Normativa

Normativa - Regolamento Calcio a 5
In vigore dal 01/09/2021
Per visualizzare il precedente testo dell'articolo (a destra) e le differenze rispetto a quello oggi in vigore clicca sulle seguenti date: 16/09/2019, 30/06/2012, 03/09/2009, 10/08/2006, 26/07/2000

8 Segnatura di una rete e risultato della gara

a) Una rete risulta segnata quando il pallone ha interamente oltrepassato la linea di porta, tra i pali e sotto la sbarra trasversale, purché l’azione non sia viziata da un fallo rilevato dall'arbitro.
b) Una rete può essere segnata direttamente su calcio d’inizio (art. 9 C5).
c) Una rete non è valida quando è segnata:
1. direttamente (senza successive deviazioni) nella porta avversaria su calcio di punizione indiretto o su rimessa laterale o rimessa del portiere o dopo una parata avvenuta con le mani: in tali casi il gioco deve essere ripreso con una rimessa del portiere;
2. direttamente (senza successive deviazioni) nella propria porta con un calcio di punizione diretto o indiretto o su rimessa laterale o calcio d'angolo: in tal caso il gioco deve essere ripreso con un calcio d’angolo;
3. con un pallone divenuto irregolare: in tal caso il gioco deve essere ripreso con una rimessa dell’arbitro nel punto in cui è stata ravvisata l’alterazione.
d) Il portiere non può segnare direttamente una rete con le mani. Può invece segnarla colpendo il pallone con i piedi, dopo una parata avvenuta con le mani o a seguito di un passaggio di un compagno, purché il pallone abbia prima toccato il terreno di gioco.
e) La squadra che segna il maggiore numero di reti è considerata vincente. Se non sono state segnate reti o se le squadre ne hanno segnato un numero eguale, la gara si conclude in parità.

8 Calcio d'inizio e ripresa del gioco

a) La scelta del campo si effettua prima dell’inizio della gara. L’Arbitro concede al Capitano della squadra seconda nominata la facoltà di scegliere il verso della moneta con cui si effettua il sorteggio. La squadra che vince il sorteggio può scegliere la propria metà campo o il calcio d’inizio della gara.
b) Le squadre, all’inizio dei tempi di gioco o alla ripresa dopo la segnatura di una rete, devono disporsi nella propria metà campo delimitata dalla linea mediana.
c) Al fischio dell’Arbitro il pallone, fermo nel punto centrale della linea mediana, deve essere toccato da un giocatore della squadra che ha diritto di dare il calcio d’inizio, mentre i giocatori della squadra avversaria devono restare a una distanza non inferiore a mt. 3 dal pallone fino a quando questo non sia in gioco.
d) Una rete può essere segnata direttamente su calcio d’inizio.
e) Dopo l’intervallo di metà gara, le squadre devono invertire la propria disposizione in campo.
Il calcio d’inizio deve essere battuto da un calciatore della squadra opposta a quella che ha dato inizio alla gara.
f) Per qualsiasi infrazione il calcio d’inizio deve essere ripetuto, eccetto quando:
1- il calciatore, dopo aver battuto il calcio d’inizio rigiochi nuovamente il pallone prima che lo abbia toccato un altro giocatore, pena un calcio di punizione indiretto a favore della squadra avversaria, dal punto in cui è stato toccato per la seconda volta il pallone;
2- non siano rispettate le regole previste per la rimessa laterale, pena l’attribuzione della stessa alla squadra avversaria.
g) Tutte le riprese del gioco devono avvenire a pallone fermo, a eccezione della rimessa dal fondo da parte del portiere.
h) Nel caso in cui l’arbitro interrompa temporaneamente il gioco per motivi non tecnici, il medesimo direttore di gara deve riprenderlo mediante propria rimessa, facendo cadere il pallone sul terreno di gioco nel punto in cui si trovava al momento dell’interruzione.
Il calciatori devono stare a una distanza adeguata, tale da non impedire la ripresa del gioco.
Il pallone non è giocabile fino a che non abbia toccato il suolo. Qualora sia giocato prima, la rimessa deve essere ripetuta.
Se il pallone, non toccato da alcun giocatore, oltrepassa interamente la linea laterale o di porta, la rimessa deve essere ripetuta.

