo dimenticarcelo, è sempre quello di divertirsi e dare tutto in campo dall’inizio alla fine. Ora come ora vedendo la classifica posso dire sicuramente che ci piacerebbe ottenere la promozione, mancata l’anno scorso per un solo punto“-realisticamente ammette poi-“La stagione è lunga e si deve fare sempre i conti con vari fattori decisivi tra i quali i turni di lavoro dei ragazzi, gli infortuni e le squalifiche. Noi andiamo avanti di partita in partita dando sempre il massimo consapevoli delle nostre potenzialità e soprattutto di quelle dei molto preparati avversari. Ovviamente viste le statistiche accumulate sin da ora sarei poco credibile a dire che il nostro obiettivo è la salvezza“.

Tanta passione e voglia di mettersi in gioco, questo è quello che traspare dalle parole della Presidentessa Giancarla Mingone, figura storica di una società ambiziosa come il Racchiuso che in lei  identifica una delle proprie colonne portanti.

Cristian Tulissi

Telethon, al via anche due squadre lcfc

Sabato  2 e domenica 3 dicembre si è corsa a Udine  la Staffetta 24x 1 ora Telethon, una manifestazione ideata ed organizzata per sostenere la ricerca contro le malattie generiche rare.  Una kermesse, giunta alla 19ma edizione, che ogni anno coinvolge moltissimi atleti agonisti, amatori e simpatizzanti,  tutti capaci di scendere in strada per vivere un ora all’insegna del podismo, dello stare all’aria aperta ma spesso anche solo per cimentarsi in una piacevole camminata di un ora.

Continua a leggere...

Al Santa Maria c5 il derby. Bon, una furia sotto porta

 

La giornata propone il big match tra le due formazioni che fino ad oggi hanno espresso, oltre al miglior gioco, anche grande continuità di risultati: Bild e Old Wild West . In palio non solo la vetta della classifica ma anche la sfida tra i due marcatori principe della manifestazione, Jonny Bortolussi e Matteo Di Benedetti, prima del match rispettivamente primo e secondo con 16 e 13 timbri.   

Continua a leggere...

Isotecno in risalita, Visentin re dei bomber

Nona e ultima giornata di calendario per un campionato over50 ancora indecifrabile. La classifica, infatti, non è nitida considerato che  i molti recuperi potrebbero stravolgere le posizioni fin qui maturate. Premesso che due gare previste questo turno sono state rinviate ( Pozzuolo vs Passons e, Portover vsDaNando) andiamo a vedere cosa è successo nei campi dove si è giocato.

Continua a leggere...

Giussago vince il derby, Villa fa suo il big match

Si è chiusa la penultima giornata del girone di andata dei campionati di Seconda e Terza del Collinare a 11.

Nel girone A di Seconda molti risultati a sorpresa: sono cadute infatti le prime due della classe Sclaunicco e Union Paradiso rispettivamente contro Pozzecco (1-2) e Polisportiva Bibione (2-3). La classifica si è dunque accorciata sensibilmente per quanto riguarda le posizioni di testa: sia lo stesso Bibione che gli Amatori Giussago, a loro volta usciti vincitori dal derby contro il Gruaro con il finale di 3-2, si trovano ora a due punti di distacco dalla vetta. Tanti goal nella sfida tra il Chiasiellis e il Palazzolo, partita terminata 4-2 a favore dei locali andati a segno con ben quattro marcatori diversi, chiaro indizio di un collettivo importante con il quale puntare alla salvezza.

Convincente vittoria per il Muzzanella nel girone B: tennistico 6-0 ai danni del Terzo, doppiette di Stefano Zentilin e Marco Croatto. Continua la sua scalata verso le posizioni che contano in classifica il San Vito al Torre, andato ad espugnare nell’ultimo turno il sempre ostico campo degli Amatori Cormons con il punteggio di 1-2. Segno X invece tra San Marco e Amatori Gonars, punto che serve sicuramente più agli ospiti in chiave salvezza che ai locali.

