Terza Divisione: Staranzano primo ma con l’amaro in bocca

Terza Divisione: Staranzano primo ma con l’amaro in bocca

Si gioca il recupero della seconda giornata nella terza divisione gir c. Opposte lo Staranzano e il Drenchia Grimacco. I locali, privi di quattro squalificati, incontrano per la prima volta il team delle Valli del Natisone.  L’obiettivo è vincere per  raggiungere i Carioca al primo posto della classifica, anche se la squadra di casa è consapevole che la Coppa Amatori la penalizza e che, in caso di arrivo a pari punti, non potrà ottenere il salto di categoria.

Siamo partiti – dichiara il locale Michel Medeot – con l’intenzione di chiudere nel migliore dei modi la stagione,  creando molte occasioni già in un  primo tempo dove gli ospiti hanno solo accennato a qualche tentativo di ripartenza in contropiede. Nella ripresa il caldo e la stanchezza si fanno sentire maggiormente con conseguente calo dei ritmi di gioco. Fortunatamente riusciamo a sbloccare il risultato con un gran tiro da fuori area del nostro bomber Laurenti, il quale,  nell’azione successiva, deve chiedere il cambio a causa di un infortunio. Chiude  la partita il nostro veterano e pilastro della squadra Oriecuia, siglando il due a zero con una buona dose d’esperienza.
Cala il sipario sulla stagione dello Staranzano, primo a pari punti con il Carioca, anche se risultiamo secondi a causa della coppa Amatori. Un girone giocato bene con una difesa impenetrabile, 0 gol subiti e un rigore parato dal nostro super Vizzi in un periodo dove il gruppo, anche grazie a molte difficoltà avute nel nostro percorso, ne è uscito più forte e unito di prima, trovando anche qualche ragazzo in più sul quali porre le basi per il prossimo anno.
Insomma una bella giornata piena di soddisfazioni, rimane solo un pò d’amaro in bocca per non esser riusciti ad arrivare ufficialmente  primi nel nostro girone. Per come aveva parlato il campo e per i numeri dimostrati dovevamo avere altri risultati. In ogni caso – chiude Medeot –  siamo convinti, società e giocatori, che anche il prossimo anno ci toglieremo molte soddisfazioni.”

Print Friendly, PDF & Email
We have placed cookies on your computer to help make this website better. Read the cookies policy
yes, I accept the cookies