8 Calcio d'inizio e ripresa del gioco

a) La scelta del campo si effettua prima dell’inizio della gara. L’Arbitro concede al Capitano della squadra seconda nominata la facoltà di scegliere il verso della moneta con cui si effettua il sorteggio. La squadra che vince il sorteggio può scegliere la propria metà campo o il calcio d’inizio della gara.
b) Le squadre, all’inizio dei tempi di gioco o alla ripresa dopo la segnatura di una rete, devono disporsi nella propria metà campo delimitata dalla linea mediana.
c) Al fischio dell’Arbitro il pallone, fermo nel punto centrale della linea mediana, deve essere toccato in avanti da un giocatore della squadra che ha diritto di dare il calcio d’inizio, mentre i giocatori della squadra avversaria devono restare a una distanza non inferiore a mt. 3 dal pallone fino a quando questo non sia in gioco.
d) Una rete può essere segnata direttamente su calcio d’inizio.
e) Dopo l’intervallo di metà gara, le squadre devono invertire la propria disposizione in campo.
Il calcio d’inizio deve essere battuto da un calciatore della squadra opposta a quella che ha dato inizio alla gara.
f) Per qualsiasi infrazione il calcio d’inizio deve essere ripetuto, eccetto quando:
1- il calciatore, dopo aver battuto il calcio d’inizio rigiochi nuovamente il pallone prima che lo abbia toccato un altro giocatore, pena un calcio di punizione indiretto a favore della squadra avversaria, dal punto in cui è stato toccato per la seconda volta il pallone;
2- non siano rispettate le regole previste per la rimessa laterale, pena l’attribuzione della stessa alla squadra avversaria.
g) Tutte le riprese del gioco devono avvenire a pallone fermo, a eccezione della rimessa dal fondo da parte del portiere.
h) Nel caso in cui l’arbitro interrompa temporaneamente il gioco per motivi non tecnici, il medesimo direttore di gara deve riprenderlo mediante propria rimessa, facendo cadere il pallone sul terreno di gioco nel punto in cui si trovava al momento dell’interruzione.
Il calciatori devono stare a una distanza adeguata, tale da non impedire la ripresa del gioco.
Il pallone non è giocabile fino a che non abbia toccato il suolo. Qualora sia giocato prima, la rimessa deve essere ripetuta.
Se il pallone, non toccato da alcun giocatore, oltrepassa interamente la linea laterale o di porta, la rimessa deve essere ripetuta.

8 Calcio d'inizio e ripresa del gioco

a) La scelta del campo si effettua prima dell’inizio della gara. L’Arbitro concede al Capitano della squadra seconda nominata la facoltà di scegliere il verso della moneta con cui si effettua il sorteggio. La squadra che vince il sorteggio può scegliere la propria metà campo o il calcio d’inizio della gara.
b) Le squadre, all’inizio dei tempi di gioco o alla ripresa dopo la segnatura di una rete, devono disporsi nella propria metà campo delimitata dalla linea mediana.
c) Al fischio dell’Arbitro il pallone deve essere toccato in avanti da un giocatore della squadra che ha diritto di dare il calcio d’inizio, mentre i giocatori della squadra avversaria devono restare a una distanza non inferiore a mt. 3 dal pallone fino a quando questo non sia in gioco.
d) Al calcio d'inizio o di ripresa del gioco, il pallone deve essere posizionato nel punto centrale della linea mediana o rispettivamente dov'è avvenuta l'infrazione. In entrambi i casi il pallone deve essere fermo.
e) Dopo l’intervallo di metà gara, le squadre devono invertire la propria disposizione in campo. Il calcio d’inizio deve essere battuto da un calciatore della squadra opposta a quella che ha dato inizio alla gara.
f) Per qualsiasi infrazione alla regola 7 il calcio d’inizio deve essere ripetuto, eccetto quando:
1- il calciatore, dopo aver battuto il calcio d’inizio o qualsiasi ripresa di gioco, giochi nuovamente il pallone prima che lo abbia toccato un altro giocatore, pena un calcio di punizione indiretto a favore della squadra avversaria, dal punto in cui è stato toccato per la seconda volta il pallone;
2- non siano rispettate le regole previste per la rimessa laterale, pena l’attribuzione della stessa alla squadra avversaria.
g) Nel caso in cui l’Arbitro interrompa temporaneamente il gioco per motivi non tecnici, il medesimo Direttore di gara deve riprenderlo mediante propria rimessa, facendo cadere il pallone sul terreno di gioco nel punto in cui si trovava al momento dell’interruzione.
Il calciatori devono stare a una distanza adeguata, tale da non impedire la ripresa del gioco.
Il pallone non è giocabile fino a che non abbia toccato il suolo. Qualora sia giocato prima, la rimessa deve essere ripetuta.
Se il pallone, non toccato da alcun giocatore, oltrepassa interamente la linea laterale o di porta, la rimessa deve essere ripetuta.