Al Sole 2 Sedilis fa il vuoto nel girone C! La vittoria nello scontro diretto contro gli Amatori Fortezzaland proietta infatti la capolista in testa con un vantaggio di quattro punti sulle dirette inseguitrici: 2-1 il finale, decidono Davide Cimbaro e Alan Schiratti. Ottiene una vittoria importante per proiettarsi nelle zone nobili della graduatoria il Tolmezzo Carnia, 1-2 all’Alta Val Torre, mentre gli Amatori Braulins non lasciano nemmeno le briciole sul proprio campo al Valcosa, 3-2 il finale al termine di una partita molto divertente. Un goal di Andrea Iogna Prat regala invece la vittoria al Dream Team sul campo del Susans.

Racchiuso e Gunners procedono a braccetto in testa al girone D. I primi sono stati fermati dal Pozzuolo sull’1-1, i secondi hanno lasciato in modo quasi impossibile da pronosticare strada al San Gottardo: 3-5 il finale, sugli scudi Stefano Zoccoletto con la sua doppietta. Colpo esterno valevole due punti e il terzo posto quello messo a segno dagli Amatori Plaino sugli Amatori Cisterna, in rete per gli ospiti Andrea Cossettini e Maicol Paulon. 1-1 che soddisfa sicuramente più gli ospiti tra Villaorba e Brigata Leonacco, con i Viola alla disperata ricerca di punti per non perdere il treno salvezza.

Procede il suo cammino in testa anche la Tecnospine grazie al successo per 3-1 sui Blues. Dietro è al secondo pareggio consecutivo con il medesimo punteggio di 1-1 il Farla, questa volta andato ad impattare contro il Sammardenchia. I goal di Massimo Del Piero e Luigi Fasciano permettono invece alla Rojalese di superare per 2-1 la Effe 84 Friulclean e assestarsi in centro alla graduatoria. 0-0 il finale di ArcobalenoACCV; Paolo Minisini la descrive come una gara: “Avara di emozioni escluse un paio di occasioni per parte“. Rotonda vittoria invece per l’ARS Calcio sul fanalino di coda United: 3-0 il finale.

Nell’ultimo turno è andato in scena il big match tra le due formazioni che sin qui l’hanno fatta da padrone nel girone B di Terza: il Villa si è imposto su Le Aquile per 2-1 grazie alle reti di Francesco Pavoni e Simone Puppo, a nulla è servita la gioia personale di Michele Pussini. Con ben due partite rinviate a data da destinarsi, nelle altre gare il Fossolan ha rifilato un poker alla Strassoldo Alcolica sulle ali di un Filippo Marin assolutamente ispirato e a segno con una doppietta; infine 2-o del Gradisca sul Real Cervignano, decidono Tomas Pittin e Federico Tortul.

Tanti goal e risultati rotondi nel girone C, caratterizzato dalle prestazioni fenomenali delle solite due formazioni a cui si deve però aggiungere la rincorsa messa in piedi da Osuf e Union per rimanere attaccati al treno di testa. In ordine, uno sfortunatissimo autogol di Mattia Massimillo è stato decisivo per i Carioca nella gara contro il Drink Team Goricizza, terminata 1-2. Giuseppe Zarbano ha invece messo addirittura a segno un poker nella vittoria del suo Colloredo Pin Up su Il Gabbiano per 8-1, goal che valgono la testa della classifica marcatori con ampio margine. Grosso colpo in trasferta del Lumignacco, andato ad espugnare il campo de La Girada per 1-5, mentre l’Union ha rifilato un poker all’Atletico Nazionale, doppietta di Giacomo Ortis. Chiude il quadro la vittoria dell’Osuf sul campo del Pozzecco, 0-2 il finale con reti di Andrei Adrian Ghiurca e capitan Luciano Spera.

Cristian Tulissi

css.php