normativa

Normativa - Carta dei Principi
In vigore dal 26/07/2000

2 Principi a fondamento dei diritti e dei doveri delle associazioni e dei soci

a) Princìpio della personalità: l'attività svolta nella LCFC deve valorizzare l'individuo con la sua personalità, ponendolo al centro degli interessi e rifuggendo da modelli che lo sacrifichino alla ricerca esasperata del risultato e del protagonismo.
b) Princìpio della partecipazione all'attività: il socio deve essere messo nelle condizioni di svolgere l'attività nella maniera più libera possibile. È pertanto vietata ogni previsione che consenta alle associazioni di limitare la circolazione dei loro soci, se non nella misura prevista dal regolamento dell'attività.
c) Princìpio di gratuità: qualsiasi iniziativa e prestazione all'interno dell'attività sportiva non può perseguire in alcuna maniera, né diretta né indiretta, uno scopo di lucro o di qualsivoglia profitto.
d) Princìpio di solidarietà: gli associati devono svolgere la propria attività e promuovere iniziative tendenti a favorire la socializzazione, l'integrazione e l'aggregazione tra soggetti diversi, combattendo ogni forma di emarginazione e razzismo.
e) Princìpio di lealtà: ogni associato deve sempre comportarsi con correttezza e lealtà, evitando qualsiasi atto teso a raggiungere un vantaggio ingiusto o a provocare danno alla salute altrui. Deve quindi essere rifiutata e prevenuta qualsiasi forma di violenza fisica o morale.

Articolo precedente: 1 Amatorialità
Articolo successivo: 3 Principi organizzativi della LCFC
Print Friendly, PDF & Email