Nuova Normativa, siamo al rush finale

Nuova Normativa, siamo al rush finale

I dirigenti della Lega Calcio Friuli Collinare hanno sfruttato il periodo di pandemia per migliorare l’organizzazione della struttura amatoriale friulana partendo dalla riscrittura della normativa. Lo scopo era quello di continuare l’opera di sburocratizzazione intrapresa negli anni precedenti ma è stata anche un occasione per mantenere vivo il rapporto di amicizia tra i dirigenti, vera forza della lcfc.

Sono state semplificate alcune procedure, ad esempio la richiesta del cartellino, sono stati analizzati i punti che in passato hanno portato delle criticità. Il lavoro, meticoloso e lungo, è durato quasi sei mesi e si è concluso il 31 luglio 2021, in una riunione fiume durata oltre 4 ore, in cui erano presenti 12 consiglieri su 17. Ora manca solo  l’approvazione del Consiglio direttivo per rendere efficaci le nuove norme. Ecco alcune delle novità:

  1. All’inizio della normativa ci sarà, per facilitare la lettura delle regole, una sorta di glossario chiamato “Definizioni”  in cui sono riportate le parole che hanno valore normativo e hanno la funzione di precisare la portata e il significato giuridico dei termini utilizzati, nonché l’ambito di operatività e il campo di applicazione, oggettivo e soggettivo di una determinata norma.
  2. Sono stati  aumentati i rimborsi per le prestazioni arbitrali oltre i 50 km.
  3. E’ stato reso vincolante, al momento dell’iscrizione, l’obbligo di inserire nell’elenco tesserati il nominativo del presidente e del vicepresidente. Tale scelta è stata fatta in quanto sono dati richiesti da  CONI ed Enti di promozione sportiva.
  4. Modificato anche l’art 34 RA dove ora si prevede, qualora ci siamo gare ad eliminazione diretta, i tempi supplementari, istituto che fino ad oggi era previsto solo per le finali.
  5. Grande novità arriva dall’art 46d RA  che cita: Una squadra può mettere a disposizione entrambi i guardalinee di parte. In tal caso l’arbitro darà atto nel referto dell’accordo intercorso tra le squadre, che comporta l’impossibilità per le stesse di eccepire alcunchè sull’operato del guardalinee. La squadra che “presterà” il guardalinee guadagnerà 40 punti in Coppa Amatori. 
  6. Non ci sono più limiti di partecipazione alla gara. Se prima si potevano presentare 18 giocatori nel calcio a 11 e 12 nel calcio a 5, ora si possono inserire quanti atleti e dirigenti si vogliono, l’importante che i tesserati  siano segnalati in lista gara con un numero o un ruolo assegnato ed  essere stati identificati dall’arbitro. Questo sempre nel rispetto degli spazi e dell’ordine che va mantenuto sui terreni di gioco. 
  7. Tolta la funzione di vicecapitano, ruolo ritenuto inutile considerato che la normativa prevede altre figure di riferimento quali l’accompagnatore ufficiale e il capitano.

 

Print Friendly, PDF & Email
We have placed cookies on your computer to help make this website better. Read the cookies policy
yes, I accept the cookies