8 Calcio d'inizio e ripresa del gioco

a) La scelta del campo si effettua prima dell’inizio della gara. L’Arbitro concede al Capitano della squadra seconda nominata la facoltà di scegliere il verso della moneta con cui si effettua il sorteggio. La squadra che vince il sorteggio può scegliere la propria metà campo o il calcio d’inizio della gara.
b) Le squadre, all’inizio dei tempi di gioco o alla ripresa dopo la segnatura di una rete, devono disporsi nella propria metà campo delimitata dalla linea mediana.
c) Al fischio dell’Arbitro il pallone deve essere toccato in avanti da un giocatore della squadra che ha diritto di dare il calcio d’inizio, mentre i giocatori della squadra avversaria devono restare a una distanza non inferiore a mt. 3 dal pallone fino a quando questo non sia in gioco.
d) Al calcio d'inizio o di ripresa del gioco, il pallone deve essere posizionato nel punto centrale della linea mediana o rispettivamente dov'è avvenuta l'infrazione (art.14/2/c). In entrambi i casi il pallone deve essere fermo.
e) Dopo l’intervallo di metà gara, le squadre devono invertire la propria disposizione in campo. Il calcio d’inizio deve essere battuto da un calciatore della squadra opposta a quella che ha dato inizio alla gara.
f) Per qualsiasi infrazione alla regola 7 il calcio d’inizio deve essere ripetuto, eccetto quando:
1- il calciatore, dopo aver battuto il calcio d’inizio o qualsiasi ripresa di gioco, giochi nuovamente il pallone prima che lo abbia toccato un altro giocatore, pena un calcio di punizione indiretto a favore della squadra avversaria, dal punto in cui è stato toccato per la seconda volta il pallone (art.14/2/c);
2- non siano rispettate le regole previste per la rimessa laterale, pena l’attribuzione della stessa alla squadra avversaria.
g) Nel caso in cui l’Arbitro interrompa temporaneamente il gioco per motivi non tecnici, il medesimo Direttore di gara deve riprenderlo mediante propria rimessa, facendo cadere il pallone sul terreno di gioco nel punto in cui si trovava al momento dell’interruzione (art.14/2/c).Il calciatori devono stare a una distanza adeguata, tale da non impedire la ripresa del gioco.
Il pallone non è giocabile fino a che non abbia toccato il suolo. Qualora sia giocato prima, la rimessa deve essere ripetuta.
Se il pallone, non toccato da alcun giocatore, oltrepassa interamente la linea laterale o di porta, la rimessa deve essere ripetuta.

8 Calcio d'inizio e ripresa del gioco

a) La scelta del campo si effettua prima dell’inizio della gara. L’Arbitro concede al Capitano della squadra seconda nominata la facoltà di scegliere il verso della moneta con cui si effettua il sorteggio. La squadra che vince il sorteggio può scegliere la propria metà campo o il calcio d’inizio della gara.
b) Le squadre, all’inizio dei tempi di gioco o alla ripresa dopo la segnatura di una rete, devono disporsi nella propria metà campo delimitata dalla linea mediana.
c) Al fischio dell’Arbitro il pallone deve essere toccato in avanti da un giocatore della squadra che ha diritto di dare il calcio d’inizio, mentre i giocatori della squadra avversaria devono restare a una distanza non inferiore a mt. 3 dal pallone fino a quando questo non sia in gioco.
d) Al calcio d'inizio o di ripresa del gioco, il pallone deve essere posizionato nel punto centrale della linea mediana o rispettivamente dov'è avvenuta l'infrazione. In entrambi i casi il pallone deve essere fermo.
e) Dopo l’intervallo di metà gara, le squadre devono invertire la propria disposizione in campo. Il calcio d’inizio deve essere battuto da un calciatore della squadra opposta a quella che ha dato inizio alla gara.
f) Per qualsiasi infrazione alla regola 7 il calcio d’inizio deve essere ripetuto, eccetto quando:
1- il calciatore, dopo aver battuto il calcio d’inizio o qualsiasi ripresa di gioco, giochi nuovamente il pallone prima che lo abbia toccato un altro giocatore, pena un calcio di punizione indiretto a favore della squadra avversaria, dal punto in cui è stato toccato per la seconda volta il pallone;
2- non siano rispettate le regole previste per la rimessa laterale, pena l’attribuzione della stessa alla squadra avversaria.
g) Nel caso in cui l’Arbitro interrompa temporaneamente il gioco per motivi non tecnici, il medesimo Direttore di gara deve riprenderlo mediante propria rimessa, facendo cadere il pallone sul terreno di gioco nel punto in cui si trovava al momento dell’interruzione.
f)Il calciatori devono stare a una distanza adeguata, tale da non impedire la ripresa del gioco.
Il pallone non è giocabile fino a che non abbia toccato il suolo. Qualora sia giocato prima, la rimessa deve essere ripetuta.
Se il pallone, non toccato da alcun giocatore, oltrepassa interamente la linea laterale o di porta, la rimessa deve essere ripetuta.
Articolo precedente: 7 Pallone in gioco
Articolo successivo: 9 Rimessa laterale
Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email
We have placed cookies on your computer to help make this website better. Read the cookies policy
yes, I accept the cookies