Settore attività, ore calde per preparare i campionati

Il Settore attività della Lega Calcio Friuli Collinare è sempre in fermento. Il suo compito è gestire i campionati, capirne le criticità per poi modulare nuove proposte, ma anche valutare la possibilità di creare nuove manifestazioni, organizzare eventi, proporre iniziative che possano coinvolgere i tesserati. A supervisionare l’attività c‘è Roberto Valerio, responsabile dell’ufficio di presidenza, il cui compito è coordinare e controllare che tutto venga svolto in maniera corretta.

Roberto, quali sono i compiti del Settore Attività in questo periodo?

Premesso che per il Settore Attività non esiste durante l’anno un periodo di “riposo”, senz’altro i mesi più caldi, e non solo perché siamo in estate, sono quelli da giugno a settembre. In questo lasso temporale, recepite anche le richieste delle associazioni, si propongono in successione tutte le manifestazioni della nuova stagione, si devono gestire le iscrizioni, si preparano gironi, si studiano le date di inizio e fine attività, le norme di partecipazione e i calendari.

Ci sono delle persone nuove che sono entrate nel gruppo?

Fortunatamente sì. Quattro tesserati hanno dato la loro disponibilità e si sono aggiunti al nostro gruppo di lavoro. La loro partecipazione dà linfa al settore perché consente, oltre a capirne le dinamiche della fase organizzativa, di avere nuove idee, di alimentare nuovi entusiasmi, di proporre nuovi concetti organizzativi e creare così una sorta di confronto su molti temi che possono tradursi nella realizzazione di importanti novità. Un esempio è l’organizzazione delle Finali Regionali targate LCFC che hanno preso il via a giugno 2019 e che intendiamo proporre ogni anno, cercando di coinvolgere più tesserati possibili. E per fare questo tipo di attività servono idee e persone. Inoltre, gestire l’attività con più persone permette di dividersi i compiti, il lavoro viene fatto meglio e questo genera una ricaduta positiva su tutto il movimento.

Quindi non è un gruppo chiuso, se un tesserato volesse partecipare cosa deve fare?

Assolutamente no! È uno dei principi della LCFC quello di dare la possibilità a chiunque di giocare e di partecipare. Non solo il settore Attività non è un gruppo chiuso, ma qualsiasi Settore della LCFC è aperto a tutti coloro che hanno voglia di stare insieme e incontrarsi per creare un qualcosa che metta in condizione i circa 8000 tesserati di giocare al calcio nel modo migliore. Chi volesse mettere la propria passione al servizio di tutti può proporsi inviando una richiesta all’indirizzo e-mail: [email protected]

Quali sono state le maggiori criticità di questo settore nella passata stagione?

Più che criticità esistono momenti intensi, come i giorni dedicati a creare gironi e norme di partecipazione: in 20 giorni si devono stabilire tutte le date della stagione, tutte le regole per le promosse e retrocesse. Durante la stagione ci sono periodi caldi in cui vanno gestire le telefonate delle squadre che per svariati motivi ti interpellano su arbitri, regole e proposte. Forse, pensandoci, l’unica vera criticità dello scorso anno l’abbiamo avuta a maggio 2019 quando si è pensato di organizzare le Finali Regionali da disputare all’inizio di giugno. È stata una nostra scelta, è vero, ma i tempi corti ci hanno messo un pò di preoccupazione perché non si sapeva il numero delle squadre che avrebbero aderito all’invito. Era una sorta di salto nel vuoto ma, alla fine, l’evento è andato benissimo anche a detta delle Associazioni che hanno partecipato.

 

Print Friendly, PDF & Email